Indy500 – Alexander Magno! Il Rossi d’America vince all’ultima goccia di etanolo

“Rossi c’èèè, Rossi c’èèè, Rossi c’èèè.” Alzi la mano chi vedendo la vettura n.98 del team Andretti/Herta tagliare un solitaria il traguardo non ha pensato all’intramontabile happy ending di Giudone Meda durante le cronache della MotoGP, magari gridandolo rigorosamente in piedi sul divano! Questa volta però il Rossi in questione non è il funambolo di …

Read moreIndy500 – Alexander Magno! Il Rossi d’America vince all’ultima goccia di etanolo

IndyCar, Fontana: Rahal a sorpresa nella gara del ritorno al pack racing

Sull’ovale da due miglia dell’Auto Club Speedway, svelatosi per la prima volta in diurna nella nuova collocazione in calendario, è andata in scena una spettacolare battaglia all’ultimo respiro di oltre tre ore: in una vera e propria gara “pack” come (per questioni di sicurezza) non se ne vedevano da lungo tempo, un nutrito gruppo di …

Read moreIndyCar, Fontana: Rahal a sorpresa nella gara del ritorno al pack racing

A Mid-Ohio trionfo di Dixon e del team Ganassi. Power supera Helio in classifica

Quella di domenica a Mid-Ohio sarà una gara che rimarrà impressa per sempre negli annali della IndyCar Series, non tanto in quanto a spettacolarità ma quanto ad abilità di guida del pilota, Dixon, e maestria strategica del suo team, Ganassi e Mike Hull, accoppiata che si è rilevata vincente sulla ‘ruota’ di Lexington. Scott Dixon …

Read moreA Mid-Ohio trionfo di Dixon e del team Ganassi. Power supera Helio in classifica

Il sindaco James Hinchcliffe domina la Iowa Corn 250, Hunter-Reay si rilancia in campionato

Il Sindaco è tornato e questa volta lo ha fatto in grande stile sul piccolo ovale di Newton, Iowa, conquistando la Iowa Corn 250 con un perfetto coast-to-coast dalla green flag fino a quella della vittoria, la prima in un ovale. Non c’è stato nulla da fare per gli altri che nei vari e pochi …

Read moreIl sindaco James Hinchcliffe domina la Iowa Corn 250, Hunter-Reay si rilancia in campionato

IndyCar – Milwaukee, Qualifiche: Marco Andretti centra la pole nel dominio Chevy

Week-end finora impeccabile per Marco Andretti al top in entrambi le prove libere e capace di far sua anche la pole-position nell’evento organizzato da papà Michael, che può ritenersi ulteriormente soddisfatto nel vedere i suoi quattro piloti nelle prime tre file. Infatti al via avremo una prima fila tutta Andretti Autosport con James Hinchcliffe al …

Read moreIndyCar – Milwaukee, Qualifiche: Marco Andretti centra la pole nel dominio Chevy

Galleria fotografica dalla Chevrolet Indy Dual in Detroit – Race 1

Vi proponiamo una galleria delle migliori immagini dalla Chevrolet Indy Dual in Detroit presented by Quicken Loans, sesta tappa stagionale della IZOD IndyCar Series, disputatasi ieri al The Raceway at Belle Isle Park. Vittoria di Mike Conway. Tutte le immagini sono scattate da INDYCAR [divider] [button color=”blue” size=”medium” link=”http://motorsportrants.com/indycar-2/indycar-detroit-gara-1-strepitoso-conway-team-coyne-a-podio-anche-con-wilson/” target=”blank” ]Leggi il report della gara[/button] …

Read moreGalleria fotografica dalla Chevrolet Indy Dual in Detroit – Race 1

IndyCar – Detroit, Gara 1: Strepitoso Conway, team Coyne a podio anche con Wilson

Mike Conway ha dominato a Detroit la prima gara del weekend IndyCar sul tracciato della motown. Il pilota inglese, chiamato all’ultimo dal team Coyne per rimpiazzare Ana Beatriz, si è imposto comandando le ostilità senza mai apparire in difficoltà. Al via E.J. Viso scattato dalla Pole position viene sopravanzato da quasi tutto il gruppo, finendo …

Read moreIndyCar – Detroit, Gara 1: Strepitoso Conway, team Coyne a podio anche con Wilson

IndyCar – San Paolo, Qualifiche: Seconda pole per Hunter-Reay, Power beffato da Vautier

Sprizza felicità da tutti i pori Ryan Hunter-Reay nell’applicare il secondo adesivo stagionale del Verizon P1 Pole Award nell’ala posteriore della sua Dallara/Chevy #1 e ne ha ben ragione vista la caratteristica conformazione del cittadino di San Paolo che non è proprio il massimo in fatto di possibilità di sorpasso. Il campione uscente del team …

Read moreIndyCar – San Paolo, Qualifiche: Seconda pole per Hunter-Reay, Power beffato da Vautier

Video completo del Honda Indy Grand Prix of Alabama

Vi segnaliamo il video completo del Honda Indy Grand Prix of Alabama, secondo round della IZOD IndyCar Series 2013, disputatasi ieri sera al Barber Motorsports Park di Birmingham, Alabama. Dalla pole è partito Ryan Hunter-Reay. Ringraziamo l’utente Iam1ndy per l’upload e vi auguriamo buon divertimento. [divider] [button color=”green” size=”medium” link=”http://motorsportrants.com/uncategorized/indycar-barber-gara-hunter-reay-colpisce-di-nuovo-dixon-si-inchina-di-nuovo/” target=”blank” ]Leggi il report della …

Read moreVideo completo del Honda Indy Grand Prix of Alabama

Indy 500: La cronaca e le statistiche.

Fa’ molto caldo ad Indianapolis, la temperatura si alza ben oltre i 30 gradi.
Pre-gara come al solito coinvolgente con la presentazione dei piloti, l’inno, il ricordo dei militari caduti (siamo nel Memorial Day). Quest’anno non c’è Jim Nabors ad interpretare dal vivo “Back Home again in Indiana”:il cantante è malato e viene diffusa una registrazione.
Brian Herta guida la monoposto di Dan Wheldon per un giro d’onore come tributo per lo sfortunato pilota inglese.
Allineamento quasi perfetto delle 11 file da tre: bandiera verde e il poleman Briscoe prende la testa della corsa.

Read moreIndy 500: La cronaca e le statistiche.

Indy 500: La pole è di Briscoe.

Ryan Briscoe, 30 anni, australiano, scrive il suo nome nella storia di Indianapolis, aggiudicandosi la pole position dell’edizione numero 96 della 500 miglia.
Il pilota di Roger Penske, alla sua settima partecipazione alla classicissima dell’Indiana, era già partito in prima fila due volte (secondo nel 2009, terzo nel 2008).
Le prove di qualificazione hanno attribuito le posizioni delle prime 8 file, cioe i primi 24 posti in griglia: le restanti 9 caselle se le giocheranno nel bump day i piloti che non sono riusciti a garantirsi oggi la qualificazione.
Tra questi Alesi e la De Silvestro, che, consci della scarsa competitività del motore Lotus, hanno preferito non scendere in pista oggi (ben difficilmente avrebbe ottenuto un posto utile nei 24, quindi hanno preferito concentrarsi direttamente sul bump day).
Anche Clauson, Carpenter e Servia, coinvolti in incidenti senza conseguenze, dovranno ricorrere al bump day per ottenere la qualificazione.

Read moreIndy 500: La pole è di Briscoe.

Marco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

Marco Andretti mette la sua firma in calce al Fast Friday, l’ultima sessione di libere della Indy 500 prima delle prove ufficiali in programma oggi.
A dare forte indicatività ai risultati del Fast Friday è il fatto che in questa occasione le vetture giravano in configurazione da qualifica, in particolare tutti i motoristi utilizzavano l’incremento di boost permesso dal regolamento proprio per le qualifiche e che determina un guadagno stimato di circa 50 cavalli.
E proprio grazie a questo incremento di potenza i tempi sono scesi: Andretti ha migliorato il proprio crono di 7 decimi, girando in 39.5535 secondi alla media di 227.540 miglia orarie (cioè 366.190 Km/h).

Read moreMarco Andretti il più veloce nel Fast Friday.

IndyCar, San Paolo: Triplete di Power.

Will Power completa a San Paolo il suo personalissimo triplete: vince per il terzo anno consecutivo in Brasile,si aggiudica l’hat trick del punteggio (pole,vittoria e maggior numero di giri in testa) e porta a casa il terzo successo di fila di questo 2012 che gli permette di consolidare la leadership in campionato (+45 sul team mate Castroneves) e di prolungare la striscia vincente di Penske e Chevrolet (4 vittorie su 4 in questa stagione).

Read moreIndyCar, San Paolo: Triplete di Power.

IndyCar, Long Beach gara: Power di un soffio!

Per un pelo! Will Power trionfa a Long Beach portando a casa la seconda vittoria consecutiva, che lo proietta in testa al campionato.
Un successo maturato in un finale thrilling nel quale l’australiano, costretto a risparmiare carburante per arrivare fino in fondo senza effettuare ulteriori soste, è riuscito a precedere di un soffio un Simon Pagenaud in fortissima rimonta.
Il francese, autore di una diversa strategia, viaggiando con gomme nuove e soprattutto potendo spingere a tutta non avendo problemi di consumo, negli ultimi giri aveva recuperato un distacco superiore ai 14 secondi ed era giunto ormai in scia al leader della gara. Un solo giro in più e lo avrebbe sicuramente superato, sia perchè la differenza di passo era notevole, sia perchè ormai Power era veramente al limite con il carburante.
Non si tratta però di una questione (solo) di buona sorte: Power ha guidato benissimo, rimontando dalla dodicesima posizione in griglia (dovuta alla penalizzazione che ha riguardato tutti i motorizzati Chevrolet),ha compiuto ottimi sorpassi e ha tenuto un ritmo importante anche nelle fasi in cui era in modalità “save fuel”, riuscendo a gestire il carburante meglio di piloti che avevano rifornito dopo di lui.
In questo và dato merito anche al motore Chevrolet, che in gara si è presa una bella rivincita dopo il brutto colpo dei problemi di affidabilità che avevano comportato la sostituzione di tutti i propulsori con conseguente arretramento in griglia.
Chevrolet in tre gare ha ottenuto tre pole, tre vittorie e tre giri più veloci : in questa statistica a farla da padrone è il team Penske, che finora ha monopolizzato le pole e le vittorie.
Smacco per la Honda: non è riuscita a vincere neanche qui. Eppure i suoi piloti occupavano le prime 9 posizioni in griglia per effetto delle penalizzazioni.

Read moreIndyCar, Long Beach gara: Power di un soffio!

IndyCar, Long Beach qualifica: Le penalizzazioni spingono Franchitti in pole.

E’ una griglia di partenza sconvolta dalla penalizzazione di ben 14 piloti, quella della trentottesima edizione del Grand Prix di Long Beach.
Si è resa necessaria, infatti, la prematura sostituzione di tutti i motori Chevrolet (11) e dei Lotus di Bourdais, Legge e Servia: è scattato di conseguenza l’arretramento di 10 posizioni per tutti loro.
Il miglior tempo in pista è stato ottenuto da Briscoe, che scatterà dunque dalla piazza undici: l’australiano, però, ha ottenuto in ogni caso il punto aggiuntivo e il premio in denaro che spetta all’autore della pole (che gli viene dunque attribuita nelle statistiche).

Read moreIndyCar, Long Beach qualifica: Le penalizzazioni spingono Franchitti in pole.

IndyCar, Long Beach: Tutti i motori Chevrolet dovranno essere sostituiti!

Brutta tegola in casa Chevrolet: tutti i propulsori del motorista americano dovranno essere sostituiti a Long Beach a causa di un non meglio precisato problema tecnico.
Il difetto era stato individuato durante il controllo del motore di Hinchcliffe, che, come abbiamo anticipato ieri, avrebbe dovuto cambiare propulsore: Chevrolet a quel punto ha deciso di verificare tutti gli altri motori e ha scoperto che tutti presentavano lo stesso problema, di qui la decisione di rimpiazzare tutte le unità (11 in totale).
In base al combinato disposto degli articoli 15.3.1 e 15.6.1.1 del regolamento IndyCar, se un motore viene sostituito prima di aver raggiunto il chilometraggio minimo (cioè 2976.65 Km, pari a 1850 miglia) scatta una penalizzazione, che consiste nell’arretramento di 10 posizioni in griglia di partenza:ne consegue che tutti i piloti Chevrolet saranno penalizzati a Long Beach.
Si tratta di:

Read moreIndyCar, Long Beach: Tutti i motori Chevrolet dovranno essere sostituiti!

IndyCar, Long Beach Preview: la pista, i precedenti, l’entry list, le nuove regole e gli orari italiani.

Il circuito, i precedenti e i record. L’IndyCar è in pista questo week end per il terzo appuntamento stagionale. Il calendario propone un vero e proprio “must”: il “Toyota Grand Prix of Long Beach”, giunto alla sua edizione numero 38. Long Beach, città della California situata nella parte meridionale della contea di Los Angeles e bagnata dall’Oceano Pacifico, ha ospitato negli anni prima la Formula 5000, poi la la F1 (dal 1976 al 1983), quindi la Cart/Champ Car (dal 1984 al 2008), infine l’Indycar (dal 2009 in poi).
Il circuito è un cittadino ricavato principalmente dalle strade che circondano il Long Beach Convention Center: caratteristico soprattutto l’ultimo settore con il tornantino finale che immette sul famoso “rettilineo curvilineo”.

Read moreIndyCar, Long Beach Preview: la pista, i precedenti, l’entry list, le nuove regole e gli orari italiani.

IndyCar, Barber: La rinvincita di Power.

Power si riscatta. A St. Petersburg aveva ottenuto la pole e dominato la prima parte della gara, poi un piccolo errore e una strategia non particolarmente azzeccata lo avevano relegato al settimo posto finale.
In Alabama aveva iniziato forte il week end dominando la prima sessione di libere (l’unica sull’asciutto), poi gli era stato cancellato il miglior tempo nel secondo segmento delle qualifiche (perchè ottenuto in regime di bandiere gialle) col risultato di essere costretto a partire nono.
Insomma non proprio un inizio fortunato di stagione. E invece Power ha reagito alla grande in gara, cogliendo il suo secondo successo consecutivo a Barber con un mix di strategia (legata all’uso delle gomme), di velocità e di opportunismo (leggi capacità di approfittare dei problemi altrui nei rispettivi pit stop).

Read moreIndyCar, Barber: La rinvincita di Power.

IndyCar, Barber qualifiche: Pole di Castroneves.

Continua il magic moment di Helio Castroneves: dopo la vittoria di St. Petersburg il brasiliano conquista la pole position a Barber. Prima fila anche per il sempre più convincente James Hinchcliffe, migliore della pattuglia del team Andretti, mentre Dixon, Conway, Hildebrand e Kanaan completano una Fast six che ha dato vita ad una lotta serratissima per la pole (i primi tre sono racchiusi in 52 millesimi).

Read moreIndyCar, Barber qualifiche: Pole di Castroneves.