SuperStars, Hungaroring: occhio a Bmw e Audi!

Dopo la lunga pausa di campionato, il carrozzone della SuperStars approda sul tortuoso circuito dell’Hungaroring. Perso il bravissimo Andrea Boffo, passato ai campionati GT con la Porsche, lo schieramento conferma sulla Mercedes di Romeo Ferraris Camillo Zurcher, di nuovo al via dopo lo sfortunatissimo esordio del Mugello, mentre sulla Maserati Quattroporte salirà questa volta l’ex Red Bull di Formula 1 Christian Klien, che con Vito Liuzzi, al via con una Mercedes della Caal, divise il sedile della bibita più veloce del globo.
Novità anche in casa Jaguar, dove accanto ad un motivatissimo Max Pigoli, ci sarà il team principal Domenico Ferlito, che ritorna alle gare per l’occasione. Confermato l’asso locale Norbert Michelisz sulla Bmw di Giudici, che salirà probabilmente sulla M3 resa famosa da Bossi jr nel crash di Monza.

 

Su chi puntare?
Il tortuoso circuito ungherese sembra disegnato apposta per esaltare le doti telaistiche delle Bmw e la trazione integrale delle Audi. Occhi puntati quindi sopratutto su Biagi e Morbidelli, ma le prestazioni mostrate fin qui danno qualche chanche anche ad alcuni bimmer d’eccezione come Gabellini e Meloni, che pian piano sta prendendo le misure alla serie, oltre ovviamente al già citato Michelisz.
Andranno tutti all’assalto di Johan Kristoffersson, il baby prodigio della serie, primo in campionato, che qui correrà in difesa, rispetto al compagno di squadra, dovendo scontare qualche kilo in più sulla bilancia. E gli eroi del Mugello Sini e Larini? Per loro si prospetta una gara sulla difensiva, un pò perchè dovranno portarsi a spasso ben 30 kg a corredo delle vittorie italiane, un pò perchè il circuito non si addice granchè alle loro vetture. Puntano al “miglior risultato possibile”, con l’idea neanche tanto velata di soffrire qui, potendosi poi presentare a Spa, pista molto più favorevole alle loro cavallerie, decisamente più leggeri puntando dritti di nuovo al colpaccio.
Qualcosa ci sia aspetta anche da Vitantonio Liuzzi, che, dopo un inizio di campionato scoppiettante, si è un pò perso, subendo oltremodo problemi di setting, con conseguente consumo eccessivo delle gomme posteriori. Per ovviare al problema è sceso in pista insieme alla Caal provando nuove soluzioni, e a fine giornata sembrava contento dei riscontri ottenuti. Così come soddisfatto era Max Pigoli, dopo aver provato in pista alcune nuove appendici aerodinamiche sulla sua Jaguar. Ancora poche ore e vedremo se il cronometro confermerà le loro sensazioni.

In terra magiara osservate speciali saranno in ogni caso le Audi, massacrate dal balance of performance dopo le prove di Donington e Imola in cui avevano dimostrato una supremazia decisamente imbarazzante rispetto al resto del gruppo. “Al Mugello, tra restrizioni e zavorre, perdevamo più di 30km\h in rettilineo” denuncia Morbidelli, che puntualizza “E’ vero, in alcune gare il nostro vantaggio è stato considerevole, ma è anche vero che quest’anno solo Audi Sport Italia ha investito in una nuova vettura e questi sono i frutti del duro lavoro svolto. L’anno scorso, con la vettura vecchia, eravamo noi a prenderle, fa parte del gioco.”
Al termine delle gare, in ogni caso, si riunirà di nuovo il boreau tecnico per valutare se sarà il caso o meno di apportare nuovi cambiamenti alle prestazioni delle vetture.

Come in ogni appuntamento, per chi avrà la fortuna di recarsi in circuito ci sarà il consueto Paddock Show sulle tribune e la possibilità per i fan di poter accedere al retro box, potendo toccare con mano auto e piloti. Per tutti quelli che, invece, vedranno le gare da casa, appuntamento, si spera, su Rai Sport 2.
Confermata in Italia la copertura di RAI SPORT 2 della SUPERSTARS con Gara 1 in diretta a partire dalle ore 11.05 e “as live” con Gara 2 dalle ore 18.00. Grande attesa anche per la diretta della prima gara della GTSPRINT con il collegamento dalle ore 8.55, mentre Gara 2 verrà proposta “as-live” dalle ore 20.00.” Questo recita il comunicato ufficiale, visti i precedenti, in bocca al lupo a tutti…