Categorie
EuroV8

SuperStars: finalmente Spa!

Spa, il paradiso di ogni pilota. “Quello che trascorri guidando a Spa è il tempo più ripagato nella vita di un pilota” amava ripetere Niki Lauda. E Francesco Sini, alfiere Chevrolet, conferma “Spa ha solo un piccolo problema: non vorresti mai andartene!! Non vorresti mai rientrare ai box…è il paradiso di noi piloti!!” E come dargli torto! Ormai circuiti così, vecchio stampo, da pelo sullo stomaco, non se ne fanno più. Ma questa è un’altra storia…

Tornando a noi, proprio da Sini, già vincitore al Mugello, ci si aspetta una bella gara. Con il suo team, il Solaris Motorsport, ha dimostrato che quest’anno le Lumina possono competere ovunque e i rettilinei e i curvoni di Spa ben si adattano alla cavalleria della vettura americana. Per lo stesso motivo, occhi puntati su Jaguar e Mercedes, che su piste veloci riescono sempre a dare il meglio. Monza e Mugello docent. Con le vetture inglesi e gran voglia di riscatto c’è sicuramente Pigoli che, dopo i disastri del Mugello e dell’Hungaroring, è chiamato ad una prova d’orgoglio, e punta dritto a ripetere il risultato monzese di gara 1. Buona parte degli occhi saranno però puntati sul plotone Mercedes: se Liuzzi avrà il pieno di zavorra, non così sarà per gente come i rientranti Ferrara e Rangoni, o la coppia Ferraris Larini-Zurcher. Ognuno per motivazioni diverse, i 4 alfieri della casa di Stoccarda puntano al gran colpo. Zurcher ha ancora il dente avvelenato per la penalità che gli ha tolto la vittoria in Ungheria, Larini ha smaltito la zavorra e vuole bissare il Mugello, Rangoni cercherà sicuramente un rientro col botto e Ferrara di certo non vorrà sfigurare di fianco al compagno Liuzzi, anzi… Teoricamente sulla difensiva Bmw e Audi che, a causa della scarsa cavalleria (Bmw) e della trazione integrale con conseguenti maggiori attriti (Audi), potrebbero soffrire di più sui saliscendi e gli allunghi del circuito belga. Inoltre, in casa BMW, Biagi sarà appesantito dalla zavorra, conseguenza delle buone prestazioni ungheresi, mentre, dopo la caporetto magiara, tutte e 3 le Audi saranno completamente scariche. Punto interrogativo sulla Maserati, la vettura può puntare sicuramente al top, bisognerà però vedere quanta confidenza avrà Mika Salo dopo le giornate di prove. Curiosità per il debutto della Mercedes Classe C Coupè della Roma Racing Team, che dovrebbe scendere per  la prima volta in pista proprio a Spa con il team manager Nico Caldarola al volante.
Tutto ciò però potrebbe essere profondamente rimescolato se il meteo, come sembra, non sarà troppo clemente. Le ultime previsioni sul circuito danno temperature basse e buone possibilità di pioggia. Certo, il tempo sulle Ardenne cambia velocemente e le previsioni sono attendibili fino ad un certo punto, ma in caso di pioggia salirebbero in cattedra le Audi con la loro trazione integrale, e le Bmw, grazie al loro buon equilibrio generale, potrebbero avere qualche jolly da giocarsi.
Staremo a vedere!
Stay tuned!

Di Massimiliano Palumbo

Innamorato del Motorsport, appassionato di motori, talebano delle corse. Potete contattarmi via mail scrivendo a mpalumbo@motorsportrants.com, tramite Twitter menzionando @Palumbo_Max, oppure sulla pagina "Aforismi da corsa" su Facebook, o ancora su G+ al link qui sotto oppure su Instagram "palumbo_max"