Titoli di Bottas

Terzo successo stagionale per Bottas nell’ultimo GP del Mondiale 2017 (© Getty Images)

 

A cura di Ermanno Frassoni

[divider]

ABU DHABI – È più artificiale del solito l’isola di Yas Marina, cospicuo investimento del locale gruppo immobiliare Aldar Properties quantificabile in circa quaranta miliardi di dollari, in parole povere un faraonico lembo di terra di oltre duemila ettari capace di ospitare nel suo ventre un circuito per la Formula 1, un parco cinematografico della Warner Bros. e il complesso Ferrari World. Eppure, tra gli sfolgoranti campi da golf e gli alberghi extra-lusso sotto la splendente patina di Abu Dhabi, ultimo weekend del Mondiale pagato a peso d’oro dagli organizzatori, non si intravede l’assegnazione di alcun titolo iridato: tutto è già stato deciso negli Usa (Mercedes campione Costruttori) e in Messico (Hamilton al top nella classifica piloti). Titoli di coda, anzi di Bottas, per il finlandese Valtteri in una finale pirotecnica solo per i fuochi d’artificio dopo la bandiera a scacchi. Doppietta stellata, dunque, con Lewis secondo ma nemmeno troppo minaccioso nei confronti del pur coriaceo compagno di colori al terzo centro stagionale. Podio piuttosto anonimo per Vettel subito davanti a Raikkonen, mentre più indietro hanno dato (poco) spettacolo Alonso e Massa in una sorta di revival della bagarre in Brasile e l’improbabile duo Grosjean-Stroll. Se ne riparlerà nel 2018 con una certezza: l’Italia non sarà ai Mondiali di calcio in Russia e spetterà alla Ferrari, croce e delizia, il ruolo di Nazionale dei motori.

Twitter @Fra55oni