EuroV8: Eddie Cheever III Re di Monza, Solaris in spolvero!

10003983_702591626449344_7748638726588629769_n

Oggi avrebbe vinto anche partendo dai box con la retromarcia“, questa frase esplica in pieno il fenomenale week end di Eddie Cheever III a Monza. Zero test alle spalle, gara programmata per allenarsi in vista della stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series, Cheever ha impressionato e convinto tutti portando a casa prove libere, qualifiche e due vittorie in gara! Non ha avuto pietà di nessuno il romano, che lascia l’autodromo di Monza (e purtroppo probabilmente anche l’EuroV8) saldamente in testa al campionato.

Partito 8° per l’inversione della classifica di gara 1, Cheever ha rimontato posizione su posizione sfruttando la potenza della sua Mercedes sui lunghi rettilinei monzesi. Dopo 10 minuti di gara è riuscito ad avere la meglio anche sulla Camaro di Francesco Sini e da li in poi ha gestito, non senza difficoltà, il margine sul gruppo capitanato da Ringhio.

Ringhio dicevamo. Sini è stato l’altro eroe di giornata, dopo la spettacolare rimonta di gara 1, quando dai box è risalito fino in quinta posizione, nella seconda frazione con una partenza perfetta dalla quarta piazza si è subito issato al comando, spalleggiato dal teammate Schiattarella, splendido scudiero. Il duo della Solaris ha capitanato la gara nei primi giri , esattamente come a Vallelunga nel 2013, resistendo ai fuoriosi attacchi di Mercedes e Audi. Solo Cheever e la sua imprendibile  Coupè sono riusciti ad avere la meglio sulle arancioni Chevrolet decisamente competitive in Brianza. Sini ha fatto tutto ciò che ha potuto, tirando sempre e non lasciando mai respirare Cheever , ma il romano, giovanissimo ma già con un’importante esperienza alle spalle, ha retto senza sbavature.

Grandissimo protagonista di giornata, Domenico Schiattarella ha regalato al team un altro podio dopo quello arpionato in gara 1. Nella seconda frazione, l’ex F1 si è messo negli scarichi della Camaro e da li nessuno è più riuscito a spostarlo. “Più largo che lungo“, Mimmo ha dapprima resisto all’assalto di Baldan (costretto all’errore e ritirato) e poi di Kostka, che nel finale di gara ha fatto pesare il minor degrado di gomme della sua Audi. Terzo posto e tre podi in due gare per una Solaris in grande spolvero, ma chiamata alla prova della verità già a Vallelunga.

1457743_701730969868743_1332807679_n

Quarto ha quindi chiuso Kostka, un ottimo risultato considerando le difficoltà della RS5 su circuiti veloci come quello di Monza. Il ceco ha provato ad agguantare il podio nel finale di gara, ma senza riuscire nell’intento. Quinto posto per Mugelli, pronto a riscattarsi già a Vallelunga, e sesto Cipriani, autore di una bella rimonta con la Mercedes ex Biagi, ora gestita dall’Hartmann Racing.

Settimo posto per Stancheris, in netto miglioramento, seguito da Copetti, Romanini e Mercatali autori di un continuato duello durante tutta la gara. Baccarelli, dodicesimo al traguardo sulla Mercedes CAAL, vince di nuovo la classifica Gentleman.

Peccato per Nicola Baldan, che causa un problema si è girato da solo a Lesmo mentre lottava per la terza posizione con Schiattarella e Kostka e giornata da dimenticare per Gabriele Volpato, rallentato oltremodo da una vettura non esattamente al top.

Massimiliano Palumbo

Immagine