BTCC: a Snetterton vincono Plato e Smith, sfortuna per Giovanardi

Plato_07

Dopo più di un mese di pausa estiva, il BTCC è tornato in pista a Snetterton. Dopo aver conquistato al sabato la pole, Jason Plato ha fatto sue le prime 2 gare domenicali, mentre la terza è andata ad Aron Smith, che ha sfruttato al meglio la partenza della griglia per via dell’inversione di griglia andando a conquistare la seconda vittoria stagionale.

[divider]
[space height=20]

Qualifiche

Come detto, Jason Plato ha conquistato la pole nelle qualifiche del sabato pomeriggio, marcando tra l’altro il nuovo record del circuito di Snetterton nella configurazione “300”. L’unico in grado di avvicinare il tempo di Plato è stato il capoclassifica Colin Turkingon, che conquista la seconda posizione con un tempo superiore di 4 decimi rispetto alla pole. Terzo tempo per il secondo pilota ufficiale MG Sam Tordoff, seguito da Matt Neal, Alain Menu, Tom Ingram, Aron Smith, Adam Morgan, Mat Jackson e Jack Goff. Solamente undicesimo Gordon Shedden, mentre il nostro Fabrizio Giovanardi non va oltre il ventiquattresimo tempo. “Piedone” sarà comunque costretto a partire dal fondo nella prima gara, in virtù della penalità rimediata nel precedente appuntamento di Croft. Assente in questa sessione il campione in carica Andrew Jordan, autore di un’uscita di pista alla prima curva durante le prime prove libere in cui è finito abbastanza violentemente contro le barriere. A seguito dei controlli medici, gli è stata negata la partecipazione sia alla seconda sessione di prove libere sia alle qualifiche, costringendolo a partire dal fondo in Gara 1.

Classifica completa qualifiche

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 1

Vittoria dalla pole nella prima gara domenicale per Jason Plato, che ha preceduto agevolmente Colin Turkington e Matt Neal in una gara solitaria conclusa con poco meno di 2 secondi di vantaggio sul pilota nordirlandese eBay Motors. Dietro ai 3 a podio hanno concluso Adam Morgan con la sua Mercedes Classe A, la coppia BMR Alain Menu ed Aron Smith su Volkswagen, Gordon Shedden, Mat Jackson e Rob Collard con la seconda BMW eBay. Grandissima rimonta per Giovanardi, che risale fino al tredicesimo posto finale., mentre Jordan risale fino al sedicesimo posto finale. Gli unici momenti di interesse della gara, solitamente poco avvincente in quanto i piloti tendono a rimanere sulla difensiva per evitare di dover saltare le successive 2 gare, hanno visto protagonista uno sfortunato Sam Tordoff. Subito alla prima curva si rende protagonista di un dritto, a causa dei freni freddi, e poi finisce in un contatto a 3 con Dave Newsham e Nick Foster, con quest’ultimo costretto al ritiro insieme al pilota MG.

Classifica completa Gara 1

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 2

Anche nella seconda gara del giorno vittoria per Jason Plato, che però stavolta ha dovuto battagliare con Turkington, che nelle primissime fasi di gara si era presa la leadership della corsa. Dietro ai 2 ha chiuso Gordon Shedden, che ha preceduto il compagno di squadra Matt Neal ed Adam Morgan. A seguire la coppia Airwaves con Jackson davanti a Giovanardi, seguiti da Aron Smith e gli altri 2 piloti MG, Sam Tordoff e Marc Hynes, a chiudere la Top 10. Gara da dimenticare per Alain Menu, finito a muro a seguito di un contatto alla prima curva e per cui poi è stato necessario l’intervento della safety car, e per Andrew Jordan, finito in testacoda durante la lotta con Collard e Goff che lo relega al quindicesimo posto finale. Proprio Jordan poi, a seguito di controlli medici post-gara, è stato dichiarato non idoneo a prender parte all’ultima gara del giorno, in quanto trovato affaticato, in parte dovuto ancora ai postumi dell’incidente di ieri.

Classifica completa Gara 2

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 3

Nell’ultima gara del giorno, Aron Smith conquista la sua seconda vittoria stagionale, approfittando della pole acquisita grazie all’inversione di griglia. Fabrizio Giovanardi, partito in prima fila accanto a Smith, dopo essere rimasto per metà gara al secondo posto ed aver poi ceduto la posizione al compagno di squadra Jackson, è stato vittima nell’ultimo giro di una leggera uscita di pista che lo ha costretto ad alzare il piede, perdendo qualche posizione, prima di ricevere un’autentica botta di sfortuna, finendo in testacoda alla penultima curva a causa di un contatto con Collard. Giovanardi chiuderà al tredicesimo posto finale, mentre il compagno di squadra chiuderà la gara al secondo posto. Terzo gradino del podio per Colin Turkington, che riesce a tener dietro Plato, quarto sul traguardo. Quinto Shedden davanti a Collard, Tordoff, Morgan, Hynes e Goff, con Alain Menu che, nonostante i danni alla sua VW CC, riesce a partire in Gara 3, chiudendo quattordicesimo dietro a Giovanardi.

Classifica completa Gara 3

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Dopo 18 gare, Colin Turkington (279) comanda ancora la classifica piloti, davanti a Gordon Shedden (256), Jason Plato (236), Andrew Jordan (201) e Rob Collard (187). Mat Jackson (173) precede Matt Neal (161), con Sam Tordoff (138), Aron Smith (125) ed Adam Morgan (97) che chiudono la Top 10. Scende al tredicesimo posto Fabrizio Giovanardi (81).

Classifica completa piloti
Classifica completa team
Classifica completa costruttori

[divider]
[space height=20]

Prossimo appuntamento nel weekend 23-24 Agosto con la tappa in terra scozzese a Knockhill.