Attenti al lupo

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

[dropcap]«C[/dropcap]’è una casetta piccola così, con tante finestrelle colorate. E una donnina piccola così, con due occhi grandi per guardare. E c’è un omino piccolo così, che torna sempre tardi da lavorare, e ha un cappello piccolo così, con dentro un sogno da realizzare, e più ci pensa più non sa aspettare». Nell’attacco della mitica “Attenti al lupo”, il grande Lucio Dalla aveva previsto tutto. La spartana ma funzionale sede della Sauber a Hinwil, nel cantone svizzero di Zurigo, le responsabilità sempre maggiori attribuite alla «donnina» Monisha Kaltenborn, unica esponente del gentil sesso a occupare una posizione dirigenziale in Formula 1, insieme all’eterno occhieggiare di un «omino», il patron Peter Sauber, che a quasi 70 primavere ritiene di avere ancora un sogno da realizzare. Con l’ambizioso Nico Hulkenberg e il rookie Esteban Gutierrez, l’estrema C32 firmata dal giovane Matt Morris può togliersi delle belle soddisfazioni nel Mondiale 2013. Ciao Lucio, siamo propensi a credere che da appassionato di corse avresti apprezzato anche tu.