Eye of the tiger

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

[dropcap]L[/dropcap]e tigri della Malesia, tanto care a Salgari, rischiano l’estinzione. Meglio tutelarle, dunque, anche se dalle parti di Sepang, dove prima della costruzione del circuito ci si poteva imbattere nella giungla, queste rispondono ai nomi di Jessica Michibata e Nicole Scherzinger, fidanzate rispettivamente con Button e Hamilton. Il giovedì Webber, chissà perché, si lascia immortalare dai fotografi con il papà di Jenson: è probabile che Jessica e Nicole non avessero ancora messo piede fuori dall’albergo. Le usanze locali, tra un acquazzone e l’altro, sembrano influenzarle nella scelta del vestiario, molto “oriental style”. Ovunque nel paddock la canicola non lascia scampo. In gara le lotte intestine Webber-Vettel e Rosberg-Hamilton fanno vedere i sorci verdi a Newey e Brawn appollaiati in pit wall, mentre Kovalainen, «vecchia» conoscenza al box Caterham, appare rilassato e quasi abbronzato. Poi Lewis torna per qualche secondo un pilota McLaren quando sbaglia piazzola al pit stop. Alle luci della sera gli artigli delle «tigri» da Gran Premio affondano presumibilmente nelle valigie Louis Vuitton; ad aprile si va in Cina e Bahrain, ma non sarà uno scherzo.