Morbidelli guida la doppietta Audi in Superstars

E’ stato dominio Audi nella prima delle due manche della Superstars Series a Zolder. Gianni Morbidelli e Laurens Vanthoor segnano la prima doppietta per la casa tedesca sfruttando la pista umida, vero toccasana per la trazione integrale Audi.

Tutto facile per Morbidelli che scatta la meglio dalla pole e alla prima curva resiste agli attacchi delle Mercedes di Liuzzi e Ferrara. Da li è una cavalcata solitaria per il pesarese, che costruisce fin da subito un distacco di sicurezza. Nessuno è mai riuscito ad impensierirlo, se non forse Vanthoor sulla seconda Audi nel finale.

Il belga si è prodigrato in una poderosa rimonta dal fondo, passando uno ad uno tutti gli avversari, trovando i suoi più fieri oppositori in Kuppens e Luigi Ferrara.

Il barese di casa RRT, dopo essersi liberato nelle prime fasi di Liuzzi, sembrava l’unico a poter tenere il passo di Morbidelli, ma giro dopo giro ha dovuto desistere dalle intenzioni bellicose e sul finale ha ceduto anche alla rimonta di Vanthoor.

Quarto è il locale Kuppens, primo tra le BMW con la  M3 del team Giudici. Ottima prestazione la sua e bello il suo duello rusticano con Vanthoor. Una lotta tutto in casa per la gioia dei tifosi belgi accorsi in circuito.

Gara incolore per Vitantonio Liuzzi, che rimedia solo un quinto posto. Forse la zavorra per i risultati ottenuti in Slovacchia e i provvedimenti del balance si sono fatti sentire. Sesto Raffaele Giammaria con la Mercedes della Caal.

Giovanardi, settimo, apre un gruppetto che ha regalato molto spettacolo durante tutta la gara, con sorpassi e controsorpassi che hanno movimentato la corsa. Ottavo è Berton con la BMW M3 della Dinamic, che sul traguardo ha battuto in volata la Mercedes Ferraris di Biagi, solo nono. Berton e Giovanardi partiranno in prima fila.

Nicola Larini, al rientro nella serie con la Porsche Panamera, chiude la top ten, ma senza un dritto a metà gara che gli è costato tre posizioni, avrebbe potuto chiudere nei paraggi del compagno di squadra. La new entry Domenico Schiattarella, con la Chevrolet Lumina della Solaris Motorsport, è undicesimo.

Poca fortuna per Francesco Sini, che termina la sua gara contro le barriere. La Camaro si è scomposta in frenata e ha impattato di lato contro le gomme.

[follow id=”Palumbo_Max” ]