Legendary Teams – Pescarolo Team: luci ed ombre ai piedi de La Sarthe

La seconda puntata della rubrica Legendary Teams è dedicata al Pescarolo Team, creato nel 1999 dall’ex driver di Matra e Williams Henri Pescarolo.

Abbandonata la carriera da pilota, dopo oltre 30 anni di militanza in F1 e nelle competizioni Endurance, Henri Pescarolo decise di fondare un proprio team e partecipare alla Le Mans 24 Hours del 1999. Importantissimo fu l’aiuto di Yves Courage, che gli fornirà i telai, e della Porsche per i boxer 6 cilindri che spinsero il prototipo fino al 9° posto finale; incoraggiante al punto da convincere i vertici della squadra a cercare un quartier generale da cui dirigere le attività sportive future.
L’avvento del nuovo Secolo porta nell’ovile sito presso il Circuit de La Sarthe i motori Peugeot, che solo nel 2004 lasceranno spazio ai V10 Judd.

Il 2005 consegnerà a Pescarolo la prima vera soddisfazione: il trionfo della Le Mans Series. L’unico neo della stagione sta nell’epilogo della 24 Ore di Le Mans, dominata fino a due ore dal termine e sfumata a causa del fuori pista del giapponese Soheil Ayari; il secondo posto, si sa, non accontenta nessuno. La stagione 2006 vedrà bissare sia la vittoria nella LMS che la piazza d’onore a Le Mans, questa volta però l’amaro in bocca non l’ha lasciato il fuori pista quanto la superiorità schiacciante dei motori diesel di Audi che dal 2007 – anno d’esordio del primo prototipo auto-costruito, il Pescarolo 01- lascerà alla squadra francese il primato dei motorizzati benzina.

La crisi economica globale non risparmia il Pescarolo Team, il quale finirà nel 2009 alle aste giudiziarie. L’aiuto di tre amici facoltosi permetterà alla leggenda Henri Pescarolo di segnare il nome della propria squadra nell’ entry list della 24 Ore di Le Mans del 2011, terminata in anticipo a causa di una debacle tecnica. La passata edizione della celebre corsa di durata, inaugurata da un pauroso incidente nelle prime prove, è terminata prima della 12esima ora e non ha reso giustizia agli sforzi compiuti per tornare alle corse.

Il 2013 saprà dirci se il Pescarolo Team sarà in grado di tornare competitivo; il divario tra i motori benzina e i diesel -con l’implemento della tecnologia ibrida- non renderà di certo la strada in discesa al 71enne parigino.