La FIA dichiara illegale il “correttore d’assetto” per violazione all’articolo 3.15: dove andremo a finire?

Ebbene sì, siamo nuovamente al paradosso. Speravo sinceramente che la vicenda del 2006 riguardante  l’abolizione del mass-damper sviluppato dalla Renault e poi introdotto da molte altre scuderie fosse solo una brutta parentesi legata ad una infelice intepretazione del’articolo 3.15, invece a quanto pare ha creato un precedente pericoloso.

Read moreLa FIA dichiara illegale il “correttore d’assetto” per violazione all’articolo 3.15: dove andremo a finire?

Gp F1 del New Jersey…ne sentivamo la mancanza?

La f1 in USA (forse) raddoppia! Sembra strano eppure dopo alcuni anni di assenza dal calendario, gli stati uniti tornano di prepotenza nel circuì iridato. Se nel 2012 vedremmo il gp del Texas con la nuova pista disegnata da Kevin Schwanz e Tilke, nel 2013 pare proprio vedremmo in calendario il gp cittadino di New Jersey, sulle sponde del fiume Hudson con i grattacieli di New York a fare da sfondo. Sentivamo proprio la mancanza di un altro cittadino. Di per se avere due gp negli Usa non sarebbe neanche male, è già stato fatto molte altre volte…ma siamo sicuri che gli Usa vogliano veramente la F1? Il mercato americano è importantissimo senza dubbio per le case automobilistiche, non andare a correre la è un controsenso, ma 2 gp forse ora sono troppi. In un calendario sempre meno europeo e fissato più o meno a 20 gp a stagione per volere dei teams, quale pista verrà tolta dal mondiale? Ne dicono una, e non per farvi arrabbiare…ma sarà SPA in Belgio. Il governo non ha soldi, la politica litiga e il circuito tra le ardenne a breve non sarà più nel circus iridato. Anche l’Europa farà sempre più fatica a rimanere nel giro…con Silverstone,Monza e Montecarlo intoccabili,

Read moreGp F1 del New Jersey…ne sentivamo la mancanza?

Max Papis risponde alle vostre domande

Sentire un pilota dell’esperienza e delle capacità di Max Papis raccontarsi così apertamente è stato fantastico. Mad Max ha risposto a tutte le domande che abbiamo raccolto, le vostre domande, raccontandoci cosa c’è dentro all’uomo da corsa, senza nascondersi dietro falsi buonismi e trasmettendoci tutta la sua passione per il motorsport. Ci ha mostrato il …

Read moreMax Papis risponde alle vostre domande

Un decennio in pillole

Questo articolo è una piccola raccolta in ordine sparso, scritta a quattro mani, delle cose che ci sono rimaste impresse del decennio trascorso. Non pretende assolutamente di essere esaustiva, anzi! Se vi viene in mente qualcosa che abbiamo mancato fatecelo sapere nei commenti 🙂

la vignetta di Matitaccia per i caschi d'oro del 2001, una scena indimenticabile, fonte www.alex-zanardi.com

Incidente Alex Zanardi 2001: pensavamo di averlo perso per sempre…ma Zanna ha saputo reagire, rialzarsi, letteralmente e tornare a guidare…la sua storia sportiva sarebbe da insegnare nei banchi di scuola.

La morte di Dale Earnhardt Sr.: la 500 miglia di Daytona del 2001 è stata segnata dalla scomparsa di uno dei personaggi più carismatici che la NASCAR abbia mai avuto. Indomabile come ogni tipico eroe americano, The Intimidator se n’è andato a modo suo.

Michele Alboreto: ci ha lasciati orfani durante un test al Lausiztring alla guida della sua audi r8…inseguiva il sogni di ritrionfare a le mans e vincere alla grande nelle gare endurance, non riusciva a staccarsi dalle corse..il destino ci ha privato di vederlo vincere ancora molto…ha dato molto a tutti noi sportivi…purtroppo in molti sembrano dimenticarsene.

La riunificazione tra IRL e CHAMP CAR: la faida che ha segnato, sopratutto nel male, l’automobilismo americano a ruote scoperte è giunta alla fine nel 2008 senza veri vincitori. Ci vorrà ancora molto per riportare in auge la serie per monoposto che vanta come gioiello la 500 miglia di Indianapolis. Il 2012 sarà un anno assolutamente cruciale per la Indycar

Italiani a Le Mans: avevano iniziato Alboreto e Martini, hanno continuato Pirro, 5 vittorie, e Capello 3.. con svariati podii…Vincitori di moltissime gare endurance tra Alms e Lms..se fossero inglesi sarebbe già Sir ed osannati a furor di popolo come un certo signor Bell.

Audi: entra nell’endurance nel 1999..dal 2000 annichilisce la concorrenza, prima con al r8, poi con il primo proto diesel la r10…Vince una Le Mans storica nel 2008 contro la velocissima Pegeout, si ripete nel 2010 con i primi tre posto del podio…la squadra gestita da Joest è uno schiacciasassi per tutto e tutti…in Europa ed in America.

Minardi: sparisce la scuderia di Faenza dalla f1. Resterà per sempre nel cuore di tutti, anche senza mai un podio e pochi punti nel carniere. Ha lanciato molti giovani italiani e non. Ancora ora manca in questa F1.

Jimmie Johnson 5 volte campione: non ci era mai riuscito nessuno, nemmeno i grandissimi della categoria Richard “The King” Petty e Dale “The Intimidator” Earnhardt, vincitori entrambi di 7 campionati NASCAR, ma mai più di tre consecutivi.

Crashgate: che dire? Far andare a muro deliberatamente un pilota per far vincere il pupillo di casa è una cosa oscena..ma se la sono cavata con poco..vero briatore,renault,Alonso, Pat Symond e Piquet Jr?

Copygate: fotocopie ferrari in mclaren…spionaggio industriale, dati copiati e provati durante i test..pagina buia della f1, ma cose del genere erano già successe tempo fa…e quando fu la toyota a fare lo stesso la ferrari non si arrabbiò cosi tanto.

Sebastien Bourdais: spesso sottovalutato, il talento del francese si è espresso soprattutto oltreoceano, dove si è imposto per quattro volte consecutive nella Champ Car, purtroppo in un momento in cui tutta la serie mancava di competitività. Tornato in europa si è fatto strapazzare da Vettel alla Toro Rosso per poi dedicarsi all’endurance.

Sebastian Loeb: l’escalation del fenomeno alsaziano copre tutto il decennio. Un nono e un decimo posto nei due rally mondiali disputati nel 2000, secondo nel WRC del 2003 (con 3 vittorie) alle spalle Solberg, poi un dominio incontrastato: 62(!) vittorie su 138 gare disputate nel mondiale e sette titoli consecutivi. Anche per lui vale il fatto che le gare non sono più le maratone massacranti di un tempo e forse gli avversari non sono un granché (il solberg ottimo privato ne è una prova), ma la data di nascita non se l’è sicuramente scelta lui.

Montecarlo Italiana: non succedeva dal 1982…Riccardo patrese con la Brabham…dopo 12 anni nel 2004 l’inno di mameli torna a suonare a casa dei ranieri…grazie a Jarno Trulli ..pole vittoria e giro più veloce, la gara perfetta.

Read moreUn decennio in pillole

Gone with the rain

 

Richards sotto la pioggia battente, fonte v8supercars.com.au

E anche il campionato 2011 del V8 Supercars è andato in archivio. Il nuovo campione della categoria è James Courtney, che si è imposto nella lunghissima stagione australiana con la Ford Falcon del  Jim Beam Racing per appena 65 punti sul campione uscente Jamie Whincup, sulla Holden del Team Vodafone. Al terzo posto della classifica chiude Mark Winterbottom, anche lui Ford, staccato di poco più di 300 punti e con un bello 0 in casella per l’ultimo appuntamento stagionale.

Jonathon Webb, fonte Touringcartimes.com

La gara di sabato sul cittadino di Sydney, che avevamo già bollato come “rischioso” è stata una carneficina. 4 periodi di safety car nei primi 60 giri, poi i tre contendenti per il titolo si sono ritrovati ai primi tre posti in ripartenza quando è sceso un improvviso acquazzone ed è successo il finimondo.

Read moreGone with the rain

Video segnalazioni

Questa volta vorrei segnalare i fantastici video del “Mazzoni & Capelli Show” creati da Forzaferrari02, esilaranti raccolte delle perle che i commentatori Rai ci offrono ad ogni gran premio. Tra le pronunce inventate, le interviste impossibili di Stella Bruno e gli aneddoti sulla vita privata dei piloti, “utilissimi” a capire lo svolgimento del GP, c’è …

Read moreVideo segnalazioni

BACK TO THE FUTURE – Car Wars: F1 1979

Da oggi vorrei iniziare una nuova rubrica denominta Back to the future, ritorno al futuro, dove postare video di gare,documentari, eventi, che si riferisco al mondo del motorsport di ieri. Su “youtube.com dall’utente alonsospeed”  ho scovato questo, secondo me, interesantissimo documentario sulla F1 1979 in piena era wing car-effetto suolo. Le macchine, i piloti, e …

Read moreBACK TO THE FUTURE – Car Wars: F1 1979