IndyCar – Video completo della Chevrolet Dual in Detroit

Vi segnaliamo i video completi della Chevrolet Dual in Detroit presented by Quicken Loans, round numero 7 ed 8 della Verizon IndyCar Series 2015. Le due gare si sono disputate nella serata di sabato e domenica sulla distanza di 70 giri ognuna del The Raceway at Belle Isle Park di Detroit, Michigan.     Roberto Del …

Read moreIndyCar – Video completo della Chevrolet Dual in Detroit

Test a Sonoma: Torna a ruggire Will Power, KV annucia Saavedra

Nella verde (verde?) Sonoma ad un mese circa dal via stagionale di St.Petersburg torna un pista la IndyCar Series ed i suoi protagonisti per una giornata di test molto interessante per capire in che direzione andrà la stagione 2014. In pista sono scese tredici vetture, dieci motorizzate Chevrolet e solamente tre spinte dai V6 Honda, …

Read moreTest a Sonoma: Torna a ruggire Will Power, KV annucia Saavedra

Brevi endurance USA: tante novità per Mosport e Indy

ALMS Conway con Level 5. Mike Conway ha raggiunto un accordo con il Level 5 Motorsport per correre l’appuntamento di questo weekend sul tracciato canadese di Mosport. Il pilota britannico ha già esperienza nella categoria P2, correndo con ottimi risultati nel WEC per il team G-Drive. Conway gareggerà in sostituzione di Ryan Briscoe, infortunatosi ad un …

Read moreBrevi endurance USA: tante novità per Mosport e Indy

Video completo della Honda Indy Toronto, gara 2

Vi segnaliamo il video completo della Honda Indy Toronto 2inTO (gara 1), 13esima prova della IZOD IndyCar Series 2013. La gara si è disputata nel pomeriggio di domenica sul cittadino dell’Exhibition Place di Toronto, Canada. Ringraziamo http://theLP2008.com/ per il caricamento e vi auguriamo buon divertimento   [follow id=”Papix27″ size=”large” count=”true” ]

Dixon, tre e lode. Castroneves e Bourdais completano il podio

Tutto facile per Scott Dixon in gara 2 sul circuito di Toronto, la seconda vittoria in Canada e la terza consecutiva in campionato è arrivata con un dominio assoluto da parte dell’alfiere di Chip Ganassi, che si è garantito la seconda posizione in campionato, comandato sempre da Castroneves ottimo secondo al traguardo. Dixon ha facilmente …

Read moreDixon, tre e lode. Castroneves e Bourdais completano il podio

A Toronto Franchitti conquista la pole di gara 1, Bourdais torna al top

Dario Franchitti torna a far parlare di se, positivamente, conquistando la pole position per gara 1 della Toronto Indy, dopo una poco esaltante prima metà di stagione che non l’ha visto in nessun modo protagonista. Lo scozzese di Chip Ganassi torna in prima fila nel circuito che quindici anni fa gli regalò la prima partenza …

Read moreA Toronto Franchitti conquista la pole di gara 1, Bourdais torna al top

Galleria fotografica del Honda Grand Prix of St.Petersburg

Vi proponiamo una galleria delle migliori immagini dal Honda Grand Prix of St.Petersburng, prima prova della IZOD IndyCar Series, disputatasi ieri pomeriggio sul circuito cittadino di St.Petersburg, Florida Tutte le immagini sono scattate da Shawn Gritzmacher, Chris Jones e John Cote per INDYCAR   [button color=”red” size=”small” link=”http://motorsportrants.com/indycar-2/indycar-st-petersburg-gara-habemus-sindaco-simona-de-silevstro-dalle-stelle-alla-sesta-piazza-nel-finale/” target=”blank” ]Leggi il report della gara[/button]

IndyCar – St.Petersburg, Qualifica: Pole di Power, straordinaria Simona De Silvestro terza dietro a Sato

Il primo set point del GP di St.Petersburg va nelle mani di Will Power, autore ancora una volta di una pregevole prestazione che gli è valsa anche la quarta partenza consecutiva dal palo qui al circuito cittadino della Florida. Il cronometro si è fermato sul 1’01”207, migliorando la sua pole del 2012 di 1’01”3727, soprattutto …

Read moreIndyCar – St.Petersburg, Qualifica: Pole di Power, straordinaria Simona De Silvestro terza dietro a Sato

Marco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

Marco Andretti mette la sua firma in calce al Fast Friday, l’ultima sessione di libere della Indy 500 prima delle prove ufficiali in programma oggi.
A dare forte indicatività ai risultati del Fast Friday è il fatto che in questa occasione le vetture giravano in configurazione da qualifica, in particolare tutti i motoristi utilizzavano l’incremento di boost permesso dal regolamento proprio per le qualifiche e che determina un guadagno stimato di circa 50 cavalli.
E proprio grazie a questo incremento di potenza i tempi sono scesi: Andretti ha migliorato il proprio crono di 7 decimi, girando in 39.5535 secondi alla media di 227.540 miglia orarie (cioè 366.190 Km/h).

Read moreMarco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

Indy 500,Tutti i tempi e le news delle libere.

Si avvia alla conclusione il programma di prove libere in vista della novantaseiesima edizione della 500 miglia di Indianapolis.
Nei sei turni finora disputati (manca il Fast Friday che si svolge proprio oggi) si è visto un buon equilibrio tra Honda e Chevrolet, che si sono equamente spartite la top ten della classifica combinata.
Ha sin qui ben impressionato il rookie Josef Newgarden. Il campione Indy Lights 2011, schierato dal team di Sarah Fisher, è risultato il più rapido in tre turni su sei, rimanendo nella top three in 5 occasioni. Il più veloce in assoluto, però, finora è Marco Andretti, che nel quarto turno ha fermato il cronometro in 40.2367 secondi, girando alla media di 223.676 miglia orarie (cioè 359.972 Km/h).

Read moreIndy 500,Tutti i tempi e le news delle libere.

IndyCar, Le prime due sessioni di libere della Indy 500.

Dopo il Rookie Orientation Test il programma della 500 miglia di Indianapolis prosegue con le prime due sessioni di prove libere, che hanno visto scendere in pista tutti i piloti tranne Bourdais e Katherine Legge del team Dragon (la squadra ha lasciato i motori Lotus ed è in procinto di accordarsi con la Chevrolet).
Molti driver si sono alternati su più vetture, visto che ad Indianapolis la procedura di qualificazione prevede che ogni team elegga per ogni pilota due monoposto (una come “titolare”, l’altra come muletto). Inoltre ad Indianapolis risulta qualificata la vettura e non il pilota, questo vuol dire che un pilota che è riuscito a qualificare la sua vettura può essere sostituito in vista della gara da un altro driver (quest’ultimo, però, sarà retrocesso in ultima posizione).
Questa possibilità fa si’ che compagni di squadra possano guidare la stessa vettura anche nel corso delle prove libere, scambiandosi opinioni e sensazioni in modo da trovare il giusto set-up. Per esempio Marco Andretti, oltre alla sua Dallara n.26, ha guidato anche la n.25 di Ana Beatriz, che parteciperà alla Indy 500 con il team di Michael,papà di Marco.

Read moreIndyCar, Le prime due sessioni di libere della Indy 500.

IndyCar, San Paolo: Triplete di Power.

Will Power completa a San Paolo il suo personalissimo triplete: vince per il terzo anno consecutivo in Brasile,si aggiudica l’hat trick del punteggio (pole,vittoria e maggior numero di giri in testa) e porta a casa il terzo successo di fila di questo 2012 che gli permette di consolidare la leadership in campionato (+45 sul team mate Castroneves) e di prolungare la striscia vincente di Penske e Chevrolet (4 vittorie su 4 in questa stagione).

Read moreIndyCar, San Paolo: Triplete di Power.

IndyCar, San Paolo qualifica: Pole di Power.

Will Power ha conquistato la pole della São Paulo Indy 300, quarto appuntamento stagionale del campionato IndyCar. Continua dunque il dominio del team Penske e dei motori Chevrolet, che finora hanno conquistato 4 pole su 4 e 3 vittorie su 3.
Vedremo se qualcuno sarà in grado di spezzare questo monopolio, a partire magari dal duo del team Ganassi Franchitti-Dixon, che si sono piazzati alle spalle di Power (Dario,in particolare, è sembrato rivitalizzato chiudendo a soli 4 centesimi dal poleman). Completano la fast six Hinchcliffe (sempre presente tra i primi sei in qualifica quest’anno), Hunter-Reay e Justin Wilson.

Read moreIndyCar, San Paolo qualifica: Pole di Power.

IndyCar, Long Beach gara: Power di un soffio!

Per un pelo! Will Power trionfa a Long Beach portando a casa la seconda vittoria consecutiva, che lo proietta in testa al campionato.
Un successo maturato in un finale thrilling nel quale l’australiano, costretto a risparmiare carburante per arrivare fino in fondo senza effettuare ulteriori soste, è riuscito a precedere di un soffio un Simon Pagenaud in fortissima rimonta.
Il francese, autore di una diversa strategia, viaggiando con gomme nuove e soprattutto potendo spingere a tutta non avendo problemi di consumo, negli ultimi giri aveva recuperato un distacco superiore ai 14 secondi ed era giunto ormai in scia al leader della gara. Un solo giro in più e lo avrebbe sicuramente superato, sia perchè la differenza di passo era notevole, sia perchè ormai Power era veramente al limite con il carburante.
Non si tratta però di una questione (solo) di buona sorte: Power ha guidato benissimo, rimontando dalla dodicesima posizione in griglia (dovuta alla penalizzazione che ha riguardato tutti i motorizzati Chevrolet),ha compiuto ottimi sorpassi e ha tenuto un ritmo importante anche nelle fasi in cui era in modalità “save fuel”, riuscendo a gestire il carburante meglio di piloti che avevano rifornito dopo di lui.
In questo và dato merito anche al motore Chevrolet, che in gara si è presa una bella rivincita dopo il brutto colpo dei problemi di affidabilità che avevano comportato la sostituzione di tutti i propulsori con conseguente arretramento in griglia.
Chevrolet in tre gare ha ottenuto tre pole, tre vittorie e tre giri più veloci : in questa statistica a farla da padrone è il team Penske, che finora ha monopolizzato le pole e le vittorie.
Smacco per la Honda: non è riuscita a vincere neanche qui. Eppure i suoi piloti occupavano le prime 9 posizioni in griglia per effetto delle penalizzazioni.

Read moreIndyCar, Long Beach gara: Power di un soffio!

IndyCar, Long Beach qualifica: Le penalizzazioni spingono Franchitti in pole.

E’ una griglia di partenza sconvolta dalla penalizzazione di ben 14 piloti, quella della trentottesima edizione del Grand Prix di Long Beach.
Si è resa necessaria, infatti, la prematura sostituzione di tutti i motori Chevrolet (11) e dei Lotus di Bourdais, Legge e Servia: è scattato di conseguenza l’arretramento di 10 posizioni per tutti loro.
Il miglior tempo in pista è stato ottenuto da Briscoe, che scatterà dunque dalla piazza undici: l’australiano, però, ha ottenuto in ogni caso il punto aggiuntivo e il premio in denaro che spetta all’autore della pole (che gli viene dunque attribuita nelle statistiche).

Read moreIndyCar, Long Beach qualifica: Le penalizzazioni spingono Franchitti in pole.

IndyCar, Motori: rotture e veleni.

Dopo anni di grande tranquillità ed equilibrio durante il periodo del monomotore Honda, l’ IndyCar sperimenta un clima di sospetti, polemiche e accuse reciproche con il ritorno del confronto tra i motoristi.
Il nuovo regolamento, che ha introdotto i nuovi propulsori V6 turbo da 2.2 litri di cilindrata, stabilisce che il contratto di fornitura di motori per l’intera stagione costi 690000 dollari a vettura (al cambio attuale circa 526717.56 euro).
Cio’ evidentemente al fine di contenere i costi: giusto per avere un’idea lo scorso anno la fornitura costava 250000 dollari in più all’anno rispetto a questa stagione.
Il contratto prevede la fornitura di 5 motori: il tutto è parametrato su una percorrenza stagionale di 10000 miglia tra test e week end di gare. Ne consegue che i motori sono concepiti (o meglio dovrebbero essere concepiti) per avere una durata media di 2000 miglia.

Read moreIndyCar, Motori: rotture e veleni.

IndyCar, Long Beach: Tutti i motori Chevrolet dovranno essere sostituiti!

Brutta tegola in casa Chevrolet: tutti i propulsori del motorista americano dovranno essere sostituiti a Long Beach a causa di un non meglio precisato problema tecnico.
Il difetto era stato individuato durante il controllo del motore di Hinchcliffe, che, come abbiamo anticipato ieri, avrebbe dovuto cambiare propulsore: Chevrolet a quel punto ha deciso di verificare tutti gli altri motori e ha scoperto che tutti presentavano lo stesso problema, di qui la decisione di rimpiazzare tutte le unità (11 in totale).
In base al combinato disposto degli articoli 15.3.1 e 15.6.1.1 del regolamento IndyCar, se un motore viene sostituito prima di aver raggiunto il chilometraggio minimo (cioè 2976.65 Km, pari a 1850 miglia) scatta una penalizzazione, che consiste nell’arretramento di 10 posizioni in griglia di partenza:ne consegue che tutti i piloti Chevrolet saranno penalizzati a Long Beach.
Si tratta di:

Read moreIndyCar, Long Beach: Tutti i motori Chevrolet dovranno essere sostituiti!

IndyCar, Long Beach Preview: la pista, i precedenti, l’entry list, le nuove regole e gli orari italiani.

Il circuito, i precedenti e i record. L’IndyCar è in pista questo week end per il terzo appuntamento stagionale. Il calendario propone un vero e proprio “must”: il “Toyota Grand Prix of Long Beach”, giunto alla sua edizione numero 38. Long Beach, città della California situata nella parte meridionale della contea di Los Angeles e bagnata dall’Oceano Pacifico, ha ospitato negli anni prima la Formula 5000, poi la la F1 (dal 1976 al 1983), quindi la Cart/Champ Car (dal 1984 al 2008), infine l’Indycar (dal 2009 in poi).
Il circuito è un cittadino ricavato principalmente dalle strade che circondano il Long Beach Convention Center: caratteristico soprattutto l’ultimo settore con il tornantino finale che immette sul famoso “rettilineo curvilineo”.

Read moreIndyCar, Long Beach Preview: la pista, i precedenti, l’entry list, le nuove regole e gli orari italiani.