RIVOLUZIONATA LA TOYOTA PER LE MANS! Analisi tecnica

Ora abbiamo capito. La toyota non correrà a Spa questo fine settimana perchè ha rivoluzionato la vettura. Girata aerodinamicamente come un calzino. In realtà la Toyota è a Spa, ma solo per una sessione fotografica e di presentazione. Dalle foto possiamo evincere i tanti micro/macro cambiamenti effettutati alla vettura. Si comincia dai fari, dalla linea dell’abitacolo con la portiera. Nuovi passaruota anteriori e posteriori. Nuovo alettone posteriore, ma sopratutto nuovo frontale con musetto rialzato, splitters tra i passatuora e prese d’aria che possono essere, o per i freni, o per per il pacco batteria ibrido. La sfida ad Audi, sembra ora più reale e seria già dal primo anno.

Read moreRIVOLUZIONATA LA TOYOTA PER LE MANS! Analisi tecnica

ECCO COME FUNZIONA L’IBRIDO AUDI R18 ETRON QUATTRO PER LE MANS

Sappiamo come funziona l’ibrido a batterie grazie alla F1 con il kers, sappiamo che la Toyota ha deciso di seguire la stessa via della F1 ma utilizzando capacitori al posto delle batterie…e l’ibrido Audi? L’audi come dicevamo ieri ha scelto il volano per il recupero dell’energia in frenata. Sistema prodotto dalla Williams http://www.williamshybridpower.com/news/36-press-releases/137-williams-hybrid-power-chosen-as-supplier-by-audi-sport che non lo ha mai utilizzato in F1 per motivi di ingombro in quanto il volano che gira a velocità folli deve essere racchiuso in un grande contenitore in fibra di carbonio sottovuoto e raffreddato …ma nell’edurance lo spazio per l’alloggiamento c’è eccome.

Dal sito Williams Hybrid Power http://www.williamshybridpower.com/index.php prendiamo

Read moreECCO COME FUNZIONA L’IBRIDO AUDI R18 ETRON QUATTRO PER LE MANS

AUDI R18 ETRON QUATTRO: ANALISI TECNICA

Curve Porsche…se siete a Le Mans quest’anno (noi ci saremo) sarà categorico andare li per vedere la nuova Audi r18 e-tron  quattro (magari un nome più corto…) in movimento. Perché amici? Perché il regolamento Fia-Aco impone ai prototipi ibridi di utilizzare l’energia accumulata sopra i 120 km/h e l’Audi, che andrà utilizzare questo sistema all’anteriore, trasformerà così la sua vettura in una 4×4  e proprio tra le curve Porche passerà velocissima. Purtroppo sia Audi che Toyota non sono molto contente di utilizzare l’energia sopra i 120km/h…ma in fase di stesura di regolamento fu la Pegeout a spingere verso questa regola (forse perché si resero conto di non avere una ibrida efficiente)…poi sappiamo tutti come è andata a finire, con la casa francese ritirata.

Ma diamo un occhiata alla nuova r18. Leggera lo era  anche l’anno scorso, con la sua tecnologia ultra light, ora abbiamo capito perché…infatti è già stata pensata per ospitare il peso in più del recupero di energia. Il progetto della vettura presentata ieri infatti è partito nel 2010. Ma come funziona? Vediamolo assieme

Read moreAUDI R18 ETRON QUATTRO: ANALISI TECNICA

CHI NON PUO’ SBAGLIARE NEL 2012

Questo sarà  un anno importante per molti piloti,team, e personaggi del motorsport. A ruota libera scrivo chi penso dovrà  dimostrare qualcosa per guardare sereno al 2013. Voi amici che ne pensate?

Massa: non può permettersi le gare corse negli ultimi 2 anni. Il suo contratto é in scadenza e Perez con i soldi Telmex,o Kubica,infortunio permettendo,sono pronti a prenderne il posto a Maranello.

Ferrari: la metto nella lista perché  come dice il suo presidente,deve sempre puntare alla vittoria…quindi ogni risultato che non sia il campionato piloti o costruttori sarà un insuccesso.

Hamilton: Lewis deve tornare a fare il Lewis come fatto l’anno scorso in cina,germania,korea ed abu dhabi…e sopratutto deve rimanere lontano dai guai.

Mercdes: io sono ancora convinto che Brawn è stato un mago a vendere tutto il baraccone del team campione del 2009 alla Mercedes guadagnandoci un’enormita. I tedeschi pensavano di avere da subito un auto veloce per puntare al mondiale ma non hanno pensato al fatto che l’auto era opera in relatà dei giapponesi della Honda  che ci avevano investito tanti soldi quanti non ne possono spendere in terra tedesca

Nuovi team: riusciranno a colmare il gap dai team di mezza classifica? O saranno ancira super ultimi? Per favore,liberiamo due talenti come glock e kovalainen dalle retrovie.

Williams: 5punti dello scorso anno non sono da wiliams…il team è in crisi economica ma ha i tecnici e le capacità di risalire la china…basteranno i due piloti attuali?

Motorsport italiano: come dice de adamich…la mancanza di piloti italiani in F1 deve essere una sveglia per tutti..rimboccarsi le macchine e ripartire.

Wec: il mondiale endurance parte perdendo la peugeot ma ritrovando la toyota…resta il dubbio di alcune scelte sulle piste tipo Baharin a discapito di location storiche come Monza. Il mondiale è sano sarà  una sorpesa…se ecclestone non lo affoserà di nuovo come fece nel 92 con l’aiuto cosciente di Fia e Mosley.

Toyota: finalmente un cosatruttore che si impegna nel wec e a le mans con un motore a benzina contro i diesel…ci aiuterà  a capire se i diesel sono ancora avvantaggiati oppure no dopo le proteste degli ultimi anni.

Read moreCHI NON PUO’ SBAGLIARE NEL 2012

NON SPARATE ALL’ARCHITETTO – IO STO CON TILKE?

Quante volte negli ultimi anni parlando dei mali della F1 e del motorsport attuale abbiamo dato la colpa ai nuovi tracciati oltre che ai regolamenti tecnici e sportivi? Tracciati moderni fa rima con Tilke ovviamente. L’architetto tedesco che Bernie Ecclestone e la FIA hanno scelto in fatto di costruzione delle nuove piste. Ma siamo sicuri che Tilke sia il vero colpevole dei tracciati senz’anima che vediamo ultimamente nascere in giro per il mondo? Per una volta cerchiamo di vedere il mondo dal punto di vista dell’architetto tedesco. Leggevo un’intervista interessantissima su motorsport magazine che vorrei riassumere e condividere con voi per sapere anche i vostri pensieri. Mettiamoci nei panni di Tilke che deve iniziare un nuovo progetto o deve ristrutturare una pista. La fantasia di certo non gli manca…e nemmeno idee da cui attingere dalle vecchie piste. Come ha spiegato nell’intervista molteplici sono i problemi che deve affrontare prima di deliberare il layout definitivo di una pista. Non ci abbiamo mai pensato? Ecco alcuni punti salienti.

  • Ristrettezze di layout in campo di sicurezza richieste dalla FIA per quanto riguarda via di fuga, disposizione dei box, rettilinei curve ecc. Ormai le vie di fuga possono essere quasi solo in asfalto. I rettilinei non lunghi più di 2km, le chicane spuntano come funghi in nome della sicurezza e le curve lente servono a volte per allungare il tempo di percorrenza del tempo sul giro e l’esposizione dei marchi delle monoposto dei marchi in tv…Vedi l’oscena prima parte di layout usata nel 2010 nel gp del Bahrain;

    Read moreNON SPARATE ALL’ARCHITETTO – IO STO CON TILKE?

La chiesetta a la Chapelle e l’incidente di McNish a Le Mans

Durante una gara di sei ore da spettatore oltre che a guardare le auto, goderti le manovre dei piloti, dei meccanici, hai anche un bel po’ di tempo per discutere con i tuoi amici che sono li con te in tribuna e lungo il tracciato. La discussione che porta le due foto nel pezzo qui …

Read moreLa chiesetta a la Chapelle e l’incidente di McNish a Le Mans

FORZA ITALIA…NON SI MOLLA

Forza ragazzi non molliamo! E’ questo messaggio che va dato ai nostri giovani piloti italiani nel momento in cui in F1 la presenza tricolore sta svanendo. Non molliamo! Negli ultimi weekend grandi soddisfazioni sono arrivate da valsecchi,bortolotti,mortara e oggi da filippi! Ragazzi le cui imprese sui giornali italici vanno sempre in fondo e spesso nemmeno …

Read moreFORZA ITALIA…NON SI MOLLA

BMW DTM e JAGUAR a LE MANS con un proto LMP1?

Dalla  rivista autosport 2 grandi sccop. La prima immagine delle BMW DTM che sarà presentata settimana prossima e un bozzetto artistico di quello che potrebbe essere un probabile prototipo le mans Jaguar LMP1 dopo che si rincorrono voci che il TATA group vorrebbe lanciare la sfida per la maratona francese ai grandi colossi audi, peugeot, …

Read moreBMW DTM e JAGUAR a LE MANS con un proto LMP1?

La F1 ci prende per i fondelli – Il futuro del motorsport è a Le Mans

Cari amici, tifosi ed appassionati oggi vorrei farvi notare come spesso quelli della F1, dai teams, alla Fia,ai giornalisti e commentatori, vogliano farci intendere che loro sono il top del top in fatto di tecnologie del motorsport…Ma è ancora così? Riflettiamo su alcuni punti per sbugiardarli visto che noi qui siamo liberi di dire quello …

Read moreLa F1 ci prende per i fondelli – Il futuro del motorsport è a Le Mans

PICS OF THE WEEK – FOTO DELLA SETTIAMANA

Fra una settiamana si farà molto parlare di ali mobili in quel di Merlburne nel circus…e come non ricordare allora quando le F1 erano velamente “alari”? Black Jack Brabham 1969 Sono passati dieci anni dalla scomparsa del grande protagonista delle gare ensurance Bob Wollek…noi nel nostro blog vogliamo ricordarlo…gli è mancata la vittoria a Le …

Read morePICS OF THE WEEK – FOTO DELLA SETTIAMANA

PICS OF THE WEEK – FOTO DELLA SETTIMANA

La nuova Aston Martin lmp1 è stata svelata questa settimana. L’arma della Prodrive per cercare di battere Pegeout ed Audi è una barchetta. Per una ampia spiegazione tecnica della vettura consigli vivamente di leggere questo sito: http://www.mulsannescorner.com/newsmarch11.html. E’ il migliore in fatto di tecnica per i prototipi. New Aston Martin LMP1..the new Prodrive’s weapon against …

Read morePICS OF THE WEEK – FOTO DELLA SETTIMANA

INCREDIBILE! A qualcuno piace ancora il tricolore in tuta e casco!

La notizia che giunge oggi dal quartier generale di Inglostad non può che farci felici perchè da sempre abbiamo sostenuto i nostri talenti italiani tanto spesso bistrattati e lasciati al loro destino da chi invece dovrebbe occuparsene qui in Italia. Ulrich e l’Audi hanno ufficializzato il nostro Edo Mortara come pilota dtm e Marco Bonanomi …

Read moreINCREDIBILE! A qualcuno piace ancora il tricolore in tuta e casco!

ILMC 2011 | 26 vetture iscritte per l’intera stagione

Sono stati annunciati i teams che parteciperanno a tutte e 7 le tappe dell’Intercontinental Le Mans Cup del 2011. La serie potrà contare su una bella base di 26 vetture, che aumenteranno a seconda del tracciato su cui si troverà il campionato. Del calendario e soprattutto della tappa di Imola avevamo parlato in questo post …

Read moreILMC 2011 | 26 vetture iscritte per l’intera stagione

Peugeot 908 2011 | Il leone rilancia senza tecnologia ibrida (per ora)

la nuova arma totale Peugeot, la 908 HDI FAP

Con la presentazione della nuova 908, le due principali contendenti per la 24 ore di Lemans 2011 sono state svelate e ora non rimane che aspettare la presentazione di Aston Martin, che comunque si sta già muovendo con un certo ritardo rispetto alla concorrenza e non sembra, almeno per ora, voler vedere la mano di Audi e Peugeot.

Svelata a Parigi giovedì scorso, l’arma Peugeot mostra relativamente pochi elementi di novità rispetto al 2010, per lo più adeguamenti al nuovo regolamento che priverà le LPM1 di oltre un centinaio di cavalli e renderà obbligatoria la pinna dorsale sulle vetture.

Read morePeugeot 908 2011 | Il leone rilancia senza tecnologia ibrida (per ora)

Stagione endurance agli inizi – Tests a Sebring

Con l’occasione degli inizi dei tests a Sebring, la stagione endurance entra nel vivo. Sarà una lotta durissima tra Peugeot ed Audi, in Lmp2, in Gt2, tutti alla ricerca della conquista del titolo che da quest’anno diventa un vero e proprio campionato mondiale endurance. Colgo l’occasione agli appssionati per suggerire qualche links utile per seguire …

Read moreStagione endurance agli inizi – Tests a Sebring

Un decennio in pillole

Questo articolo è una piccola raccolta in ordine sparso, scritta a quattro mani, delle cose che ci sono rimaste impresse del decennio trascorso. Non pretende assolutamente di essere esaustiva, anzi! Se vi viene in mente qualcosa che abbiamo mancato fatecelo sapere nei commenti 🙂

la vignetta di Matitaccia per i caschi d'oro del 2001, una scena indimenticabile, fonte www.alex-zanardi.com

Incidente Alex Zanardi 2001: pensavamo di averlo perso per sempre…ma Zanna ha saputo reagire, rialzarsi, letteralmente e tornare a guidare…la sua storia sportiva sarebbe da insegnare nei banchi di scuola.

La morte di Dale Earnhardt Sr.: la 500 miglia di Daytona del 2001 è stata segnata dalla scomparsa di uno dei personaggi più carismatici che la NASCAR abbia mai avuto. Indomabile come ogni tipico eroe americano, The Intimidator se n’è andato a modo suo.

Michele Alboreto: ci ha lasciati orfani durante un test al Lausiztring alla guida della sua audi r8…inseguiva il sogni di ritrionfare a le mans e vincere alla grande nelle gare endurance, non riusciva a staccarsi dalle corse..il destino ci ha privato di vederlo vincere ancora molto…ha dato molto a tutti noi sportivi…purtroppo in molti sembrano dimenticarsene.

La riunificazione tra IRL e CHAMP CAR: la faida che ha segnato, sopratutto nel male, l’automobilismo americano a ruote scoperte è giunta alla fine nel 2008 senza veri vincitori. Ci vorrà ancora molto per riportare in auge la serie per monoposto che vanta come gioiello la 500 miglia di Indianapolis. Il 2012 sarà un anno assolutamente cruciale per la Indycar

Italiani a Le Mans: avevano iniziato Alboreto e Martini, hanno continuato Pirro, 5 vittorie, e Capello 3.. con svariati podii…Vincitori di moltissime gare endurance tra Alms e Lms..se fossero inglesi sarebbe già Sir ed osannati a furor di popolo come un certo signor Bell.

Audi: entra nell’endurance nel 1999..dal 2000 annichilisce la concorrenza, prima con al r8, poi con il primo proto diesel la r10…Vince una Le Mans storica nel 2008 contro la velocissima Pegeout, si ripete nel 2010 con i primi tre posto del podio…la squadra gestita da Joest è uno schiacciasassi per tutto e tutti…in Europa ed in America.

Minardi: sparisce la scuderia di Faenza dalla f1. Resterà per sempre nel cuore di tutti, anche senza mai un podio e pochi punti nel carniere. Ha lanciato molti giovani italiani e non. Ancora ora manca in questa F1.

Jimmie Johnson 5 volte campione: non ci era mai riuscito nessuno, nemmeno i grandissimi della categoria Richard “The King” Petty e Dale “The Intimidator” Earnhardt, vincitori entrambi di 7 campionati NASCAR, ma mai più di tre consecutivi.

Crashgate: che dire? Far andare a muro deliberatamente un pilota per far vincere il pupillo di casa è una cosa oscena..ma se la sono cavata con poco..vero briatore,renault,Alonso, Pat Symond e Piquet Jr?

Copygate: fotocopie ferrari in mclaren…spionaggio industriale, dati copiati e provati durante i test..pagina buia della f1, ma cose del genere erano già successe tempo fa…e quando fu la toyota a fare lo stesso la ferrari non si arrabbiò cosi tanto.

Sebastien Bourdais: spesso sottovalutato, il talento del francese si è espresso soprattutto oltreoceano, dove si è imposto per quattro volte consecutive nella Champ Car, purtroppo in un momento in cui tutta la serie mancava di competitività. Tornato in europa si è fatto strapazzare da Vettel alla Toro Rosso per poi dedicarsi all’endurance.

Sebastian Loeb: l’escalation del fenomeno alsaziano copre tutto il decennio. Un nono e un decimo posto nei due rally mondiali disputati nel 2000, secondo nel WRC del 2003 (con 3 vittorie) alle spalle Solberg, poi un dominio incontrastato: 62(!) vittorie su 138 gare disputate nel mondiale e sette titoli consecutivi. Anche per lui vale il fatto che le gare non sono più le maratone massacranti di un tempo e forse gli avversari non sono un granché (il solberg ottimo privato ne è una prova), ma la data di nascita non se l’è sicuramente scelta lui.

Montecarlo Italiana: non succedeva dal 1982…Riccardo patrese con la Brabham…dopo 12 anni nel 2004 l’inno di mameli torna a suonare a casa dei ranieri…grazie a Jarno Trulli ..pole vittoria e giro più veloce, la gara perfetta.

Read moreUn decennio in pillole