Cambia l’auto ma non il risultato : Faggioli trionfa sul Col Saint Pierre!

MONTAGNE-2014-COL-ST-PIERRE-La-NORMA-de-Simone-FAGGIOLI-640x360

Simone Faggioli scende dall’Osella FA30, sale sulla Norma M20FC e vince ancora!
Grande risultato al Col Saint Pierre in Francia, 1^ tappa del CEM 2014, per il pilota di Bagno a Ripoli che vince e convince sulla sua nuova biposto.

Bravo anche Christian Merli che con la sua Osella PA2000 si è classificato alla spalle di Faggioli ed è stato l’unico ad averlo impensierito nel week-end.

3° posto per Eric Berguerand, che incamera punti per il CEM ma non continuerà, concentrandosi sul campionato Svizzero e con qualche sporadica puntata nell’Europeo. Al 4° posto è finito Federico Liber, all’esordio sulla Reynard K02 con cui prenderà parte a tutto il campionato, in continuo miglioramento man mano che aumentano i km di esperienza.

In divisione 1 punti pesanti per Jaromir Maly con la sua Mitsubishi Lancer Evo 8, davanti a Igor Stefanowski e Christian Schweiger, anche loro dotati di vettura giapponese, rispettivamente versione IX e VIII.

Passo falso invece per la nuova Wolf, che avrebbe dovuto essere portata in gara da David Hauser ma che non si è nemmeno presentata alle verifiche. Problemi di natura elettronica scoperti appena prima di caricare l’auto sul camion, hanno rimandato il debutto della nuova vettura.

La prossima gara del CEM è prevista per il 27 aprile in Austria a Rechberg, dove la pattuglia dei contendenti al titolo continentale dovrebbe aumentare, nonostante la consapevolezza che il re delle salite rimane ancora Simone Faggioli, nonostante un’auto ancora bisognosa di sviluppo.