EuroV8, a Vallelunga Kostka si prende la pole, ma dietro la lotta è aperta

kostka

Dopo essersi nascoste durante i primi due turni di prove libere, le Audi hanno fatto la voce grossa nel turno di qualifica dell’EuroV8 Series a Vallelunga. Il ceco Tomas Kostka ha siglato la pole position con un 1’41″188 imprendibile per tutti già a metà sessione, tenendo fede ai pronostici che volevano proprio le Audi, insieme alle BMW, favorite sul tracciato romano. In seconda posizione, infatti, si è piazzata l’altra RS5, quella affidata a Davide Stancheris, soddisfatto a metà del giro completato: “E’ stato un buon giro, ma poteva essere migliore: ho compiuto un piccolo errore che mi ha tolto qualche decimo.” Il campione GT 2011 ha rimediato un distacco di mezzo secondo dal compagno di squadra e promette battaglia per le gare di domani.

Per un solo centesimo, Max Mugelli piazza la sua BMW DINAMIC in seconda fila subito davanti alla Camaro di Francesco Sini, staccato di un nonnulla. Il pilota della Camaro ha lamentato dei problemi col secondo set di gomme, più scivoloso, che non gli ha permesso di migliorare il suo crono e ripetere la prima posizione ottenuta nelle prove libere, mentre il pilota BMW è ancora alle prese con alcuni problemi di assetto.

Quinta posizione per Nicola Baldan, passato dalla Mercedes berlina di Monza alla Coupè qui a Vallelunga. Per lui qualche piccolo problema di adattamento, ma nel complesso comunque una buona prestazione considerando che il tracciato capitolino non è tra i preferiti dalla sua vettura. Chiude la terza fila Maurizio Copetti, con la seconda BMW Dinamic.

Romanini con la Mercedes della CAAL e Mercatali con la M3 della formazione di Lusuardi compongono la quarta fila, davanti a Dionisio e Baccarelli che chiudono la top ten. Per Ermanno Dionisio è stato fin qui un week end alquanto tribolato. Dopo aver girato poco nelle libere 1, il bresciano ha dovuto saltare completamente la seconda sessione di libere a causa di un problema alla centralina che l’ha tenuto fermo a box per quasi tutta la sessione di qualifica. Solo alla fine, quando è stata “cannibalizzata” la centralina di uno dei suoi compagno, Ermanno ha potuto fare qualche giro e siglare il decimo tempo finale.

Chiudono lo schieramento Francesco Ascani, Giovanni Lavaggi che prosegue lo sviluppo della Lexus IS-F che finalmente riesce a girare con continuità e Giacon. Non ha girato Gianni Giudici.

Domani le due gare, che potrete vedere qui sull’home page del nostro sito: alle 9.55 lo start di gara 1, mentre per gara 2 si dovrà attendere le 15 (sarà anche possibile vedere quest’ultima su Italia 2).

Massimiliano Palumbo

1544422_552200854893358_7596386960948539062_n