Guest post – Le prime novità delle salite per il 2014!

Ve lo avevamo promesso in occasione della puntata di RetroBox con Simone Faggioli ed eccole qui! Le salite sbarcano su Motorsport Rants e lo fanno grazie al mitico Andrea Bevilacqua, che le seguirà per voi sulle pagine di questa gabbia di matti. Benvenuto Andrea e buon divertimento a tutti!

[divider]
[space height=”20″]

La notizia principale tra tutte è una: il Team Faggioli ha messo in vendita tutte le Osella in suo possesso, esclusa la FA30 numero 1 con cui Simone Faggioli domina in Italia e Europa da ormai da un paio di stagioni.

Simone ha provato in Franciacorta la Wolf GB08MJ, la monoposto carenata con cui la Wolf parteciperà in prima persona in classe P1 al campionato SCCA, negli Stati Uniti. La monoposto è progettata per il mercato americano, però la guida centrale e le forme molto filanti potranno far sì che possa diventare molto competitiva e appetibile anche per le gare in salita.

Monoposto con cui dovrebbe correre anche Maurizio Pitorri, il quale ha portato la Wolf GB08 all’esordio nelle salite partecipando a tutto il CEM 2013 e dovrebbe passare nel 2014 al nuovo telaio, motorizzato con un inedito 1100 turbo, accreditato di 390 CV, con cui andrebbe ad inserirsi tra le E2B-2000.

Anche Christian Merli, runner-up fino alla fine contro Simone Faggioli per la conquista del titolo italiano nel 2013 ha messo in vendita la sua PA 2000 e Omar Magliona, dopo la conquista dell’Italiano nel gruppo CN, potrebbe scegliere la PA 2000 per puntare ancora più in alto.

Per quanto riguarda le turismo, si attende con molta trepidazione il ritorno in gara della mitica Skoda Octavia Wagon E1, acquistata da Rino Tinella lo scorso anno, con cui il compianto Fabio Danti aveva infiammato il pubblico delle salite italiane nel 1999, e che dopo il ritiro della squadra a fine 2000 non era stata mai più utilizzata.

Herbert Pregartner dovrebbe partecipare a tutto il campionato Europeo con la sua bellissima Porsche 997 RSR E2-SH, per puntare alla vittoria del campionato europeo di Divisione II, mentre il suo connazionale Mike Jelinek potrebbe abbandonare la sua Subaru Impreza Wrx ’99 E1 per passare ad una più recente Impreza N14.

Passando ai calendari, la novità più importante è la creazione del “FIA Hill Climb Masters” che avrà sede sulla veloce e corta (appena 2 km) salita di Eschdorf, in Lussemburgo, l’11 e 12 ottobre 2014.

A questo evento potranno partecipare solo i piloti che nel 2014 si saranno classificati tra i primi dodici (per categoria) nel FIA European Hill Climb Championship e FIA International Hill Climb Cup, i primi 3  dei campionati di zona FIA, i migliori piloti di ogni campionato nazionale (Top 5 in ogni classe, Top 3 in ciascun gruppo), più il miglior pilota donna e il miglior junior (sotto i 23 anni) designato da ciascuna federazione nazionale.  La speranza è quella di attirare i piloti delle nazioni che solitamente non partecipano alle gare di campionato europeo, in particolar modo gli inglesi, senza dimenticarci però dei Belgi e dei balcanici, per poter creare una gara che incoroni il “Champion of Champions” tra tutti i campioni internazionali e nazionali, e la nazione vincitrice della “Nations Cup”.

Insomma, il 2014 si prospetta una anno con cambiamenti importanti, sia a livello italiano che europeo, non ci resta che attendere i nuovi aggiornamenti e le prime dichiarazioni di partecipazione dei piloti.

Andrea Bevilacqua