Che fare per spiegare Luchino

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

[dropcap]H[/dropcap]a abbracciato le teorie degli economisti di Chicago, Illinois, e le ha fatte sue premurandosi di comunicarlo ai potenziali elettori. Oscar Giannino, acuto giornalista ex di Libero e fondatore del movimento politico Fare per Fermare il Declino,  è scivolato su due lauree e un master in Economia alla University of Chicago Booth School of Business tanto da dover cedere la presidenza all’avvocato Silvia Enrico. «Per me è stato automatico – ha tentato l’arrocco Giannino – il master è come se lo avessi fatto». Da poche settimane, invece, a capo dell’ufficio stampa della Scuderia Ferrari c’è un certo Renato Bisignani, figlio del discusso faccendiere Luigi, mentre lo storico Colajanni ha lasciato l’incarico assumendo il ruolo di Head of Communication per l’Europa e il Middle East. Indimenticabili, fin dai tempi di Schumacher, i siparietti del laconico Luca a tu per tu con i giornalisti Rai. Lui, a differenza dell’agghindato Oscar di Fare, non ha ancora spiegato di non avere praticamente mai detto nulla in oltre dieci anni al box Ferrari. Ma, appunto, appreso del caso Giannino, per noi è come se lo avesse fatto.