BACK TO THE FUTURE OGGI,NEL 1990 IL GP U.S.A. DELLE SORPRESE

Oggi, nel 1990 , prendeva il via nel circuito cittadino di Phoenix il mondiale di F1. Assorbita la gioia durata troppo poco di avere Martini su Minardi secondo in griglia e de Cesaris terzo, lo spettacolo, quel pomeriggio, lo regalarono Alesi e Senna, in una delle lotte più belle della F1. Quel 90 portò a …

Read moreBACK TO THE FUTURE OGGI,NEL 1990 IL GP U.S.A. DELLE SORPRESE

Indy 500: La cronaca e le statistiche.

Fa’ molto caldo ad Indianapolis, la temperatura si alza ben oltre i 30 gradi.
Pre-gara come al solito coinvolgente con la presentazione dei piloti, l’inno, il ricordo dei militari caduti (siamo nel Memorial Day). Quest’anno non c’è Jim Nabors ad interpretare dal vivo “Back Home again in Indiana”:il cantante è malato e viene diffusa una registrazione.
Brian Herta guida la monoposto di Dan Wheldon per un giro d’onore come tributo per lo sfortunato pilota inglese.
Allineamento quasi perfetto delle 11 file da tre: bandiera verde e il poleman Briscoe prende la testa della corsa.

Read moreIndy 500: La cronaca e le statistiche.

Indy 500, La terza corona di Franchitti.

Dario Franchitti si impone per la terza volta nella 500 miglia di Indianapolis.
Il pilota scozzese, campione Indycar in carica, ha vinto dopo una grande rimonta: in occasione della prima tornata di pit stop era stato tamponato in corsia box da Viso ed era precipitato in fondo al gruppo.
Ma con pazienza, classe e grande velocità Franchitti ha recuperato il gruppo di testa, riproponendosi in lotta per la vittoria.

Read moreIndy 500, La terza corona di Franchitti.

Indy 500: La pole è di Briscoe.

Ryan Briscoe, 30 anni, australiano, scrive il suo nome nella storia di Indianapolis, aggiudicandosi la pole position dell’edizione numero 96 della 500 miglia.
Il pilota di Roger Penske, alla sua settima partecipazione alla classicissima dell’Indiana, era già partito in prima fila due volte (secondo nel 2009, terzo nel 2008).
Le prove di qualificazione hanno attribuito le posizioni delle prime 8 file, cioe i primi 24 posti in griglia: le restanti 9 caselle se le giocheranno nel bump day i piloti che non sono riusciti a garantirsi oggi la qualificazione.
Tra questi Alesi e la De Silvestro, che, consci della scarsa competitività del motore Lotus, hanno preferito non scendere in pista oggi (ben difficilmente avrebbe ottenuto un posto utile nei 24, quindi hanno preferito concentrarsi direttamente sul bump day).
Anche Clauson, Carpenter e Servia, coinvolti in incidenti senza conseguenze, dovranno ricorrere al bump day per ottenere la qualificazione.

Read moreIndy 500: La pole è di Briscoe.

Marco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

Marco Andretti mette la sua firma in calce al Fast Friday, l’ultima sessione di libere della Indy 500 prima delle prove ufficiali in programma oggi.
A dare forte indicatività ai risultati del Fast Friday è il fatto che in questa occasione le vetture giravano in configurazione da qualifica, in particolare tutti i motoristi utilizzavano l’incremento di boost permesso dal regolamento proprio per le qualifiche e che determina un guadagno stimato di circa 50 cavalli.
E proprio grazie a questo incremento di potenza i tempi sono scesi: Andretti ha migliorato il proprio crono di 7 decimi, girando in 39.5535 secondi alla media di 227.540 miglia orarie (cioè 366.190 Km/h).

Read moreMarco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

Indy 500,Tutti i tempi e le news delle libere.

Si avvia alla conclusione il programma di prove libere in vista della novantaseiesima edizione della 500 miglia di Indianapolis.
Nei sei turni finora disputati (manca il Fast Friday che si svolge proprio oggi) si è visto un buon equilibrio tra Honda e Chevrolet, che si sono equamente spartite la top ten della classifica combinata.
Ha sin qui ben impressionato il rookie Josef Newgarden. Il campione Indy Lights 2011, schierato dal team di Sarah Fisher, è risultato il più rapido in tre turni su sei, rimanendo nella top three in 5 occasioni. Il più veloce in assoluto, però, finora è Marco Andretti, che nel quarto turno ha fermato il cronometro in 40.2367 secondi, girando alla media di 223.676 miglia orarie (cioè 359.972 Km/h).

Read moreIndy 500,Tutti i tempi e le news delle libere.

Film da corsa: Driven di Sylvester Stallone.

A pochi giorni dall’inizio della stagione 2012 dell’IndyCar, vogliamo proporvi il film “Driven”: di e con Sylvester Stallone, regia di Renny Harlin, la pellicola, realizzata nel 2001, è ambientata nella ex Formula Cart e segue la sfida (in pista e fuori) tra il campione in carica Beau Brandenburg e la giovane promessa Jimmy Bly.
Stallone interpreta Joe Tanto, ex pilota richiamato a correre dal suo vecchio team manager Carl Henry (figura in parte ispirata a Frank Williams) per aiutare e sostenere il giovane Bly nella corsa al titolo.
Nel film compaiono brevemente per un cameo Jacques Villeneuve, Jean Alesi, Juan Pablo Montoya, Kenny Bräck, Max Papis, Tony Kanaan, Roberto Moreno, Mario e Michael Andretti.
Dopo il salto il video completo del film, caricato su Youtube dall’utente “SlyitalianMovie”,che ringraziamo.

Read moreFilm da corsa: Driven di Sylvester Stallone.

Mazzoniadi twitteriane…epicfail

Se fai una cosa…non puoi improvvisarla…specialmente a 5minuti dalla partenza del primo gran premio di f1 dell’anno. A cosa mi riferisco? All’account twitter della rai,che si è rilevato un boomerang nei loro confronti. Volevano solo domande per il post gara,ma non hanno tenuto conto che chi segue i gp da casa è stufo delle mazzoniadi …

Read moreMazzoniadi twitteriane…epicfail

F1, Suzuka: Video e fotosequenza del contatto Hamilton-Massa.

Per l’ennesima volta quest’anno Hamilton e Massa sono stati protagonisti di un “incontro ravvicinato” in pista, nello specifico un contatto occorso al giro 21 del Gp del Giappone che per fortuna ha comportato danni minimi alle due vetture consentendo ad entambi i piloti di proseguire e portare a termine la gara.
I commissari di gara hanno approfondito l’episodio ritenendo di non prendere provvedimenti.
Se la decisione di non comminare sanzioni ci può stare, ciò che non convince chi scrive è la motivazione alla base della decisione stessa, motivazione che ricaviamo dal documento ufficiale FIA proposto dal nostro depaillerontyrrellp34 nel suo post precedente.
Nel documento leggiamo: “Avendo visto il video di prova relativo all’azione del pilota della vettura n.3 alla curva 16 e dopo aver raffrontato la traiettoria che Lewis Hamilton ha tenuto nel giro precedente e avendo notato che la vettura n.6 di Felipe Massa stava provando a superare sulla sinistra in una curva a destra gli Stewards decidono di non prendere provvedimenti.”
Sinceramente credo di non aver mai sentito tante sciocchezze in una sola frase e trovo estremamente grave che il tutto sia il frutto di una decisione presa (anche) da un pilota- Alan Jones- ex campione del mondo di F1.

Read moreF1, Suzuka: Video e fotosequenza del contatto Hamilton-Massa.

IndyCar, Jean Alesi alla Indy 500 2012.

immagine tratta dal sito www.motorsport.com

I risvolti dell’annuncio. La notizia è di quelle destinate a far discutere: Jean Alesi sarà in pista ad Indianapolis per la 500 miglia del prossimo anno.
Il pilota di Avignone affronterà la classicissima americana al volante di una Dallara motorizzata Lotus,storico marchio di cui da quest’anno l’ex pilota Ferrari è divenuto consulente e ambasciatore.
L’annuncio,di per sè per certi versi clamoroso,pur proiettato verso il prossimo anno,presenta già degli effetti immediati,per comprendere i quali dobbiamo però fare un passo indietro.
Come noto da tempo,infatti, il prossimo anno in IndyCar ci sarà un nuovo telaio,sempre realizzato dalla Dallara,mentre come motoristi Chevrolet e Lotus andranno ad affiancare la Honda,che perderà la posizione di “monopolista”.
Il regolamento ha stabilito che un motorista può fornire massimo il 40% del parco partenti,precisando che i team interessati a partecipare al prossimo campionato dovevano annunciare il proprio fornitore entro il 31 agosto scorso.
I team principali (Penske,Ganassi,Andretti,KV,Panther,Newmann-Haas,Sam Schmidt,Foyt) si sono legati con Honda e Chevrolet,le quali hanno ormai raggiunto o quasi il limite massimo di forniture previsto dal regolamento.
Le squadre senza contratto con un motorista (Dreyer & Reinbold,Coyne,Conquest,Herta, Dragon,Rahal Letterman,Sarah Fisher Racing) si sono trovate in una posizione molto scomoda: impossibilitate a concludere con Honda e Chevrolet,si sono rivolte alla Lotus senza ottenere risposte concrete e il termine del 31 agosto è nel frattempo scaduto.
La deadline è stata spostata prima al 15 e poi al 30 settembre e lo stesso CEO dell’IndyCar,Randy Bernard si è mosso in prima persona volando in Inghilterra per incontrare il presidente Lotus Dany Bahar.
In effetti la mossa si è resa necessaria perchè il programma IndyCar della Lotus sembrava avvolto nel mistero più totale: il mancato accordo coi team e la separazione dalla KV di Jimmy Vasser,negli ultimi anni squadra ufficiale,avevano fatto sospettare a qualcuno che il programma stesso fosse in forte ritardo o potesse addirittura saltare.
Per fortuna forti rassicurazioni sono giunte sia da Lotus che da Bernard e i primi contratti di fornitura del marchio anglo-malese dovrebbero essere ufficializzati a breve.
Ora l’annuncio della partecipazione di Alesi come ufficiale Lotus alla prossima Indy 500 dirada le ombre e rende a questo punto certo l’approdo del costruttore come motorista per l’anno prossimo.
Un annuncio cosi anticipato (mancano ancora 8 mesi all’evento) e cosi chiacchierato (visto che coinvolge il personaggio Alesi),ha in effetti un sapore un pò politico e di immagine,come mossa ad effetto per rassicurare tutto l’ambiente,creando anche l’attesa.

Read moreIndyCar, Jean Alesi alla Indy 500 2012.

MAZZONIADI vs MAX PAPIS SU SPORTITALIA

Ventata di aria fresca…riconciliazione con il motorpsort in tv…ecco cosa ho provato ieri notte collegandomi su Sportitalia per la telecronaca Nascar della Brickyard400. Ad affiancare il solito  bravo commentatore di Sportitalia Pelizzari, ieri sera collegato dall’America c’era il nostro Mad Max Papis. La sua telecronaca è stata ricca di entusiasmo, passione e tecnica fino dei …

Read moreMAZZONIADI vs MAX PAPIS SU SPORTITALIA

LE MAZZONIADI – La televendita di Gianfranco Mastrota Mazzoni

Divanati belli comodi anche questo gp di Cina è passato. Super Lewis Hamilton rompe l’egemonia Red Bull e mentre si ritrova un po’ la Mercedes, solo con Rosberg, sprofonda la Ferrari che non approfitta nemmeno del passo falso delle Renault. I nostri prodi trasmettono dal pese più popoloso al mondo e nonostante vogliano farci credere,(vero …

Read moreLE MAZZONIADI – La televendita di Gianfranco Mastrota Mazzoni

LE MAZZONIADI – L’allegra compagnia di Mazzoni & Co. riparte da Melbourne

Squillino le trombe..rullino i tamburi…E’ con un cordiale saluto, come ci ha insegnato lui, il maestro Gianfranco Mazzoni, che inauguriamo una nuova rubrica: LE MAZZONIADI per tenere d’occhio, dal comodo divano di casa, gli inviati Rai nei circuiti di tutto il mondo. La squadra sarà la stessa con la novità di poter gustare le gare …

Read moreLE MAZZONIADI – L’allegra compagnia di Mazzoni & Co. riparte da Melbourne

Mazzoni is back..e con lui la stagione motorsport rai

Con l’inizio del campionato di GP2 Asia è ricominciato anche per la Rai la stagione del motorsport in tv e sarà confermata la formazione d’assalto della scorsa stagione… Per nostra grande “gioia” anche Stella Bruno, che ancora non si sa perchè sia li tra strafalcioni, inglese da scuola elementare e domande innapropiate. Avremmo tempo tutta …

Read moreMazzoni is back..e con lui la stagione motorsport rai