6 titoli per l’Eurov8 e i team decideranno il BOP

Logo EUROV8 SERIES

Come nei precedenti anni, la Superstars formato EuroV8 Series quest’anno premierà non solo il pilota e il team campione, ma assegnerà anche altri 4 titoli.

Il titolo Team sarà intitolato a Salvatore Genovese, mentre ovviamente quest’anno il trofeo riservato Piloti sarà unico e non più sdoppiato tra Italiano e Internazionale. Occhio di riguardo alle donne, con un titolo “lady” riservato al gentil sesso (ah, quindi quei rumors sulla Linossi…) mentre premiato sarà anche il migliore tra gli Under 25 ( i nati prima del 1 gennaio 1990) e il più baldanzoso tra i senatori, col titolo Gentleman riservato agli over 50. Un trofeo speciale, “Speedy”, andrà infine a chi, al termine della stagione avrà portato a casa il maggior numero di giri veloci in gara.

Potenzialmente, lo stesso pilota potrebbe portare a casa il titolo Piloti, Under25\Gentleman e Speedy, con le donne che potrebbero addirittura fare poker con il “Lady”. L’ultimo a riuscire nell’impresa di fare piazza pulita di trofei è stato Johan Kristoffersson che nel 2012 portò a casa i titoli di Campione Italiano, Campione Internazionale e Rookie of The Year. Avremo il suo erede?

Novità importanti anche per quanto riguarda il balance of performance. Il Gruppo di Lavoro ha stabilito che sarà l’associazione dei team, l’A.T.T., a decidere, di gara in gara, i correttivi per le vetture in base al circuito su cui si andrà a correre. Come dire, a Monza le Audi potrebbero avere qualcosa in più (il 4×4 di solito sul veloce rende meno) mentre al contrario su circuiti tortuosi come il Sachsering, autentica perla per la trazione integrale, l’RS5 verrebbe penalizzata. Un’idea interessante così come molta curiosità c’è sulle decisioni che i team dovranno prendere di volta in volta per il BOP. Sarà la fine delle polemiche o, al contrario, una “rissa” con annesse accuse lunga 6 gare e 6 mesi?

Massimiliano Palumbo