Superstars, inizia a prendere forma l’entry list per il MotorShow: a sfidare Biagi ci sarà Nannini!

Comincia a prendere forma la line-up delle gare del 7 dicembre al Motorshow di Bologna della Superstars Series.
Nello schieramento che si va a delineare trovano posto Thomas Biagi, vincitore nel 2011 e appena insignito del BMW Sportpokal che gli è valso un test in DTM, e Giovanni Berton con le M3 del team Dinamic, squadra campione 2012.
Su altre due coupè della casa bavarese, col team Giudici, ci saranno il titolare Gianni e l’ex F1 Alessandro Nannini (nella foto la sua vettura).

Fratello della rocker Gianna, Alessandro era uno delle migliori promesse della F1 di fine anni 80\inizio 90, uno dei papabili ad un sedile per la Ferrari nel 1991. Purtroppo un gravissimo incidente in elicottero il 20 ottobre 1990, in cui rischia la perdita di un braccio, pone fine alla sua carriera nella massima serie. Si ristabilisce e due anni dopo è di nuovo in pista nell’italiano superturismo. Dal 1993 è una delle stelle del DTM con l’Alfa Romeo 155V6, arrivando a sfiorare il titolo nel 1996, anno in cui la serie prende il nome di ITC. Epica è rimasta la finale scudetto a Singen proprio nel 1996, con la vendetta di Nannini nei confronti del doppiato Roland Asch, che con un tamponata volontaria lo estromette dalla lotta per un titolo quasi vinto. Dopo un anno nel GT Fia con la Mercedes appende il casco al chiodo nel 1997, senza però disdegnare qualche saltuaria apparizione fugace nei rally italiani.
Quest’anno Alessandro avrebbe dovuto partecipare al Giro D’Italia automobilistico proprio con Giudici, ma la cancellazione dell’evento ha fatto saltare ogni piano ed ecco Sandro al MotorShow, a parziale consolazione del diretto interessato e grande gioia da parte dei fans.

Ritornando allo schieramento, a tentar di mettere i bastoni tra le ruote alle quattro BMW, ci saranno le Mercedes della Caal Racing, il team in cui ha militato Liuzzi quest’anno, affidate al giovane italo-russo Alessandro Kouzkin e ad una misteriosa guest star iscritta sotto lo pseudonimo di “The Climb”.
Presente anche la Lexus IS-F del team Nocentini per Diego Romanini, e la Chevrolet 300C sempre della factory milanese affidata nelle sapienti mani di Alessandro Battaglin.

Appuntamento venerdi 7 dicembre nell’ex area48 rinominata Motorsport Arena: alle 9.40 le prove libere, alle 12 i quarti di finale  e alle 14.30 le semifinali, inframezzati dell’esibizione della Ferrari F1,
L’asfalto diventerà rovente però dalle 16.50 con le finali per il terzo e il primo posto.