Push F1, verso Abu Dhabi – Il debriefing dell’ingegnere: «Manor delusa ma pronta a reagire. Ocon prima scelta della Force India»

Guardare al mondo della Formula 1 con gli occhi di chi nella massima categoria per monoposto ci vive e ci lavora tutti i giorni: è questo l’obiettivo di Push F1, sorta di nuova filiazione della rubrica madre Push to Rants, che in un certo senso intende condurre il lettore in pole position, là dove si svolge …

Read morePush F1, verso Abu Dhabi – Il debriefing dell’ingegnere: «Manor delusa ma pronta a reagire. Ocon prima scelta della Force India»

Il podio di Interlagos – Analisi e dichiarazioni

  Lewis Hamilton (Mercedes): “Sono contentissimo del risultato, il team mi ha messo a disposizione una vettura fantastica. E’ il mio sogno da quando avevo cinque anni quello di vincere in Brasile, la terra del mio idolo Ayrton Senna. E’ difficile qui quando piove, ma è andato tutto liscio per me, anzi non è nemmeno stato troppo difficile …

Read moreIl podio di Interlagos – Analisi e dichiarazioni

Dio esiste e vive a Interlagos

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] INTERLAGOS – Piove nel Gran Premio del Brasile e il personale in giacca a vento del team Mercedes, alla terza doppietta consecutiva grazie alla formidabile coppia Hamilton-Rosberg, giunta nell’ordine al traguardo, in prossimità del podio stappa una bottiglia di quelle buone per brindare allo strapotere dei suoi due …

Read moreDio esiste e vive a Interlagos

Push F1, verso Interlagos – Il debriefing dell’ingegnere: «Il tester King a suo agio nelle libere di Austin. Manor in Brasile alla ricerca di conferme»

Guardare al mondo della Formula 1 con gli occhi di chi nella massima categoria per monoposto ci vive e ci lavora tutti i giorni: è questo l’obiettivo di Push F1, sorta di nuova filiazione della rubrica madre Push to Rants, che in un certo senso intende condurre il lettore in pole position, là dove si svolge …

Read morePush F1, verso Interlagos – Il debriefing dell’ingegnere: «Il tester King a suo agio nelle libere di Austin. Manor in Brasile alla ricerca di conferme»

Il podio di Interlagos – Analisi e dichiarazioni

Con Paolo Gallorini, nuova firma di Motorsport Rants, andiamo alla scoperta dei fatti salienti che hanno caratterizzato il Gran Premio del Brasile di scena sull’impegnativo circuito di Interlagos. [divider]   Nico Rosberg (Mercedes): “Wow, un’altra vittoria davanti a un pubblico fantastico! Sono davvero felice di avere centrato un altro successo in Brasile, quello di Interlagos …

Read moreIl podio di Interlagos – Analisi e dichiarazioni

Tutele crescenti

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] INTERLAGOS – Assunto con una sorta di Jobs Act approvato dai «cervelli» del gruppo Red Bull, affidato alle cure spicce della nursery Toro Rosso e quindi accompagnato amorevolmente verso il traguardo della maggiore età, tagliato lo scorso 30 settembre, complice l’invidiabile «score» di dieci piazzamenti nella top ten …

Read moreTutele crescenti

Gran Premio del Brasile, con Brembo alla scoperta di Interlagos

  Dati principali del weekend Formula 1 all’Autódromo José Carlos Pace Lunghezza 4.309 metri Giri 71 Numero di frenate 7 Tempo speso in frenata 17% Decelerazione media 3,8 g Energia dissipata in frenata durante il GP 121 kWh Carico sul pedale totale durante il GP 57.439 Kg TOP 3 GP Brasile 2014: 1. Nico Rosberg …

Read moreGran Premio del Brasile, con Brembo alla scoperta di Interlagos

Audi perde anche l’ultimo anello

Nel 1909, un tal August Horch acquistò un terreno a Zwickau e tra lamiere e vocabolari di lingua latina, fondò uno dei marchi automobilistici di maggiore successo e importanza da quando qualcuno ebbe l’idea di unire una vecchia carrozza ad un motore a scoppio: l’Audi. Vennero scelti come simbolo 4 anelli intrecciati, che allegoricamente richiamavano …

Read moreAudi perde anche l’ultimo anello

F1, con Brembo alla scoperta di Interlagos

Cinque giorni dopo Austin, la F1 è di nuovo pronta ad incrociare le armi nella trasferta brasiliana di Interlagos. Pista storica, che ha visto il suo primo Gran Premio nel 1973 – vinto dall’idolo di casa Emerson Fittipaldi su Lotus-Ford – e che negli anni ha spesso offerto gran belle gare, grazie ad un layout …

Read moreF1, con Brembo alla scoperta di Interlagos

Le pagelle del Brasile

Vettel: 10. Eguaglia Schumacher (13 vittorie stagionali) ed Ascari (9 successi consecutivi) e stabilisce un nuovo record (9 trionfi consecutivi in una sola stagione). L’unico brivido della sua domenica è la gomma mancante al secondo pit-stop. Per il resto governa la gara con la solita autorevolezza. Ma il meglio, se possibile, lo aveva fatto il …

Read moreLe pagelle del Brasile

Massacanã

A cura di Ermanno Frassoni [divider] [space height=”20″] [dropcap type=”circle” color=”#ffffff” background=”#ce2121″]B[/dropcap]rasile a catinelle? «Nì», ovverosia né sì né no, perché come direbbe il comico-attore Zalone, campione d’incassi al cinema con «Sole a catinelle», dalle «vasche» delle prove libere si è agevolmente passati ai più che tollerabili piovaschi di un Gran Premio in cui Vettel …

Read moreMassacanã

Cambierà anche il circuito di Interlagos. Vergogna!

Ebbene si. Se non dal 2014, entro il 2015 anche il circuito di Interlagos cambierà volto. Via gli attuali box, spostati nella zona del rettilineo dopo la S do Senna, e relativa modifica di quella zona. Via il curvone in salita verso il traguardo per far posto ad una chicane per rallentare le monoposto. Se …

Read moreCambierà anche il circuito di Interlagos. Vergogna!

Domani sera alle 21:30 ritorna RetroBox con la puntata numero 19

RetroBox ritorna domani, come ogni mercoledì sera, alle 21:30 con la dicianovvesima puntata, live su youtube.com, motorsportrants.com e motorinside.it. La puntata ruoterà principalmente intorno al gran finale del Campionato del Mondo di Formula 1, ma non mancheranno altri spunti interessanti dal mondo del motorsport, a partire dal Rally di Monza per passare attraverso l’incidente di Robert Kubica al Rally Du Var e la 6 ore di Vallelunga.

Read moreDomani sera alle 21:30 ritorna RetroBox con la puntata numero 19

F1, Brasile: L’analisi dei tempi.

La seconda sessione di prove libere del venerdi del Gp del Brasile, ultimo appuntamento del mondiale di F1 2011, ha visto svettare Lewis Hamilton, che con la sua McLaren-Mercedes ha fermato il cronometro in 1.13.392.
Complice la ridotta lunghezza del tracciato (con i suoi 4309 metri Interlagos è il circuito più breve dopo Montecarlo), i tempi sono molto ravvicinati e i primi otto (Hamilton, Vettel, Webber, Alonso, Schumacher, Massa, Button e Rosberg) sono racchiusi in meno di mezzo secondo.
Per capire qualcosa in più rispetto alla semplice (o per meglio dire semplicistica) lettura della lista dei migliori tempi, proviamo ad analizzare un aspetto particolare:il modo in cui i piloti hanno staccato i loro migliori tempi.

Read moreF1, Brasile: L’analisi dei tempi.

Back to the future: La prima vittoria di Senna in Brasile.

Domenica prossima il Gp del Brasile chiuderà il campionato 2011 di F1.
Venti anni fa Ayrton Senna vinceva il suo terzo ed ultimo titolo mondiale (il nipote Bruno e Felipe Massa ricorderanno la ricorrenza con un richiamo sul casco) e sempre nel 1991 il brasiliano coglieva la sua prima vittoria nella gara di casa.
Trattandosi di Senna il successo,già di per sè speciale, non poteva che avvenire,per la sua dinamica, in modo da assumere i contorni dell’impresa sportiva.
Ayrton,infatti, partito dalla pole e in testa per tutta la gara, nella fase finale del Gp cominciò ad accusare problemi al cambio perdendo progressivamente tutte le marce ad eccezione della sesta,che lo costringeva a rallentare vistosamente specialmente in uscita dalle curve lente.
Nonostante ciò riusci a controllare la rimonta della Williams di Patrese e a trionfare, superando anche l’ultima insidia della pioggia che cominciava a scendere negli ultimissimi passaggi.
La tv brasiliana Rede Globo aveva la possibilità di trasmettere le comunicazioni radio della McLaren di Ayrton e ciò consenti’ a tutti i tifosi di ascoltare l’urlo di Senna, con il quale, superata la linea del traguardo, quest’ultimo scaricò tutte le sue emozioni, in un misto di gioia, liberazione, ma anche dolore, per via degli sforzi notevoli che aveva sostenuto per (azionare prima e per tentare di sbloccare poi) il cambio.
Nonostante fosse molto provato fisicamente Ayrton raccolse le ultime forze sul podio per sollevare la coppa del vincitore, dimostrando anche in questo gesto piccolo ma simbolico, tutta la sua determinazione,carisma e voglia di vincere.
Nel video in alto vi proponiamo il racconto di quella gara da un estratto di Grand Prix del 2004, che a 10 anni dalla morte del brasiliano, ne ricordava le imprese più significative.
A seguire,invece, vi postiamo il video della telecronaca di Galvao Bueno per Rede Globo dell’ultimo giro, della bandiera a scacchi e del giro d’onore, con il famoso urlo di Senna e l’esplosione di gioia della torcida brasiliana,che coinvolge gli stessi commissari di pista che si abbracciano felici.

Read moreBack to the future: La prima vittoria di Senna in Brasile.