AstroSebastian

La Ferrari di Vettel sfreccia nella notte del Bahrain: dopo tre GP il tedesco è leader solitario del Mondiale (© Getty Images)

 

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

SAKHIR – È una Pasqua di autentica resurrezione quella imbastita da Vettel e dalla Ferrari nel Gran Premio del Bahrain che ha visto il quattro volte iridato tedesco incamerare la seconda vittoria stagionale davanti a un incredulo Hamilton e al paffuto Bottas, poleman del sabato sera. A poco è servita la sfuriata del finlandese più veloce di questo scorcio di Formula 1 2017, da non confondere con Raikkonen poi quarto al traguardo, mentre Lewis dopo una scialba partenza si incartava da solo rallentando Ricciardo all’ingresso della corsia box fino a rimediare cinque secondi di penalità al secondo pit-stop. Uno spettacolo nemmeno troppo dignitoso se rapportato allo stratagemma tattico architettato dal Cavallino con AstroSebastian, per dirla strizzando l’occhio all’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, a proprio agio nel gestire la sosta anticipata e la safety-car intervenuta per rimuovere la Williams di Stroll. Ottenuto il comando delle operazioni nel paesaggio lunare di Sakhir, per il ferrarista si è trattato di tenere a distanza Hamilton e di ingurgitare controvoglia un sorso della bevanda analcolica riservata ai primi tre. Affrontare le qualifiche pensando alla gara: Arrivabene ha spiegato così il trionfo di Vettel nella speranza di prolungare la Pasqua di due settimane così da scartare al Sochi Autodrom un meraviglioso uovo Fabergé tanto caro agli zar di Russia.

Twitter @Fra55oni