BACK TO THE FUTURE: L’ARTE DELLA POLE POSITION

E’ uno dei momenti più emozionanti del fine settimana motoristico. La caccia alla pole position. Il momento in cui il pilota è solo con la sua auto a confrontarsi con il tempo…un decimo a300 km/hè sempre un decimo, ed è bene guadagnarlo non perderlo.

La caccia alla pole è cambiata negli anni…Fino ad un decennio fa si trattava di annusare l’aria, aspettare la nuvola giusta, scaldare bene pneumatici e motori da qualifica. Frena un po’ più in la…avevi 12 giri per cacciare il momento giusto. Ora il format è cambiato ma almeno si è tornati ad avere i serbatoio vuoti e non falsati dal carico di benzina da utilizzare in partenza come a metà anni 2000. Ma cosa prova un pilota in quei momenti?

Lasciamo parlare colui che delle pole position è il re indiscusso, che della ricerca del limite ne ha fatto un marchio di fabbrica. Quando quel casco giallo faceva capolino fuori dai box al venerdi o sabato si sapeva quasi sempre come sarebbe andata a finire… AYRTON SENNA intervistato da Motorsport magazine.

Articolo © Motorsport magazine

watch?v=G5TsarFWxBk

watch?v=6c-CF6ybUB4

watch?v=NJ93xQKzdiM

watch?v=geJMv8Qzp-Q