Retro Box Awards – A Maria De Villota un menzione speciale “Racer Inside”

I piloti, si sa, sono persone che spesso dimostrano una tenacia e un coraggio non comuni, e Maria De Villota rappresenta in pieno entrambe le caratteristiche, guadagnandosi una menzione speciale “Racer Inside” all’interno dei Retro Box Awards 2012.

Entrata a far parte del team Marussia come test-driver nel marzo del 2012, la De Villota si è potuta mettere per la prima volta alla guida della monoposto di Banbury il 3 luglio, per un test aerodinamico all’aeroporto di Duxford. Proprio durante quel test, al termine del suo primo run, Maria è andata a impattare, a una velocità tra i 50 e i 65 Km/h, contro il portellone aperto di un camion, che ha colpito proprio il casco della 32enne madrilena.

Maria De Villota ha perso un’occhio, il gusto, l’olfatto e subito una miriade di fratture al cranio che hanno messo in pericolo la sua vita, ma non si è arresa: ha lottato con il fisico e soprattutto con la mente per ritornare a vivere, prima ancora che a essere un pilota. La sequenza degli interventi chirurgici non è ancora terminata, ma a ottobre Maria è apparsa in pubblico e ha concesso una lunga intervista al periodico Hola!, in cui ha espresso tutti i valori tipici di chi la competizione – anche non in senso strettamente motoristico – le ha nel sangue.

“L’incidente mi ha dato una nuova prospettiva con cui guardare la vita e le cose che contano” ha detto. “Mi ha insegnato che per ottenere quello che vuoi devi imparare il sacrificio e l’impegno. Ora ho solo un occhio e forse percepisco più cose di prima. Prima dell’incidente, la mia vita era una corsa contro il tempo, ma ora so che ogni tanto ci si deve fermare e rapportarsi con le cose in modo diverso.”

Quando finiranno i mal di testa e quale sarà il futuro della De Villota ancora non si può sapere, ma non possiamo che fare i miglior auguri a Maria e prendere esempio dal suo spirito da “Racer Inside”!

Stay Tuned!