IndyCar – Power in pole per la Firestone 600, aggiornati gli aerokit

Will Power e Fort Worth un legame fuori da ogni logica. Per l’australiano è sia la terza pole stagionale e sia la terza pole consecutiva sul veloce ovale texano, l’unico ‘cookie cutter’ da 1.5 miglia rimasto nel calendario IndyCar sempre più ‘CARTistico’ e meno legato alle origini del campionato. Il pilota del Team Penske è …

Read moreIndyCar – Power in pole per la Firestone 600, aggiornati gli aerokit

Nationwide Series – In Texas è due su due per Kyle Busch

Non c’è due senza tre, dice il proverbio. E chissà che non sia la volta buona per Kyle Busch di rispettare nuovamente l’antica diceria, come già gli era accaduto a Bristol nell’Agosto del 2010. In quella occasione il pilota di Las Vegas era stato capace di portare a casa dallo short track ben tre trofei …

Read moreNationwide Series – In Texas è due su due per Kyle Busch

Sovrapposizione F1-Nascar? “Una mossa stupida!”

Ieri, nel presentarvi il calendario ufficiale 2014 di F1, avevamo evidenziato alcune incongruenze: tra queste spicca sicuramente la scelta di inserire il Gp di Austin il 2 novembre, cioè lo stesso giorno in cui anche la Nascar corre in Texas (per la precisione a Fort Worth). Le dichiarazioni ufficiali. Le reazioni non si sono fatte …

Read moreSovrapposizione F1-Nascar? “Una mossa stupida!”

IndyCar: Texas, Gara: Spiderman Returns, Castroneves domina in grande stile!

E’ tornato ancora una volta ad arrampicarsi sulle reti per la gioia dei fans il brasiliano Helio Castroneves, dominatore assoluto della Firestone 550 disputatasi sabato notte al Texas Motor Speedway di Fort Worth valevole come ottava prova del campionato IndyCar 2013. E’ il settimo vincitore diverso in otto round, indice di una stagione alquanto competitiva …

Read moreIndyCar: Texas, Gara: Spiderman Returns, Castroneves domina in grande stile!

Nationwide Series – video completo della O’reilly Auto Parts 300

Vi segnaliamo il video integrale della O’reilly Auto Parts 300, sesta prova della Nationwide Series. La gara si è corsa si è corsa nella notte al Texas Motor Speedway di Fort Worth, Texas, sulla distanza di 200 giri. Ringraziamo l’utente NASCARplus per il caricamento del video. Stay Tuned! [follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]  

Le tre serie maggiori si incontrano al Texas Motor Speedway, la K&N Pro Series East si conclude a Rockingham

Questo fine settimana segna il ritorno sullo stesso circuito di tutte e tre le serie maggiori della NASCAR. Sprint Cup Series, Nationwide Series e Camping World Truck Series scenderanno in pista al Texas Motor Speedway, mentre la K&N Pro Series East concluderà la sua stagione al Rockingham Speedway.

Read moreLe tre serie maggiori si incontrano al Texas Motor Speedway, la K&N Pro Series East si conclude a Rockingham

Sprint Cup – Martin Truex Jr. regala al Michael Waltrip Racing un’altra pole

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Martin Truex Jr ha realizzato il miglior tempo nelle prove di qualificazione per la Samsung Mobile 500 al Texas Motor Speedway, andando a cogliere la seconda pole stagionale per il Michael Waltrip Racing.

Il 31enne di Majetta, New Jersey, è stato il 35esimo a scendere in pista, in virtù del dell’undicesimo tempo delle libere, ed ha stabilito un tempo di 28.366 secondi, pari a 190.369 miglia orarie, che gli ha consentito di scavalcare Brad Keselowski e di rimanere al comando fino alla fine. 

Read moreSprint Cup – Martin Truex Jr. regala al Michael Waltrip Racing un’altra pole

Kenseth una spanna sopra a tutti in Texas, Edwards passa in testa alla classifica

Kenseth festeggia il ritorno al successo dopo 76 gare, fonte nascarmedia.com

Questa volta è Mattew Roy “Matt” Kenseth, trentanovenne del Wisconsin, campione Sprint Cup nel 2003 con una sola vittoria in stagione, a indossare il cappellone da cowboy e a puntare le pistole al cielo di Fort Worth. Il primo appuntamento del 2011 sulla pista texana ha premiato il suo ritmo, irraggiungibile per tutti gli altri, al termine di una gara segnata da appena 5 bandiere gialle e lunghi stint in verde, in cui le uniche insidie per la Ford #17 del Roush Fenway Racing sono venute dagli azzardi strategici di Kurt Busch e Tony Stewart, che hanno provato a sfruttare ogni goccia di carburante e una differente sequenza di pit-stops per tentare il colpaccio.

Sia la #22 che la #14 sono rimaste però a corto di carburante: Kurt Busch si è dovuto fermare per un rabbocco a 14 giri dal termine, restituendo la leadership della gara a Kenseth, mentre Tony Stewart ha finito la benzina all’ultimo giro, transitando sotto la bandiera a scacchi in dodicesima posizione, ultimo pilota a pieni giri. Le sue speranze, però, si erano già infrante in occasione della sua ultima sosta, quando è stato penalizzato per eccesso di velocità ai box, vanificando ogni vantaggio.

In testa per 169 giri su 334 (più di quanti ne abbia condotti nell’intera stagione 2010), Kenseth ha interrotto una striscia che lo vedeva assente dalla victory lane da 76 gare consecutive e ci ha anche scherzato su, chiedendo dove doveva parcheggiare la macchina per i festeggiamenti, dato che non se lo ricordava più. A detta del vincitore, poter stare davanti e usufruire di un flusso d’aria pulito è stato fondamentale per portare a casa la corsa. Come osservato già in altre occasioni ultimamente, quando un pilota si trova a viaggiare nel traffico, anche se è il più veloce in assoluto, incontra parecchie difficoltà a sopravanzare chi lo precede, mentre chi viaggia davanti, con aria “pulita”, riesce a gestire meglio le gomme e il setup in generale e a prendere un certo margine di vantaggio.

Tutto il Roush Fenway Racing è stato, come ci si aspettava, in forma smagliante, con Carl Edwards sull’ultimo gradino del podio, risollevatosi dopo una prestazione opaca a Martinsville, seguito dall’altro compagno di squadra Greg Biffle. Settima la quarta Ford del team, quella di David Ragan, anch’egli in crescita negli ultimi appuntamenti. Restando alle Ford, non sono andate male nemmeno quelle del Richard Petty Motorsport, con Marcos Ambrose buon sesto.

Read moreKenseth una spanna sopra a tutti in Texas, Edwards passa in testa alla classifica