RetroBox – puntata numero 19 con Raffaele Marciello: video e file mp3

Vi siete persi la diretta della diciannovesima puntata di RetroBox? Eccovi video e file mp3 per rivivere la chiacchierata con Raffaele Marciello quando e come volete. La trasmissione è andata in diretta streaming come ogni mercoledì alle 21:30 su youtube.com, motorsportrants.com e motorinside.it. La puntata, dopo un’ intervista a Raffaele che ha preso spunto anche dalle vostre domande, ha toccato anche il gran finale del Campionato del Mondo di Formula 1, il Rally di Monza, l’incidente di Robert Kubica al Rally Du Var e la 6 ore di Vallelunga.

Read moreRetroBox – puntata numero 19 con Raffaele Marciello: video e file mp3

RetroBox – puntata numero 19 con Raffaele Marciello: la diretta!

Eccoci con la diretta della diciannovesima puntata di RetroBox live come ogni mercoledì alle 21:30 su youtube.com, motorsportrants.com e motorinside.it. Gradito ospite in studio c’è Raffaele Marciello, pilota del Ferrari Driver Academy, reduce da un’ottima stagione di F3 europea in cui ha lottato per il titolo e ha disputato anche la gara di Macao. La puntata, dopo una bella intervista a Marciello, prendendo spunto anche da vostre domande live postate sui vari social, ruoterà principalmente intorno al gran finale del Campionato del Mondo di Formula 1, ma non mancheranno altri spunti interessanti dal mondo del motorsport, a partire dal Rally di Monza per passare attraverso l’incidente di Robert Kubica al Rally Du Var e la 6 ore di Vallelunga.

Read moreRetroBox – puntata numero 19 con Raffaele Marciello: la diretta!

Questa sera alle 21:30 ritorna RetroBox, ospite Raffaele Marciello!

RetroBox ritorna questa sera, come ogni mercoledì, alle 21:30 con la dicianovvesima puntata, live su youtube.com, motorsportrants.com e motorinside.it. Gradito ospite in studio sarà Raffaele Marciello, pilota del Ferrari Driver Academy, reduce da un’ottima stagione di F3 europea in cui ha lottato per il titolo e la trasferta di Macao. La puntata, dopo una bella intervista a Marciello, prendendo spunto anche da vostre domande live postate sui vari social, ruoterà principalmente intorno al gran finale del Campionato del Mondo di Formula 1, ma non mancheranno altri spunti interessanti dal mondo del motorsport, a partire dal Rally di Monza per passare attraverso l’incidente di Robert Kubica al Rally Du Var e la 6 ore di Vallelunga.

Read moreQuesta sera alle 21:30 ritorna RetroBox, ospite Raffaele Marciello!

Il ritiro di Schumacher – Parte seconda

L’annuncio del ritiro del campione tedesco è arrivato in mattinata, dopo i numerosi sospetti scaturiti dalla firma del nuovo contratto triennale fra il pilota inglese Lewis Hamilton e la Mercedes. Un ritiro quasi annunciato, malgrado i buoni risultati ottenuti nelle recenti gare, tra cui la pole position di Montecarlo e il terzo posto di Valencia, che …

Read moreIl ritiro di Schumacher – Parte seconda

COLAZIONE DA SUZUKA

Salviamoli,tenimoceli stretti, adoriamoli. Suzuka con Interlagos,Monza,Montecarlo, Spa e Montreal sono opere d’arte da preservare nell’orgia di modernità imposta ed eccessiva dei giorni nostri in tema di tracciati. Suzuka è li,unico nel suo genere. È nato disegnato ad 8…il terreno costava troppo e Shoikiro Honda non voleva poi comperarne molto. Suzuka è arrivata relativamente tardi nel …

Read moreCOLAZIONE DA SUZUKA

F1, sintesi del GP di Singapore

Sebastian Vettel è tornato alla vittoria nel GP di Singapore, seguito dall’inglese Jenson Button e da Fernando Alonso. Gli autori delle migliori prestazioni in qualifica, Lewis Hamilton e Pastor Maldonado, sono stati entrambi costretti al ritiro, rispettivamente per un problema al cambio e uno idraulico. Paul di Resta ha invece confermato la buona prestazione di …

Read moreF1, sintesi del GP di Singapore

Formula 1, se arriva Sky niente gare in chiaro?

Sembra che la trattativa tra Rai e FOM per i diritti della F.1 sia ad un punto morto. Il contratto, firmato nel 2007, prevedeva aumenti progressivi del 2% dell’importo su base annuale fino ad arrivare ai 40 milioni del 2012. Dal 2013 Ecclestone ha alzato la posta chiedendo per il pacchetto completo circa 44 milioni …

Read moreFormula 1, se arriva Sky niente gare in chiaro?

F1, Shanghai : L’angolo dello scommettitore.

Le quote. Pilota e scuderia vincente. Molto equilibrio nelle quotazioni del pilota vincente del Gp della Cina: secondo i bookmakers il favorito è il poleman Rosberg, quotato a 4.25 (per ogni euro scommesso si vincono 4 euro e 25 centesimi). Ma molto vicini sono Button (dato a 4.75), Hamilton (5.25), Schumacher (6.5) e Raikkonen (9.5).
Quote alte (indice di un evento considerato poco probabile) per la vittoria di Kobayashi (15), Webber (anche lui 15), Vettel (20) e Alonso (22).
Per quanto riguarda la scuderia vincente, Mercedes e McLaren sono vicinissime: la prima è quotata a 2.50, la seconda a 2.55. Molto equilibrio anche tra Lotus, Red Bull e Sauber, date, rispettivamente, a 8 , 8.55 e 9.
Una vittoria della Ferrari sarebbe pagata, invece, a 18.
Giro più veloce in gara. Qui i piloti McLaren sono dati per favoriti (Hamilton è quotato a 4, Button a 4.75), mentre la quotazione dei piloti Mercedes sale in maniera evidente (Rosberg e Schumacher entrambi a 8).
Evidentemente non c’è molta fiducia sulla capacità della Mercedes di preservare bene le gomme, visto che anche Vettel e Webber hanno una quotazione inferiore (rispettivamente 6 e 6.5) e Raikkonen è appaiato anche lui ad 8.
Alonso è quotato a 22, Grosjean a 25, non hanno una quotazione specifica i piloti Sauber, quindi chi intende puntare su uno dei due deve scommettere “Altro” (cioè pilota non compreso nelle quote): in quel caso vincerebbe 35 volte la posta.
Migliore gruppo. I piloti sono divisi in 5 gruppi: bisogna indicare all’interno del gruppo quale pilota si classificherà meglio.

Read moreF1, Shanghai : L’angolo dello scommettitore.

F1, Shangai : L’analisi del passo.

Come nostra consuetudine proviamo a valutare l’andamento delle prove libere del venerdi’ concentrando la nostra attenzione sull’ultima parte della seconda sessione, quando cioè le vetture viaggiano in assetto da gara (quindi con molta benzina a bordo e senza utilizzare liberamente il Drs), in modo da ricavare indicazioni sul possibile passo-gara e sul degrado delle gomme.
Ci focalizziamo su Schumacher, Hamilton, Vettel, Alonso e Kobayashi.

Read moreF1, Shangai : L’analisi del passo.

F1, Sepang: L’angolo dello scommettitore.

Le quote.Pilota e scuderia vincente L’esito del Gran premio d’Australia, in buona parte confermato dall’andamento delle qualifiche della Malesia, ha ribaltato le previsioni dei bookmakers: ora la McLaren e i suoi piloti ricoprono il ruolo di grandi favoriti, mentre si sono notevolmente alzate le quote di squadre che hanno deluso o hanno mostrato difficoltà come Red Bull e Ferrari.
Cosi’ il pilota che parte con i favori del pronostico è Lewis Hamilton, la cui vittoria domani è quotata a 2.25 (per ogni euro scommesso si vincono 2 euro e 25 centesimi), seguito a ruota dal team mate Button, dato a 2.9.
Interessante la quota di Vettel (6.5), poi si salta a Schumacher e Webber, entrambi quotati a 15.
Vengono considerate estremamente improbabili le vittorie di Rosberg, Raikkonen e Alonso (tutti quotati a 45) e di Grosjean (75).
Tra le scuderie una vittoria McLaren è data a 1.27 (una quota molto bassa sintomo di un evento considerato estremamente probabile), poi abbiamo Red Bull (4.5), Mercedes (10.5), Lotus (26) e Ferrari (30).

Read moreF1, Sepang: L’angolo dello scommettitore.

F1, Sepang: L’analisi delle prove libere.

Il venerdi’ di prove libere del Gran Premio della Malesia è stato caratterizzato da pista asciutta e alte temperature dell’aria e della pista: ciò ha consentito alle squadre di utilizzare con profitto le tre ore a disposizione, riuscendo a provare diverse soluzioni di assetto, carico benzina e pneumatici.
Proprio le gomme potranno rappresentare un fattore chiave della gara di domenica: se la pista sarà bagnata o in condizioni mutevoli, come al solito sarà determinante la scelta tra full wet ed intermedie e il momento di passare da un tipo all’altro e/o di rischiare le gomme d’asciutto; se invece le condizioni climatiche resteranno quelle di oggi, si annuncia un Gp ricco di pit stop visto l’alto degrado delle Pirelli.
La scorsa stagione, quando le squadre avevano a disposizione dure e soft, si videro addirittura 4 soste, mentre quest’anno la Pirelli ha portato le dure e le medie.
Oggi, però, abbiamo potuto notare in pista numerosi residui di gomma, i famosi marbles, segno inequivocabile dell’importante usura dei pneumatici, la cui presenza tra l’altro costringe i piloti ad attenersi a mantenere strettamente il binario pulito, pena evidenti problemi di aderenza che hanno portato a diversi errori ed escursioni.
Proprio per vedere come le diverse scuderie riescono a far lavorare le gomme, concentriamo la nostra attenzione sull’ultima parte della seconda sessione di libere, quando, cioè, i team simulano le condizioni di gara effettuando dei run più o meno lunghi con molta benzina a bordo.

Read moreF1, Sepang: L’analisi delle prove libere.

F1, Le pagelle di Melbourne.

La gara australiana che ha aperto il mondiale 2012 è l’occasione per noi di Motorsportrants di inaugurare una nuova rubrica nel nostro (vostro) blog: le pagelle del Gran Premio.
A dare i voti ai piloti (con un occhio anche alle scuderie) saranno i nostri depaillerontyrrellp34 e peppe1981, ognuno dei quali redigerà la propria valutazione personale. Questo in modo da presentare un’analisi il più possibile completa ed eterogenea, portatrice di punti di vista diversi e -perchè no- talvolta anche opposti, com’è nel nostro spirito di punto d’incontro e di confronto tra appassionati di motorsport.
E proprio in virtù di questo spirito vi invitiamo a commentare e a dirci la vostra.
Dopo il salto le nostre pagelle.

Read moreF1, Le pagelle di Melbourne.

Back to the future: Gp di Australia 2002.


Per la nostra consueta rubrica “Back to the future” vi vogliamo riproporre il video del Gran Premio di Australia di F1 del 2002: un modo per ingannare l’attesa per l’appuntamento di Melbourne, che domenica prossima, alle sette ora italiana, darà il via alla stagione 2012.
Sono passati esattamente 10 anni da quella gara (che segnava il debutto in F1 di Massa, Webber, Sato, McNish e della Toyota): nel frattempo solo 4 scuderie (Ferrari, Williams, McLaren e Sauber) sono sopravvissute (la Sauber attraverso il breve interregno Bmw), mentre le altre 7 sono scomparse o hanno cambiato nome e proprietà (Toyota e Arrows non ci sono più, la Minardi è diventata Toro Rosso, la Jaguar è diventata Red Bull, la Jordan prima Midland, poi Spyker e infine Force India, la Renault ora è Lotus infine la Bar ha dato vita alla Honda e quindi alla Brawn e poi ancora alla Mercedes)e solo 5 dei 22 piloti che presero parte a quel Gp sono ancora in F1 (Massa, Webber, Button, Schumacher e Raikkonen, questi ultimi due avevano nel frattempo abbandonato la F1, rispettivamente, per il ritiro dalla corse e per passare ai rally).
Quella F1 contava su 8 motoristi (Ferrari, Bmw, Mercedes, Cosworth, Renault, Honda, Toyota e Asiatech – cioè i vecchi Peugeot-), oggi ne sono rimasti la metà (ovvero Ferrari, Renault, Mercedes e Cosworth),su 2 fornitori di pneumatici (Bridgestone e Michelin), oggi ,invece, abbiamo il monogomma Pirelli; in compenso il numero dei team è passato da 11 a 12 (per la precisione nel 2002 in corso d’opera le squadre divennero 10 dopo il forfait della Arrows) e il numero delle gare in calendario da 17 a 20.
In quella F1 non esistevano drs, kers, divieto dei test; c’erano i motori V10 3 litri di cilindrata concepiti per durare un solo Gp (e qualcuno aveva anche la versione più estrema da qualifica), e quello fu l’ultimo anno della sessione domenicale del warm-up e delle qualifiche “alla Senna” con 12 giri ciascuno e tutti insieme in pista per l’intera ora.
Dopo il salto trovate gli altri video (manca solo la quinta parte, bloccata da Youtube, ma il fatto non inficia la comprensione dell’andamento della corsa).

Read moreBack to the future: Gp di Australia 2002.

Analisi tecnica Mercedes AMG W03

La maercedes ha compiuto un bellissimo lavoro di pulizia dell’alettone posteriore con l’inconglobamento dell’attuatore del drs all’interno delle paratie. Questo è stato un tallone d’achille del team tedesco lo scorso anno

Vista dall’ao la Mercedes sembra abbia allungato il passo ed avanzato le prese d’aria delle pance. Pance a sua volta molto rastremate con scarichi che sembrano provvisori e con i bracci delle sospensioni che hanno una notevole forma alare…secondo me saranno sfruttati dai futuri scarichi per recuperare carico posteriore.

Come si vede dalla prossima foto

Read moreAnalisi tecnica Mercedes AMG W03