Portogallo – DAY3 : Ogier e Ingrassia regalano un altro successo alla Volkswagen

Ancora una volta, il francese Sebastien Ogier è riuscito ad imporsi al fianco di Julien Ingrassia su Volkswagen Polo WRC e nel secondo weekend di aprile, nei dintorni di Faro, ha deciso di farlo in grande stile mostrando nuovamente ottime doti velocistiche, una grande maturità ed un passo inarrivabile per gli avversari; tutte caratteristiche non nuove per il driver di Gap che preso in mano il volante della Polo WRC non ha avuto rivali, almeno sulla terra, replicando il risultato di qualche settimana fa in Messico.

Analizzando più a fondo la tre giorni lusitana, solamente un pilota è riuscito a portarsi davanti all’uomo Volkswagen, quel Mads Ostberg uscito troppo presto di scena a causa di un grossolano errore già nel terzo crono, che gli costa poi a fine giornata un ritardo di circa quindici minuti. Nelle due tappe seguenti il norvegese tenta il tutto per tutto concludendo la trasferta portoghese all’ottavo posto.

Se per la prima guida Ford i problemi si sono limitati solamente, si fa per dire, alla prima giornata, per Jari-Matti Latvala il calvario è iniziato lungo il dodicesimo impegno cronometrato quando occupava la seconda posizione ed in procinto di raggiungere Ogier in vetta; danneggia la sospensione posteriore destra e nella prova seguente è la trasmissione a cedere, costringendo il finlandese in coppia con Anttila a percorrerla con sole due ruote motrici, perdendo dunque ogni possibilità di agguantare Ogier.

Secondo al traguardo con un minuto di distacco è Mikko Hirvonen con Jarmo Lehtinen su Citroen DS3 WRC, sempre vicino al leader francese ed incredibilmente regolare, cosa non facile lungo le impervie strade del Rally de Portugal. Limitando i danni è il già citato Jari-Matti Latvala a raggiungere il gradino più basso del podio su Polo con circa cinque primi di ritardo precendendo Evgeny Novikov con Ilka Minor su Ford. Autore di un’ottima prestazione è il qatariota Nasser Al-Attiyah che navigato dal nostro Giovanni Bernacchini centra il quinto posto davanti ad Andreas Mikkelsen al debutto sulla seconda Polo WRC in gara.

Settima piazza per il ceco Martin Prokop su Ford il quale riesce a regolare la disperata avanzata di Mads Ostberg e Jonas Andersson nelle battute finali. Khalid Al-Qassimi con Scott Martin raggiunge il nono posto sulla terza Citroen DS3 WRC ufficiale risolvendo nella penultima speciale la faccenda con l’arrembante Esapekka Lappi, prim’attore in WRC-2 in gara con una Skoda Fabia S2000 ufficiale. Gara da dimenticare invece per Daniel Sordo e Carlos Del Barrio partiti subito forte e costantemente sui tempi di Ogier ma rallentati poi da un’uscita di strada nella sesta speciale e rimediando alla fine un deludente dodicesimo posto. Tra gli italiani, buono prestazione per il veneto Edoardo Bresolin con Rudy Pollet su Ford Fiesta RRC terminati al ventitreesimo posto assoluto.

Nella graduatoria riservata alla vetture 2RM eccezionale piazzamento per Bryan Bouffier e Xavier Panseri che portano la loro Citroen DS3 R3T al tredicesimo posto precendendo numerose vetture a quattro ruote motrici.

Prossimo appuntamento del Campionato Mondiale Rally in terra sudamericana per il 33° Rally Argentina con fulcro nella città di Villa Carlos Paz, sperando in un qualcosa di più incerto ed emozionante.