PICS OF THE WEEK: Dodge e la NASCAR, addio o arrivederci?

Il marchio Dodge lascerà la Sprint Cup con in tasca il titolo conquistato da Brad Keselowski, il primo dal 1975, anno del quinto alloro di Richard Petty.

Il passaggio del team Penkse a Ford ha lasciato Dodge senza una squadra di riferimento in grado di trainare lo sviluppo e dai piani alti non se la sono sentita di mettere in piedi un programma o di rilevare quello di Roger Penske.

Alla luce del successo di Keselowski le dichiarazioni di Ralph Gilles lasciano ancora più punti interrogativi sulle scelte che hanno portato alla separazione di Dodge da uno dei team più importanti del motorsport americano:

“E’ molto difficile replicare la situazione che c’era con Penkse.” ha detto il CEO del marchio SRT, ramo sportivo di Dodge, a Sports Illustrated. “Che team! Non posso che provare un grande rispetto per la professionalità di Roger, per la sua attenzione ai dettagli. Penso che abbia introdotto in questo sport un metodo che altri dovranno presto emulare, perché è riuscito a fare moltissimo con molto poco. Certo, ha grandi risorse, ma è impareggiabile nel concentrarle”.

Non abbiamo mai fatto mistero della nostra disapprovazione per la scelta del gruppo Fiat-Chrysler e ci auguriamo che non si tratti di un addio, ma bensì di un arrivederci, perché la NASCAR rappresenta un veicolo pubblicitario irrinunciabile per chi ambisce a posizioni rilievo nel mercato americano e la Charger sviluppata per la Sprint Cup 2013 si era subito rivelata la più caratterizzata tra le nuove vetture.

Chissà che nel 2014 non si rivedano in pista le Dodge, magari schierate dal Richard Childress Racing. Il team di Richard Childress sembra avere qualche difficoltà con la nuova iniezione elettronica e nelle scorse settimane l’Earnhardt-Ganassi Racing ha annunciato che acquisterà i motori dal team Hendrick. Proprio la preponderanza di Hendrick in casa Chevrolet, unita ad un trend che vuole un solo motorista per costruttore — Roush per Ford, TRD per Toyota — potrebbe rappresentare un buon appiglio per un rientro in grande stile da parte di Dodge.

In ogni caso sarò un peccato non vedere in pista Charger, Challenger e Ram nel 2013 e per questo vi proponiamo questa galleria tutta Dodge, un marchio che è parte integrante della storia della NASCAR!

Stay Tuned!