Superstars, dopo il crash di Pergusa, Larini replica in esclusiva alle gravi accuse di Liuzzi

La Superstars ha calato il sipario ieri pomeriggio sul lago di Pergusa, decretanto l’Audi e Kristoffersson campioni 2012. Ma le polemiche relative a gara 2, dove i due contendenti al titolo sono stati coinvolti in altrettanti incidenti, continuano ad infiammare gli animi dei protagnonisti. Subito dopo il crash di Kristofferson, messo ko da lungo della Mercedes di Caldarola, l’Audi aveva ritirato i suoi piloti dalla gara inveendo contro promoter e circuito. Ma l’amarezza ai box della casa dei quattro anelli è durata solo qualche giro, fin quando Andrea Larini, in un tentativo di sorpasso, si scontra con Vitantonio Liuzzi, mettendo ko entrambi.

A gettare ulteriore benzina sul fuoco, ci hanno pensato le dichiarazioni di Liuzzi nella sua rubrica ospitata dal portale Omnicorse.
L’ex F1 si scaglia ferocemente contro Andrea Larini, il quale avrebbe deliberatamente e scientamente cercato l’incidente facendogli perdere un “campionato già vinto“. “At the end of the day, I’m still happy because everybody saw what happened. I’m basically the winner of the championship, but the numbers didn’t say so.” (A fine giornata, sono comunque contento perchè tutti hanno visto cosa è successo. Sono sostanzialmente il vincitore del campionato, anche se i numeri dicono altro) ha ribadito ad Autosport.
Certi piloti non devono avere la licenza” accusa Tonio “così si rovinato dei campionati con grandi potenzialità“. E poi “Sono stato volutamente centrato da un’altra Mercedes che era guidata da un pilota che non avrebbe nemmeno dovuto gareggiare. In una categoria professionale come il campionato di Maurizio Flammini, certi personaggi non dovrebbero trovare spazio
Un titolo Superstars non mi cambia la carriera” ma “È vergognoso che i commissari sportivi e l’organizzazione della serie lascino correre un pilota come Larini: è dall’inizio dell’anno che è coinvolto in toccate, contatti e incidenti e nessuno gli ha mai detto niente.
Poi sull’incidente: “Credo che nessuno possa avere dei dubbi sull’intenzionalità dell’incidente che mi ha messo fuori gioco: quando l’ho visto arrivare negli specchietti ero pronto a farmi da parte per farlo passare perché sapevo che mi voleva rovinare la corsa e l’esito del campionato. In mezzo fra noi due c’era un’altra vettura: non ha nemmeno frenato per colpirmi dietro e poi, una volta che è finito lungo nella via di fuga non è rientrato in pista secondo una traiettoria logica, ma ha girato lo sterzo per venirmi addosso. Come si può giudicare uno che si comporta così? Non ci sono parole…” Per Liuzzi è stata una cosa premeditata: “Bisogna essere “instabili” per avere comportamenti come il suo: dopo un contatto a Spa Francorchamps me l’aveva giurata. Tutti sapevano cosa avrebbe voluto fare e il risultato si è visto a Pergusa.
Ma gli strali di un incavolatissimo Liuzzi colpiscono anche organizzatore e pista: “Non ce l’ho con chi non è in grado di capire le logiche di corsa e si diverte solo a buttare fuori gli avversari, ma sono molto rammaricato che tutto questo gli venga concesso. È giusto che un conduttore così possa avere la licenza? Mi spiace perché la conclusione del campionato non è stata degna dell’intera stagione: la pista al bordo del Lago di Proserpina era molto sporca e scivolosa e non è stato fatto niente per porre rimedio al polverone che si alzava ogni volta che si era costretti ad andare fuori traiettoria. In pratica c’era solo una linea che si è pulita al passaggio delle vetture, tutto il resto era pericolosamente scivoloso.

A tali gravi accuse, ci è sembrato doveroso sentire anche “l’altra campana”, ossia Andrea Larini. E il pilota di Camaiore non si fa pregare…

“Liuzzi Dice che non dovrei gareggiare in Superstars? Ma se nel Superstars non ci fossero piloti come me, che danno un po’ di spettacolo e che pagano, credo che non avrebbe questo successo e non ci sarebbero così tante macchine al via!!! Il signor Liuzzi è stato coinvolto in un numero maggiore di contatti di gara rispetto a me, ma mai e’ stato penalizzato. Vedi Vallelunga con Morbidelli, vedi Spa con il sottoscritto, dove mi ha buttato fuori prepotentemente (il video lo testimonia) danneggiandomi il braccetto dello sterzo. Questo lui se lo ricorda o no?!?!?!?!?

Larini apre il vaso di Pandora quando accusa Liuzzi di favoritismi

Ma i commissari non gli hanno fatto niente, mi hanno risposto in direzione che era un normale incidente di gara. Quindi è lui che è stato il super protetto e gli è stato concesso tutto. Mentre a me, al primo contatto, mi è sempre stata data penalità. Vedi gara 2 di Monza e gara 2 di Vallelunga, questi sono i miei 2 episodi.

Quindi torna sull’incidente:

Poi afferma che tra me e lui c’era una macchina…ma se ero nella sua scia da solo?! Appena mi ha visto ha subito allungato la frenata, di conseguenza l’ho fatto anch’io e, come si può notare dal video, mi si e’ scomposta la macchina in frenata e l’ho appena toccato nel posteriore senza procurargli il minimo danno. Infatti ha fatto la chicane regolare, mentre io arrivando lungo ho tagliato e sono finito sullo sporco, mi si è messa la macchina di traverso e non avevo più il controllo. Di conseguenza gli ho tagliato la strada è mi e ‘ venuto addosso!!! Questo è un incidente di gara normale come tanti altri. Se era un pilota intelligente, ma da come si è ‘ comportato non lo è, quando eravamo sul dritto alzava il piede e mi faceva passare senza rischiare la frenata con me in scia, visto che gli bastava arrivare quinto per vincere il titolo.

e continua, ricordando il crash che ha messo ko Kristoffersson:

Anche sull’incidente che ha fatto Caldarola, che ha centrato in pieno l’Audi di Kristoffersson, allora cosa dovremmo dire!?
Sono incidenti di gara e ci saranno sempre !!!
Il signor Liuzzi, quando ho vinto al Mugello, è andato per ben tre volte dai commissari di gara a dire che mi dovevano squalificare perché avevo lo scarico rotto!!!!
Questo sarebbe un professionista? Questo e’ solo un bambino viziato, pensa di venire a correre nel turismo e perché ha corso in F1 pensa di dettare le regole del gioco!!!

E conclude così, giusto per rasserenare un pò gli animi

“Di una cosa sono molto contento. Ossia che il campionato se lo sia aggiudicato l’Audi e non Liuzzi!!!”