Push F1, verso Sepang e Suzuka – Il debriefing dell’ingegnere: «Sensazioni positive. Bene l’ingresso di Liberty Media, Zanardi immenso a Rio!»

Guardare al mondo della Formula 1 con gli occhi di chi nella massima categoria per monoposto ci vive e ci lavora tutti i giorni: è questo l’obiettivo di Push F1, sorta di nuova filiazione della rubrica madre Push to Rants, che in un certo senso intende condurre il lettore in pole position, là dove si svolge …

Read morePush F1, verso Sepang e Suzuka – Il debriefing dell’ingegnere: «Sensazioni positive. Bene l’ingresso di Liberty Media, Zanardi immenso a Rio!»

Roma è Fiera con Supercar Auto Show

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] Che Fisico! Mentre gli organizzatori del Motor Show di Bologna annunciano via Twitter il Memorial Bettega 2015 in programma a dicembre, Giancarlo Fisichella, assieme a Jarno Trulli uno degli ultimi portabandiera del tricolore in Formula 1 complice una corposa transumanza agonistica in Minardi, Jordan, Benetton, Sauber, Renault, Force …

Read moreRoma è Fiera con Supercar Auto Show

F1 Weekly – L’ex Webber si scaglia contro i piloti paganti, Red Bull verso i motori Ferrari e…

Sulle pagine di Motorsport Rants, la Formula 1 diventa un appuntamento «weekly»: news e curiosità dalla categoria regina.   WEBBER CRITICA MALDONADO E I PILOTI PAGANTI DELLA FORMULA 1 Finalmente qualcuno lo ha detto, e non poteva che essere Mark Webber a farlo: uno tra i piloti di Formula Uno più amati negli ultimi anni …

Read moreF1 Weekly – L’ex Webber si scaglia contro i piloti paganti, Red Bull verso i motori Ferrari e…

Monoposto, tradizione e cupolini. Il designer Sanfilippo: «Ecco come intervenire»

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] Hungaroring, sabato 25 luglio 2009, seconda sessione di qualifiche del Gran Premio d’Ungheria di Formula 1. Felipe Massa è al volante della sua Ferrari quando viene centrato sul casco da una molla di un ammortizzatore staccatasi dalla Brawn condotta dall’incolpevole connazionale Rubens Barrichello che lo precedeva di poche …

Read moreMonoposto, tradizione e cupolini. Il designer Sanfilippo: «Ecco come intervenire»

Just(in) a ‘Badass’ pictures gallery

La gente spera di vederci morire, è un sport in cui si rischia la pelle… Ti può succedere oggi e domani ti può succedere di nuovo …Quando uno rischia la vita così, non dovrebbe farlo per qualcosa di molto importante? Si, guai senno …Ma che cosa può esserci di tanto importante nel correre veloci più …

Read moreJust(in) a ‘Badass’ pictures gallery

Fast & Toro (Rosso), da dove parte la crisi Red Bull?

  Possiamo dirlo quasi con certezza: i soldi non fanno la felicità, né tantomeno la prestazione. Stiamo parlando della paradossale situazione di Red Bull e Toro Rosso. Prima di entrare nel discorso, parliamo un attimo delle due entità coinvolte. I team, il primo austriaco con sede legale a Milton Keynes, e il secondo italiano con …

Read moreFast & Toro (Rosso), da dove parte la crisi Red Bull?

Ritorno al Motor Show: l’epopea del Trofeo di Formula 1 a Bologna

  A cura di Ermanno Frassoni [divider] Bologna, weekend del 7-8 dicembre 1988. Mentre la popolarità del Motor Show diventa, anno dopo anno, sempre più travolgente, capita che la società Promotor dell’imprenditore Alfredo Cazzola, in possesso dal 1981 di tutti i diritti della kermesse fieristica bolognese ceduti dal fondatore Mario Zodiaco, riesca nell’impresa di estrarre …

Read moreRitorno al Motor Show: l’epopea del Trofeo di Formula 1 a Bologna

Davide Rigon “L’incubo è finito”

Uno dei nostri italiani più promettenti è tornato alle gare dopo un anno travagliato passato a recuperare dal brutto incidente in gp2 al gp di Turchia dello scorso anno. Leggiamo le parole di Davide Rigon. Un grazie all’ufficio stampa Minardi.

La prima tappa sul tracciato di Monza della Blancpain GT Endurance Series ha segnato il ritorno alle competizioni del talentuoso Davide Rigon, dopo un 2011 segnato dal terribile incidente all’Istanbul Park che è costato al driver veneto la frattura scomposto di tibia e perone e 21 chiodo nella gamba sinistra.

Dopo una lunga riabilitazione caratterizzata da operazioni, camera iperbarica e molte ore di palestra e fisioterapia presso il Driver Pregram Center, per Davide quel terribile 8 maggio di un anno fa rappresenta solamente un lontano ricordo “L’incubo è finito. Ho recuperato la forma fisica dell’anno scorso. Monza è stato un test importantissimo per gamba e fisico e devo dire che è stato superato a pieni voti. Il dolore alla gamba è praticamente sparito. L’incidente mi ha fatto sicuramente crescere e fa parte, a suo modo, di un’esperienza. Ora sono concentrato al 100% sul lavoro con la Scuderia Ferrari e al campionato

Com’è stato il ritorno alle competizioni?
Emozionane e bello. Non vedevo l’ora di tornare in pista. E’ arrivata questa occasione e non me la sono lasciata sfuggire. Ottimo campionato con un team molto esperto come Kessel Racing. Direi il miglior modo per ricominciare in attesa di provare nuovamente una monoposto.

Prima gara e podio sfiorato.
E’ stato un ottimo week end, anche se siamo stati sfortunati per il traffico e ai box. Dobbiamo capire come mai abbiamo perso così tanto tempo. In pista eravamo costantemente più veloce, anche di 2” al giro. Nel primo pit stop poi abbiamo perso 25”, e altri 20 sec nel secondo. Questo ci è costato il podio. Ora stiamo lavorando per trovare una soluzione e per capire cosa non abbia funzionato.
Il livello del campionato è altissimo con case costruttrici impegnate in prima persona. Sarà una stagione dura, ma le sfide mi piacciono.

Hai trovato difficile il ritorno ad una vettura GT?
Nel 2008 avevo fatto una breve esperienza nel FIA GT con la BMS vincendo la 24h di Spa, prima di tornare nelle monoposto vincendo il primo dei due titoli in Superleague Formula. Tornando indietro, cambia completamente lo stile di guida e si sente il peso della macchina, anche se ho trovato una 458 molto bilanciata e sincera nella guida. Devo ancora prenderla in mano per

Read moreDavide Rigon “L’incubo è finito”

L’affaire Trulli? Facciamolo diventare un punto di ripartenza!

Sentimenti contrastanti mi accopagnano mentre mi avvio a scrivere queste righe. Tutti voi che ci seguite sapete quanto a cuore abbiamo i colori tricolori nel motorsport. L’affaire Trulli porta dietro a se 1000 problemi del nostro motorsport di questi ultimi anni. Non so da dove cominciare sinceramente. Partiamo da Jarno. In cuor suo penso sapesse …

Read moreL’affaire Trulli? Facciamolo diventare un punto di ripartenza!

Gian Carlo Minardi “L’Italia deve aiutare il suo automobilismo”

Siamo fieri di essere stati contattati da Minardi Media e ricevere da loro i comunicati stampa di Gian Carlo Minardi con i suoi pensieri sull’automobilismo. Da oggi vorremmo condividere con voi le parole del patron del team faentino che penso manchi a tutti noi in F1. Mentre Piloti, Manager e Sponsor hanno sfruttato le vacanze …

Read moreGian Carlo Minardi “L’Italia deve aiutare il suo automobilismo”

Caro Domenicali…parliamo di italiani.

Italiani, gente rara in F1 di questi tempi. Dopo Trulli e Liuzzi,che già stentanto da alcuni anni nei rispettivi teams, c’è il vuoto. Per quanto possiamo capire da quello che sta succedendo negli ultimi periodi, nel giro di uno o 2 anni non avremmo più piloti italiani in griglia e questo sarà per molto tempo…anche se spero vivamente di sbagliarmi. Durante il FOTA fans forum fatto ad inizio Settembre a Milano è stato chiesto a Domenicali perchè non ci siano piloti italiani in F1 ora ed in previsione futura. La risposta è stata che non ce ne sono attualmente che meritano. Ma siamo sicuri? E’ veramente così?In una F1 dove, grazie ai milioni di dollari, trovano posto piloti indiani dal palmares molto discutibile, non c’è veramente spazio per i nostri ragazzi? Diamo un occhiata… Edo Mortara: vincitore della f3 euroseries, vincitore in gp2, vincitore di 2 gp di macao consecutivamente…vincitore e a podio nel primo anno di dtm con l’audi…Non ha un curriculum forse adatto? Può essere Edo meno di un Kartikheyan qualsiasi?

Read moreCaro Domenicali…parliamo di italiani.