EuroV8 Monza, gara 1: Eddie Cheever dall’inizio alla fine, gran rimonta di Sini

10168202_702275143147659_3707175359693709276_n

Continua la cavalcata solitaria del debuttante Eddie Cheever III in EuroV8 Series. Dopo il primo tempo delle libere e la pole position di ieri, il romano figlio d’arte, che quest’anno disputerà l’EuroNASCAR, ha fatto sua anche gara 1 a Monza. Partito dal palo, il pilota del team RRT non ha lasciato spazio a nessuno dei suoi rivali, incrementando giro dopo giro il suo vantaggio fino alla bandiera a scacchi.

Secondo gradino del podio per l’altra Mercedes RRT di Nicola Baldan, che completa così la trionfale giornata per il team diretto da Nico Caldarola. Ottima prestazione quella dei suoi piloti, entrambi debuttanti e a corto di km, si sono subito adattati alla potenza della loro vettura, senza rallentare quando il degrado delle gomme si è fatto importante. Aiutati dai lunghi rettilinei di Monza, pista tradizionalmente favorevole alla casa di Stoccarda, sia Cheever, proveniente dall’europeo di F3, che Baldan, campione 2013 Mini, ci hanno anche messo tanto del loro. Bravi!

Terzo gradino del podio per un ottimo Domenico Schiattarella, che conferma così i progressi effettuati durante l’inverno dai tecnici della Solaris Motorsport dalla sua Lumina. Il milanese aveva detto di voler ripagare la fiducia del team con risultati concreti in gara e ha subito mantenuto fede alla promessa! Emozioni contrastanti, invece, dall’altro lato del box Chevrolet. Francesco Sini sarebbe dovuto partire in terza piazzola con la sua Camaro, ma un problema col motorino di avviamento ha costretto il pescarese a partire ultimo e dai box. Fatto buon viso a cattivo gioco, Ringhio ha tenuto fede al suo soprannome e si è prodigato in una poderosa rimonta che l’ha portato fino al quinto posto finale a suon di sorpassi. Se confermerà i tempi fatti segnare  nella prima manche, sarà un osso duro per tutti nella seconda frazione.

Quarta posizione per il ceko Tomas Kostka alla sua prima gara sull’Audi RS5, di più probabilmente non si poteva fare su una pista tradizionalmente ostile alla trazione integrale. Max Mugelli è sesto, subito dietro Sini, con la BMW Dinamic. Gara in affanno la sua, la BMW ha sempre sofferto piste veloci come Monza, ma l’emiliano si è ben difeso nei duelli con Kostka prima e Sini poi, anche se ha dovuto entrambe le volte cedere la posizione.

Settima piazza per Davide Stancheris sulla seconda RS5 del team di Emilio Radaelli, per il lombardo una buona gara che gli ha consentito di migliorare l’affiatamento con la vettura. Ottavo Maurizio Copetti sulla M3 Dinamic che si è così guadagnato la pole position in gara 2.

Nono Niccolò Mercatali e Leonardo Baccarelli, decimo, conquista la prima posizione tra i gentleman con la Mercedes della CAAL Racing. Da segnalare l’unico importante contatto di gara, quello tra le C63 di Cipriani e Romani, che ha estromesso entrambi dalla top ten.

La seconda frazione è prevista per le 15 con l’inversione dei primi 8. Copetti e Stancheris formeranno un’inedita prima fila, ma gli occhi di tutti saranno puntati sulla Camaro di Francesco Sini, quarto e desideroso di riscattarsi dopo le sfortune di gara 1, e sull’imprendibile Eddie Cheeever, che dovrà ora dimostrare di sapersi fare largo anche dalle retrovie. E, fossimo in voi, non sottovaluteremmo neanche Schiattarella e Baldan…

Appuntamento alle 15 su Italia 2 e, se le connessioni vanno, anche qui sull’home page di Motorsport Rants per la seconda manche dell’EuroV8 Series dall’autodromo Nazionale di Monza.

Massimiliano Palumbo

2014-04-06 08.31.20