Categorie
DTM

DTM: Wittmann pigliatutto all’Hungaroring

10370984_10152472942861151_51551323465447233_n

Questo weekend è tornato in pista il DTM per il terzo appuntamento stagionale: Hungaroring. Il principale campionato turismo tedesco è tornato quindi sul circuito alle porte di Budapest a distanza di 26 anni dalla sua ultima visita, datata 1988. Autentico dominatore del weekend è stato Marco Wittmann, già vincitore nella gara inaugurale della stagione ad Hockenheim, che ha fatto sue sia la pole position che la vittoria della gara. Vediamo nel dettaglio cosa è successo questo fine settimana in terra ungherese.

[divider]
[space height=20]

Qualifiche

Come detto, a conquistare la pole è stato Marco Wittmann, autentico dominatore che ha chiuso tutte le 3 sezioni delle qualifiche in testa. A marcare una prima fila completamente BMW ci ha pensato Timo Glock, uno dei pochi ad avere esperienza su questo tracciato avendoci corso in GP2 e Formula1, che ha portato la sua M4 DTM davanti all’Audi di Miguel Molina, finalmente esente da penalizzazioni post-qualifica, con quest’ultimo che ha preceduto i 2 giovani debuttanti di casa BMW, il belga Maxime Martin ed il portoghese Antonio Felix da Costa. Altra BMW in sesta posizione quella di Augusto Farfus, che precede le 2 Audi di Adrien Tambay e Nico Muller a chiudere la Top8. Solamente dodicesimo l’italiano Edoardo Mortara, per la prima volta in questa stagione escluso dalla Q3, mentre in casa Mercedes è ancora crisi profonda. Solo i ripetuti annullamenti dei tempi a Martin Tomczyk (per aver marcato tempi veloci oltrepassando i limiti del tracciato), hanno impedito alla stella a 3 punte una bruttissima figura con le proprie 7 vetture agli ultimi 7 posti. Infatti, al termine delle qualifiche troviamo Pascal Wehrlein (per 3 volte su 3 migliore dei Mercedes in qualifica) sedicesimo, Robert Wickens diciassettesimo ed addirittura gli altri 5 piloti esclusi dalla Q2 e quindi classificatisi tra la diciannovesima e la ventitreesima posizione, con nell’ordine Paul di Resta, Daniel Juncadella, Gary Paffett, Vitaly Petrov ed il vincitore di Oschersleben Christian Vietoris ultimo.

Classifica completa qualifiche

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara

Inusualmente per gli standard offerti solitamente dall’Hungaroring, la gara è stata molto movimentata. Anche se la vittoria di Marco Wittmann non è mai stata messa in discussione, così come il secondo posto finale di Miguel Molina, dalla terza posizione in poi si è vista una gara avvincente, con sorpassi (non solo alla fine del rettilineo principale, altra cosa a cui eravamo solitamente abituati all’Hungaroring), contatti ed anche qualche ritiro. Sul terzo gradino del podio si è issato Bruno Spengler, che ha adottato una strategia inversa rispetto a quasi tutti gli altri partendo su gomme dure per poi affrontare la seconda parte di gara con le morbide. Sprofondato nelle retrovie nella prima metà di gara, è riuscito però a far valere la maggior velocità garantita dalle gomme morbide (che garantivano tempi sul giro inferiori rispetto alle gomme dure di circa 2 secondi) per risalire da metà gruppo fino al terzo posto finale. Dietro Spengler, arrivo in volata con Edoardo Mortara che riesce a tenere il quarto posto, precedendo sul traguardo Adrien Tambay e Maxime Martin. Dietro di loro, altro arrivo in volata con Jamie Green che precede Antonio Felix da Costa e Mattias Ekstrom, con il campione Mike Rockenfeller che chiude decimo davanti al migliore dei piloti Mercedes, il canadese Robert Wickens che chiude undicesimo. Quattro i ritiri di giornata, con Gary Paffett fuori già dopo pochi metri a causa di un contatto con Joey Hand, Timo Scheider fuori dopo 10 giri, Augusto Farfus (a cui era già stata compromessa la gara quando, al momento del pit-stop, i propri meccanici si erano fatti trovare senza le gomme) out a 10 giri dal termine e Christian Vietoris ritirato a 5 giri dalla conclusione. Nonostante questi ultimi 2 siano stati comunque classificati, ultimo al traguardo Timo Glock che è stato buttato fuori dal rookie Nico Muller all’ultimo giro ed è giunto sul traguardo diciannovesimo con una gomma forata.

Classifica completa gara

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Dopo 3 delle 10 gare previste, Marco Wittman torna in testa alla classifica piloti con 50 punti, davanti a Mike Rockenfeller (31), Edoardo Mortara (27), Miguel Molina ed Adrien Tambay (26) e Christian Vietoris (25) . Tra i team, primo posto per BMW Team RMG con 58 punti, davanti ad Audi Sport Team Abt (53) ed Audi Sport Team Abt Sportsline (46). Tra i costruttori infine, BMW mantiene la leadeship con 144 punti, davanti ad Audi con 118 e Mercedes con 41.

Classifiche complete piloti, team e costruttori

[divider]
[space height=20]

Prossimo appuntamento tra 4 settimane, con il weekend dal 27 al 29 Maggio al Norisring.


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.