Jeff Gordon in cabina di commento per la FOX NASCAR a partire dal 2016

Nel corso del programma quotidiano serale di FOX Sports 1, “NASCAR Race Hub”, Jeff Gordon, il quattro volte campione della NASCAR Cup Series, ha annunciato che si unirà alla FOX a tempo pieno nel 2016 come commentatore tecnico per il coverage della NASCAR Sprint Cup Series su FOX appunto, facendo squadra con il tre volte …

Read moreJeff Gordon in cabina di commento per la FOX NASCAR a partire dal 2016

Tra conferme e novità. Tutto quello che c’è da sapere sulla NASCAR in TV per il 2015

Cambiano gli orari di partenza di molte gare, ecco il perché: In questi ultimi giorni sono stati annunciati gli orari di partenza di tutte le gare della Sprint Cup, XFINITY e Camping World Truck Series. Come già ampiamente annunciato, la prime 17 gare della stagione della Sprint Cup Series andranno in onda su FOX e …

Read moreTra conferme e novità. Tutto quello che c’è da sapere sulla NASCAR in TV per il 2015

Smoke IS The Bandit: secondo episodio

In questo secondo episodio di Smoke IS The Bandit, ingegnosa serie di spot proposti da Mobil 1 – che ripercorre il film con Burt Reynolds Smokey and The Bandit del 1977 – Tony Stewart, Darrell Waltrip e il cane Fred si recano a Texarkana per caricare l’olio oggetto della scommessa… [divider] [space height=”20″] Smoke IS The …

Read moreSmoke IS The Bandit: secondo episodio

Petty and Waltrip

Un’altra ottima lettura: He crashed me, so I crashed him back!

I giorni che ci separano dalla 500 miglia di Daytona 2013 scorrono lentamente. Siamo a quota 58, le mosse del mercato piloti sono già andate a segno quasi tutte e, anche se da qui al 24 febbraio di test e gare ce ne saranno eccome, volete riempire queste festività con il rombo dei V8 della …

Read moreUn’altra ottima lettura: He crashed me, so I crashed him back!

Back to the Future: a proposito di Martinsville e di volate finali

Come detto in occasione del report della TUMS Fast Relief 500, Martinsville è un grande classico che non tramonta mai e, per dimostrarvelo, con il Back to the Future di oggi torniamo al 27 settembre del 1987 per la Goody’s 500 e un’altra volata da urlo per la vittoria. I protagonisti sono Dale “The Intimidator” …

Read moreBack to the Future: a proposito di Martinsville e di volate finali

NASCAR – Il Bristol Motor Speedway rimuoverà parzialmente il progressive banking e chiederà a Goodyear una gomma più morbida

credits: Bristol Motor Speedway

Durante una conferenza stampa a cui hanno presenziato anche Jerry Caldwell, General Manager del circuito, e Darrell Waltrip, Bruton Smith ha fatto ufficialmente chiarezza su quelli che sono gli interventi in atto al Bristol Motor Speedway per venire incontro alle richieste del pubblico, che ha disertato la recente prova della Sprint Cup, vinta da Brad Keselowski.

Read moreNASCAR – Il Bristol Motor Speedway rimuoverà parzialmente il progressive banking e chiederà a Goodyear una gomma più morbida

Sprint Cup – Quattro nomi su tutti a Martinsville: Jeff Gordon, Denny Hamlin, Tony Stewart e Jimmie Johnson

Credit: Jeff Zelevanksy/Getty Images for NASCAR

Martinsville, con le sue due date annuali, è una delle tappe storiche del calendario e sono in molti a pensare che, dopo la riconfigurazione di Bristol, sia l’unico posto dove assistere a gare veramente “old-school”, di quelle in cui per vincere, occorre farsi largo a gomitate.

Il CIRCUITO

Il Martinsville Speedway, con la sua lunghezza di appena 0,526 miglia, è il circuito più corto del calendario della Sprint Cup, nonché quello in servizio da più tempo: la prima gara sanzionata dalla NASCAR sull’ovale della Virginia si è disputata nel luglio del 1948, la prima ufficialmente inserita nel calendario di quella che oggi è la Sprint Cup è invece andata in scena il 25 settembre del 1949, su una distanza di poco superiore alle 100 miglia.

Read moreSprint Cup – Quattro nomi su tutti a Martinsville: Jeff Gordon, Denny Hamlin, Tony Stewart e Jimmie Johnson

Sprint Cup – Sul mezzo miglio più veloce del mondo per 500 frenetici giri

credits: Getty Images for NASCAR

La gara della Sprint Cup di oggi si disputa su uno dei circuiti preferiti da fan e piloti della NASCAR. il mezzo miglio più veloce del mondo di Bristol, Tennessee, un circuito che, sebbene alterato nel carattere dall’introduzione del banking variabile, presenta molte difficoltà e regala sempre grande spettacolo.

Il circuito

0,533 miglia di cemento con un enorme stadio da 160.000 persone intorno, la quarta struttura sportiva più grande d’America. Benvenuti al Bristol Motor Speedway, nel Tennessee, uno dei centri nevralgici dell’ America che vive e respira passione per la NASCAR.

Read moreSprint Cup – Sul mezzo miglio più veloce del mondo per 500 frenetici giri

Sprint Cup – Per Tony Stewart è il momento di festeggiare, anche se il lavoro per la prossima stagione è già cominciato

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Tony Stewart non ha ancora avuto tempo di godersi del tutto la storica vittoria conseguita domenica all’HOmestead-MIami Speedway, dove ha vinto l’ultima gara della Sprint Cup 2011, acciuffando anche il suo terzo titolo in un duello con Carl Edwards, che lo ha visto rimontare due volte dalle retrovie e compiere un numero impressionante di sorpassi.

Ripensando ad una stagione in cui ha avuto accesso alla Chase For The Cup senza brillare particolarmente, per poi stupire tutti centrando il primo posto sia a Chicago che a Loudon, Tony Stewart ha identificato nella vittoria di Martinsville, la terza nelle prime 7 gare della Chase, il momento cruciale del percorso che lo ha incoronato campione: “Penso che la svolta per me sia stata la vittoria di Martinsville. Credo che che sia stato il momento in cui ho capito che io e il team potevamo farcela e che nessuno avrebbe dovuto sottovalutarci”

Read moreSprint Cup – Per Tony Stewart è il momento di festeggiare, anche se il lavoro per la prossima stagione è già cominciato

Sprint Cup – Tony Stewart vince anche a Homestead e fa saltare il banco, sua la Sprint Cup 2011

Credit: By Chris Graythen, Getty Images

Dopo due lunghe soste ai box per riparare un buco nel frontale della Chevrolet #14, dopo aver rimontato complessivamente 118 posizioni in pista e dopo che tre temporali hanno investito l’Homestead Miami Speedway, Tony Stewart è riuscito nell’impresa di vincere la Ford 400 e la Sprint Cup.

Il pilota di Columbus, Indiana, ha terminato la stagione con lo stesso numero di punti di Carl Edwards, ma si è aggiudicato il campionato in virtù delle 5 vittorie stagionali contro l’unico successo di Carl Edwards, ottenuto a Las Vegas a marzo. E’ la prima volta nella storia della NASCAR che il primo e il secondo della generale concludono a pari merito.

Read moreSprint Cup – Tony Stewart vince anche a Homestead e fa saltare il banco, sua la Sprint Cup 2011

BACK TO THE FUTURE: La madre di tutte le risse

Donnie Allison e Cale Yarborough daytona 1979
fonte immagine: http://forums.vwvortex.com/

Daytona, 1979. La prima 500 miglia NASCAR trasmessa interamente in diretta su suolo americano si trasforma in un evento epocale. Una quantità di neve esagerata tiene mezza America in casa, incollata alla televisione da quei matti che girano in tondo in Florida e cosa ti succede all’ultimo giro? Donnie Allison e Cale Yarborough, in testa con considerevole vantaggio, si toccano e finiscono per prati in curva 3, lanciandosi in una rissa da saloon che vede coinvolto anche Bobby, fratello di Donnie, mentre Richard “The King” Petty va a vincere di misura su Darrell Waltrip. Risultato: milioni di americani folgorati!

Per dirla con Dick Berggren: “Nessuno se ne è reso conto allora, ma quella è stata la gara che ha messo in moto tutto quanto. E’ stata la prima gara da “distributore dell’acqua”, la prima volta che la gente al lunedì si è fermata davanti ai distributori d’acqua a parlare della gara vista in TV il giorno prima. Ci è voluto parecchio, anni forse, per capire quanto importante sia stata”.

Eccovi il filmato integrale della Daytona 500 del 1979, grazie all’utente OldShoolNascar:

Read moreBACK TO THE FUTURE: La madre di tutte le risse

Sprint Cup – preview: tutti a caccia di Kyle Busch

Jason Smith/Getty Images for NASCAR

La NASCAR si sposta in Tennesse per la 24esima gara del calendario della Sprint Cup, la Irwin Tools Night Race at Bristol, un appuntamento ricco di storia e che si preannuncia incandescente.

Il circuito

0,533 miglia di cemento con un enorme stadio da 160.000 persone intorno, la quarta struttura sportiva più grande d’America. Benvenuti al Bristol Motor Speedway, nel Tennessee, uno dei centri nevralgici dell’ America che vive e respira passione per la NASCAR.

Read moreSprint Cup – preview: tutti a caccia di Kyle Busch