Categorie
Salite

Cambia l’auto ma non il risultato : Faggioli trionfa sul Col Saint Pierre!

MONTAGNE-2014-COL-ST-PIERRE-La-NORMA-de-Simone-FAGGIOLI-640x360

Simone Faggioli scende dall’Osella FA30, sale sulla Norma M20FC e vince ancora!
Grande risultato al Col Saint Pierre in Francia, 1^ tappa del CEM 2014, per il pilota di Bagno a Ripoli che vince e convince sulla sua nuova biposto.

Bravo anche Christian Merli che con la sua Osella PA2000 si è classificato alla spalle di Faggioli ed è stato l’unico ad averlo impensierito nel week-end.

3° posto per Eric Berguerand, che incamera punti per il CEM ma non continuerà, concentrandosi sul campionato Svizzero e con qualche sporadica puntata nell’Europeo. Al 4° posto è finito Federico Liber, all’esordio sulla Reynard K02 con cui prenderà parte a tutto il campionato, in continuo miglioramento man mano che aumentano i km di esperienza.

In divisione 1 punti pesanti per Jaromir Maly con la sua Mitsubishi Lancer Evo 8, davanti a Igor Stefanowski e Christian Schweiger, anche loro dotati di vettura giapponese, rispettivamente versione IX e VIII.

Passo falso invece per la nuova Wolf, che avrebbe dovuto essere portata in gara da David Hauser ma che non si è nemmeno presentata alle verifiche. Problemi di natura elettronica scoperti appena prima di caricare l’auto sul camion, hanno rimandato il debutto della nuova vettura.

La prossima gara del CEM è prevista per il 27 aprile in Austria a Rechberg, dove la pattuglia dei contendenti al titolo continentale dovrebbe aumentare, nonostante la consapevolezza che il re delle salite rimane ancora Simone Faggioli, nonostante un’auto ancora bisognosa di sviluppo.

Di Andrea Bevilacqua

Cuoco e fotografo a tempo perso. Appassionato di rally, cross country e motonautica, con un occhio di riguardo per le salite.