La NASCAR ritocca i regolamenti sulle sospensioni posteriori: obiettivo Hendrick Motorsports?

La NASCAR ha annunciato nuove modifiche al regolamento tecnico che riguarda le sospensioni posteriori in vista della prima gara della Chase For The Cup, che si terrà la prossima settimana al Chicagoland Speedway. I nuovi parametri sono stati introdotti per limitare soluzioni come quella messa in campo dall’Hendrick Motorsports, in grado di rendere il retrotreno leggermente sterzante, con un netto vantaggio in termini di velocità di percorrenza in curva.

Read moreLa NASCAR ritocca i regolamenti sulle sospensioni posteriori: obiettivo Hendrick Motorsports?

Video completo della American Ethanol 225

Vi segnaliamo il video completo della American Ethanol 225, decima tappa del calendario 2012 della Camping World Truck Series, disputatasi nella notte tra sabato e domenica al Chicagoland Speedway.

La gara si è disputata sulla distanza di 150 giri dell’ovale da 1.5 miglia di Joliet, Illinois. Il video dopo il salto! 

Read moreVideo completo della American Ethanol 225

Settimana di riposo per la Sprint Cup, Nationwide Series e Truck Series in pista a Joliet

Mentre la Sprint Cup si gode uno dei rari weekend di riposo della stagione, l’attenzione si sposta su Nationwide Series e Camping World Truck Series, in pista al Chicagoland Speedway. E’ di scena anche la K&N Pro Series East, impegnata a Columbus, Ohio.

Read moreSettimana di riposo per la Sprint Cup, Nationwide Series e Truck Series in pista a Joliet

Sprint Cup – Aric Almirola è il nuovo pilota della leggendaria Ford #43 del Richard Petty Motorsports

Jerry Markland/Getty Images for NASCAR

Il Richard Petty Motorsports ha annunciato che sarà Aric Almirola a prendere il posto lasciato vacante da AJ Allmendinger, al volante della Ford Fusion #43 che fu di “The King” Richard Petty.

L’ultima delle 35 presenze di Almirola nella massima serie risale alla Ford 400 di Homestead Miami del 2010, quando portò la Fusion #9 del Richard Petty Motorsports al quarto posto finale, exploit di un’annata in cui prese parte, con risultati tra la 20esima e la 30esima posizione, ad un totale di 9 gare, divise tra il Phoenix Racing e l’RPM, mentre non si qualificò in quattro eventi, tre con il Phoenix Racing e uno con il Tommy Baldwin Racing.

Read moreSprint Cup – Aric Almirola è il nuovo pilota della leggendaria Ford #43 del Richard Petty Motorsports

Sprint Cup – Tony Stewart consuma meno di tutti, la prima gara della Chase è sua!

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

E’ stato un finale da brividi quello della GEICO 400, con tutti i piloti costretti a centellinare il carburante e Tony Stewart in prima posizione a contenere come può il rientro di un Kevin Harvick libero di spingere e in gran rimonta.

“Smoke” Stewart è riuscito a tagliare il traguardo con poco meno di un secondo di vantaggio sulla Chevrolet Impala #29, conquistando la prima vittoria del 2011, la 40esima in carriera, la terza sul Chicagoland Speedway, la nona in assoluto da owner, rilanciando prepotentemente le proprie ambizioni in campionato.

Read moreSprint Cup – Tony Stewart consuma meno di tutti, la prima gara della Chase è sua!

Sprint Cup – Johnson riuscirà a cogliere il primo successo a Chicago?

Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

IL CIRCUITO

Nato da un Joint Venture tra la Indianapolis Motor Speedway Corporation e la International Speedway Corporation con il preciso intento di fare breccia in un mercato ricco di potenziale come quello della zona di Chicago, il Chicagoland Speedway è stato costruito a partire dal 1999 a Joliet, una quarantina di miglia a sud-est dal centro della “Windy City”.

Lo Speedway da 1.5 miglia di lunghezza, ha una configurazione tipica delle “Cookie Cutter”, simile a quella del Kansas Speedway, con un rettilineo principale caratterizzato da una leggera piega a sinistra, sede stradale ampia e curve dal banking non elevatissimo: 18°. Il frontstretch misura 2400 piedi ed è inclinato di 11°, mentre il backstretch misura 1700 piedi ed ha un baking di 5°.

Read moreSprint Cup – Johnson riuscirà a cogliere il primo successo a Chicago?

Nationwide Series – Keselowski domina a Chicago e precede Edwards sul traguardo

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

Brad Keselowski ha condotto 158 dei 200 giri previsti sul Chicagoland Speedway per aggiudicarsi la Dollar General 300, 28esima prova della Nationwide Series, davanti a Carl Edwards.

Per Keselowski si tratta della 15esima vittoria in carriera su 162 presenze nella categoria, la terza della stagione dopo quelle conseguite a Loudon e Indianapolis.

Read moreNationwide Series – Keselowski domina a Chicago e precede Edwards sul traguardo

NASCAR, i prossimi appuntamenti: Sprint Cup e Nationwide Series a Richmond, turno di riposo per la Truck Series

Date e orari dei prossimi appuntamenti delle tre serie NASCAR. Sprint Cup e Nationwide Series scenderanno in pista a Richmond, la Truck Series riposerà fino a Chicagoland.

Nascar Sprint Cup Series

Prossima gara: Wonderful Pistachios 400
Circuito: Richmond International Raceway
Data: Domenica 11 Settembre
Ora: a partire dalle 1:30 ora italiana
Lunghezza: 300 miglia (400 giri)

Read moreNASCAR, i prossimi appuntamenti: Sprint Cup e Nationwide Series a Richmond, turno di riposo per la Truck Series

Bowyer profeta in patria, Allgaier vince coi fumi, Kurt Busch in pole

Bowyer taglia il traguardo per primo sulla pista di casa, Credit: Jamie Squire/Getty Images for NASCAR

Camping World – Bowyer profeta in patria

Clint Bowyer, nativo di Emporia, Kansas, 87 miglia di distanza dallo Speedway, ha colto il suo primo successo casalingo nella Camping World Truck Series alla guida del truck Chevrolet #2 del Kevin Harvick Inc., dominando letteralmente la gara e precedendo sotto la bandiera a scacchi Johnny Sauter, Todd Bodine e James Buescher.

Al quinto posto ha chiuso il truck #22 di Joey Coulter, dopo una splendida battaglia negli ultimi dieci giri con Kyle Busch,giunto poi sesto, che li ha visti affiancati per diversi giri. Coulter ha poi prevalso all’ultimo giro. Brendan Gaughan, Nelson Piquet Jr., Brad Sweet eTravis Kvapil Hannover completato la top-10.

Il nostro Max Papis, autore di un’ottima strategia nelle fasi iniziali di gara, che gli aveva consentito di transitare nelle zone alte della classifica, ha poi perso terreno in un paio di restart ed é rimasto coinvolto in un incidente con Shane Sieg, che lo ha relegato in ventiduesima posizione finale. Papis ha dato una bussatina al posteriore del Silverado #93 in fase di sorpasso e Sieg ha restituito il favore in modo maldestro al giro successivo, mandando a muro se stesso e il Tundra #9 di Max.

La classifica vede Sauter ampliare a 12 punti il proprio margine su Whitt, quindicesimo in Kansas, e a 30 quello su Dillon, dodicesimo ieri.

Nel dopo-gara sono scoppiate scintille tra Richard Childress e l’immancabile Kyle Busch. Secondo quanto riportato da Speed, Childress avrebbe aggredito con un pugno al volto Busch, reo a suo dire di non aver rispettato un precedente “invito” a stare lontano dalle vetture del suo team, andando a tamponare Coulter nel giro successivo alla bandiera a scacchi. Busch avrebbe invece inteso la toccata come un “complimento” per il bel duello precedente. La faccenda é attualmente sotto inchiesta da parte dei commissari. Di parola il vecchio Richard, eh?

Allgaier parcheggia immediatamente dopo la vittoria, Credit: Jonathan Daniel/Getty Images for NASCAR

Nationwide – Allgaier passa Edwards all’ultimo giro

A Chicago invece è andata in scen la STP 300, quattordicesima prova del calendario della Nationwide Series. La gara è stata combattutissima e caratterizzata da lunghi run in verde, con l’ultimo restarst dato a 57 giri dalla fine, e si è risolta a favore di Justin Allgaier, davanti a Carl Edwards, in modo a dir poco rocambolesco, con il secondo che finiva la benzina lungo il backstretch dell’ultima tornata e Allgaier che, scavalcato Edwards, finiva immediatamente anch’egli il carburante. Entrambi sono arrivati per forza d’inerzia sotto la bandiera a scacchi, che ha segnato la seconda affermazione in carriera nella Nationwide Series per il ventiquattrenne dell’Illinois, vincitore sul tracciato di casa come Clint Bowyer. Al terzo posto si è piazzato il rientrante Trevor Bayne, che si è rammaricato di non aver cominciato a spingere prima nel finale. Il leader della classifca, Elliot Sadler, dopo essere stato in corsa per la vittoria negli ultimi 50 giri e aver dato luogo a una lotta serrata con Carl Edwards, si è dovuto fermare per un problema alla ruota anteriore destra a 7 giri dal termine, rimediando un undicesimo posto che gli è costato la leadership della generale.

Read moreBowyer profeta in patria, Allgaier vince coi fumi, Kurt Busch in pole