Così è Comas, dalla Formula 1 al mondo dei rally: «Stratos e Rallylegend nel mio cuore»

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] Stratos HF batte 037. Come è potuto succedere? Ordinaria amministrazione per Rallylegend, la multiforme kermesse sammarinese che dall’8 all’11 ottobre 2015 ha infiammato per il tredicesimo anno consecutivo la piccola ma orgogliosa repubblica del Titano decretando tra le vetture Historic il perentorio successo della Lancia Stratos di Érik Comas, …

Read moreCosì è Comas, dalla Formula 1 al mondo dei rally: «Stratos e Rallylegend nel mio cuore»

L’Italia che gira(va): Cagliari, un «cittadino» al di sopra di ogni sospetto

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] Il Rally d’Italia-Sardegna 2014 è scattato lo scorso giugno da Cagliari, città capoluogo dell’isola dei Quattro Mori, complice una prova spettacolo andata in scena lungo un circuito cittadino di 1.300 metri: la kermesse, inserita nel weekend del campionato del mondo rally, ha avuto quale centro nevralgico gli spazi …

Read moreL’Italia che gira(va): Cagliari, un «cittadino» al di sopra di ogni sospetto

«Tenda canadese»

A cura di Ermanno Frassoni [divider]   MONTRÉAL – Avanti, c’è posto… Sì, per una volta il richiamo al titolo dello storico film con protagonista Aldo Fabrizi non è gratuito, perché sotto l’angusta «tenda canadese» di Montréal, molto piccola per esigenze di copione, si fa largo tra tutti re Ricc(i)ardo I, al successo inaugurale della carriera, …

Read more«Tenda canadese»

Cosworth pronta per la IndyCar, ma chi ci mette la faccia?

A quanto pare quelli della Cosworth vogliono tornare ad Indianapolis e nella IndyCar Series, molto bene verrebbe da dire, ma la magagna viene fuori quando dall’isola britannica dicono di non voler marchiare il motore con il loro nome ma con quello di un costruttore di terze parti, cosa ormai comune dappertutto. La Chevrolet lo fa …

Read moreCosworth pronta per la IndyCar, ma chi ci mette la faccia?

La festa dai box

A cura di Ermanno Frassoni [divider] [dropcap]C[/dropcap]laudia Peroni ritratta in compagnia di Briatore e Trulli, di ferraristi amati e chiacchierati quali Lauda, Alesi, Irvine, Schumacher, Massa e Raikkonen, quindi a tu per tu con personaggi del calibro di Montezemolo, numero uno della scuderia di Maranello, e Colombo, pluripremiato fotografo sui talvolta accidentati campi di gara …

Read moreLa festa dai box

A PROPOSITO DI ALESI AD INDIANAPOLIS…

Il pilota avignonese è stato “bacchettato” dall’autorevole sito Speed.com per la sua scarsa disponibilità con i media e i fans. Più di un decennio dopo la sua ultima gara di Formula Uno, Jean Alesi non ha ancora abbandonato l’atteggiamento che spesso deriva dall’essere un pilota di alto profilo sul più grande palcoscenico del motorsport“, ha infatti scritto il giornalista Marshall Pruett.

Read moreA PROPOSITO DI ALESI AD INDIANAPOLIS…

IndyCar, Le prime due sessioni di libere della Indy 500.

Dopo il Rookie Orientation Test il programma della 500 miglia di Indianapolis prosegue con le prime due sessioni di prove libere, che hanno visto scendere in pista tutti i piloti tranne Bourdais e Katherine Legge del team Dragon (la squadra ha lasciato i motori Lotus ed è in procinto di accordarsi con la Chevrolet).
Molti driver si sono alternati su più vetture, visto che ad Indianapolis la procedura di qualificazione prevede che ogni team elegga per ogni pilota due monoposto (una come “titolare”, l’altra come muletto). Inoltre ad Indianapolis risulta qualificata la vettura e non il pilota, questo vuol dire che un pilota che è riuscito a qualificare la sua vettura può essere sostituito in vista della gara da un altro driver (quest’ultimo, però, sarà retrocesso in ultima posizione).
Questa possibilità fa si’ che compagni di squadra possano guidare la stessa vettura anche nel corso delle prove libere, scambiandosi opinioni e sensazioni in modo da trovare il giusto set-up. Per esempio Marco Andretti, oltre alla sua Dallara n.26, ha guidato anche la n.25 di Ana Beatriz, che parteciperà alla Indy 500 con il team di Michael,papà di Marco.

Read moreIndyCar, Le prime due sessioni di libere della Indy 500.

IndyCar, Le news in vista di Indianapolis.

L’affaire motori. Tempi duri per la Lotus. Dopo essere stata abbondonata dai team Herta Autosport e Dreyer & Reinbold (passati, rispettivamente, a Honda e Chevrolet), la Lotus ha perso anche il team Dragon di Jay Penske (in procinto di accordarsi con Chevrolet). Il figlio di Roger ha citato la Lotus per gravi inadempimenti contrattuali chiedendo un risarcimento di 4.6 milioni di dollari.
A questo punto Lotus schiererà ad Indianapolis solo Simona De Silvestro e Jean Alesi (di cui parliamo più diffusamente a parte), anche perchè il team Shank (che aveva già tutto- telaio,pilota,sponsor,tecnici,meccanici- tranne il motore) ha rinuciato a partecipare non essendo riuscito ad accordarsi con Honda o Chevrolet.
“Se devo ricorrere ai motori Lotus non ho possibilità di vincere, quindi preferisco non schierare la squadra” : questo in estrema sintesi il ragionamento di Shank fondato sul fatto che (almeno finora) i propulsori Lotus si sono dimostrati i meno potenti del lotto, manifestando perdippiù anche diversi problemi di affidabilità.
Continua poi la telenovela-Honda. Riassunto delle puntate precedenti: la Honda (unico motorista che non ha scelto il twin-turbo) aveva portato a Long Beach un turbocompressore aggiornato, che era stato inizialmente approvato dai commissari.
La Chevrolet aveva presentato richiamo costringendo la Honda a non utilizzare l’update fino al pronunciamento di un panel di esperti, che ha dato ragione ai giapponesi.
La novità di questi giorni è che la Chevrolet ha presentato appello, sul quale si pronuncerà l’ex giudice della Corte Suprema Theodore Boehm.

Read moreIndyCar, Le news in vista di Indianapolis.

IndyCar, La querelle sui motori e le altre news.

Due team, Herta Autosport e Dreyer & Reinbold, hanno lasciato i motori Lotus e cercano un nuovo fornitore. La Honda è stata finalmente autorizzata a montare un turbocompressore aggiornato: l’update era stato già portato a Long Beach e approvato dall’IndyCar, ma la Chevrolet aveva avanzato un ricorso costringendo i giapponesi a rimandare l’aggiornamento. Il ricorso …

Read moreIndyCar, La querelle sui motori e le altre news.

IndyCar, Jean Alesi a Indianapolis con il team Newman/Haas.

La presenza di Jean Alesi alla prossima 500 miglia di Indianapolis al volante di una Dallara motorizzata Lotus era stata annunciata già lo scorso settembre.
Ora comincia a definirsi meglio il suo programma:il 47enne pilota di Avignone correrà con il team Newman/Haas, squadra storica delle corse americane (8 titoli, 107 vittorie, 109 pole), che proprio quest’anno aveva annunciato la chiusura, rinunciando a partecipare al campionato 2012 per motivi economici.
Evidentemente si trattava solo di uno stop momentaneo e Carl Haas ha deciso di tornare per questa presenza una tantum ad Indianapolis, dove, appunto, sarà schierato Alesi.

Read moreIndyCar, Jean Alesi a Indianapolis con il team Newman/Haas.