Unapologetic

A cura di Ermanno Frassoni [divider] [space height=”20″] [dropcap type=”circle” color=”#ffffff” background=”#ce2121″]Q[/dropcap]uando in lontananza si scorge la cupola rossa del Ferrari World, il parco tematico del Cavallino situato ad Abu Dhabi, significa che è tempo di montagne russe. Le stesse che ha affrontato Alonso nel Gran Premio di Yas, disputato all’imbrunire su una pista hi-tech, …

Read moreUnapologetic

AAA volontaria cercasi per dadi ruota Force India

A cura di Ermanno Frassoni [divider] [dropcap]C[/dropcap]hi non si ricorda di Stella Bruno, giornalista globetrotter di «mamma» Rai ormai volto storico dei Gran Premi di Formula 1, impegnata nel week-end di Monza 2012 a gestire una casereccia simulazione di pit stop della McLaren di Lewis Hamilton insieme ai colleghi Ivan Capelli e Giancarlo Bruno? Ebbene, …

Read moreAAA volontaria cercasi per dadi ruota Force India

I clown (buoni) del Circus

A cura di Ermanno Frassoni [divider] [dropcap]S[/dropcap]otto con la premessa. Parlare di clown nel «circo» della Formula 1 del terzo millennio potrebbe risultare offensivo nei confronti dei cavalieri del rischio che dissimulavano il pericolo insito nelle competizioni d’antan inventandosi scherzi ai colleghi e ridendosela di gusto nelle pause dei week-end di gara, laddove ci sarebbe …

Read moreI clown (buoni) del Circus

RaiSport Motori, (più) croce (ch)e delizia degli appassionati

Premessa: chiariamo subito una cosa, questo non è, e non vuole essere, un post di insulti gratuiti. Piuttosto cerca di essere una disamina, forse per alcuni versi anche ingiusta, di una situazione che si tira avanti da troppo tempo. Una critica si, ma si spera anche costruttiva. Io non odio la Rai (anzi!), ne ho rancori personali verso qualcuno in particolare. Anche perchè non conosco nessuno di persona e, pensate un pò, mi piacerebbe lavorare in quella redazione. Probabilmente con i dovuti distinguo. Quindi, ripeto, questo post non è la solita sequela di insulti, ma un accorato appello di un amico che vede un compagno in difficoltà. L’amico, quello vero, non fa finta di niente, non fa lo yes man. Anche a costo di risultare antipatico, l’amico cerca di far notare al compagno in difficoltà gli sbagli, provando a trovare una soluzione. Con estrema umiltà, ma lucida analisi.

Perchè può essere che io abbia dei pregiudizi, e può essere che, come me, li abbia anche qualcun altro. Ma quando quel “qualcun altro” diventano migliaia di persone, diventano gruppi e pagine su Facebook, forum, siti e video su Youtube, quando quel “qualcun altro” prende le sembianze di giornali e settimanali di punta, delle firme motoristiche più famose, quando quel “qualcun altro” diventa pensiero comune, beh, allora, forse qualcosa che non va c’è davvero.

Read moreRaiSport Motori, (più) croce (ch)e delizia degli appassionati

….E allora sai che ti dico: W la RAI !

No,caro lettore,questo non è l’ennesimo spot che ti ricorda di pagare il canone…con questo post voglio lanciare una provocazione e proprio in senso provocatorio va intesa l’enfasi del titolo.
I limiti del modo in cui la tv di Stato gestisce la F1 sono sotto gli occhi di tutti, il nostro “depaillerontyrrellp34” non a caso ne ha tratto una fortunata rubrica, le ormai famose “Mazzoniadi”, nella quale più volte ha sottolineato la sconcertante impreparazione di alcuni (vedi le penose interviste di Stella Bruno, incapace non solo di formulare domande “intelligenti”, ma perfino di parlare un inglese decente nonostante ormai occupi quel ruolo da oltre 10 anni), il pressappochismo di altri (vedi lo stesso Mazzoni incapace di distinguere piloti e monoposto o di seguire in maniera attenta e puntuale le fasi di corsa, ma in compenso sempre ferratissimo sul gossip),la scarsa o nulla attenzione verso i piloti italiani come pure l’eccessiva partigianeria ferrarista dei personaggi in questione (per la serie tutto il mondo è paese,comunque, mi è capitato di ascoltare la telecronaca inglese del Gp del Brasile 2007 nella quale Allen e Brundle tifavano apertamente per uno scontro tra Rosberg e Kubica cosicchè Hamilton potesse vincere quel mondiale: non proprio un esempio di atteggiamento sportivo e super partes!).

Read more….E allora sai che ti dico: W la RAI !

MAZZONIADI DA “ABBU DHABBI” E LA BACHECA DI ALONSO!

Ormai è inutile far notare i soliti errori..i difetti di pronuncia di Kovalainen, Catheram, Abu Dhabi, i partigianismi pro Ferrari che vedono prima anche quando non lo è, gli errori nel riconoscere piloti e vetture non sapendo leggere il monitor dei tempi. Non mi arrabbio neanche stavolta se si continua a parlare di Jules Bianchi …

Read moreMAZZONIADI DA “ABBU DHABBI” E LA BACHECA DI ALONSO!