Superstars – Pergusa, Gara 2: Dominio di Giammaria ma il titolo è di Kristoffersson

Quello che Mercedes dà, Mercedes toglie. Un week end completamente sotto il segno della stella a tre punte quello di Pergusa, con le vetture di Stoccarda rivelatesi decisamente le più performanti e assolutamente protagoniste, nel bene e nel male.

Raffaele Giammaria si conferma autentico mattatore del fine settimana con pole, vittoria d’autorità in gara 1 e primato in Gara 2 dopo una fulminea rimonta dell’ottava piazzola. Il romano, chiamato di corsa dopo l’improvviso e polemico abbandono di Camilo Zurcher, è stato semplicemente imprendibile per chiunque.

Ma le Mercedes sono state determinanti anche nella lotta per il titolo internazionale piloti.

Al secondo giro, Nico Caldarola si scompone alla staccata della chicane della Pineta, arriva lungo e c’entra un incolpevole Johan Kristoffersson, che impotente si ritrova a muro. Gran botta e gara finita per lo svedese, ma sopratutto addio ai sogni di gloria, visto che a Tonio Liuzzi basta ora semplicemente arrivare in fondo nelle prime cinque posizioni per fregiarsi del titolo di campione 2012.

Intanto il box Audi non ha per nulla gradito il contatto che ha messo ko il loro pilota e decidono di ritirare le auto di Schoeffler e Morbidelli in segno di protesta verso organizzatore e circuito.

Entra la safety car per permettere ai commissari di spostare le vetture incidentate e al restart Giammaria e Luigi Ferrara, entrambi su Mercedes C63 AMG, si contengono la vittoria a suon di staccate a ruote fumanti. Dietro di loro un trio si gioca il terzo gradino del podio: sono Liuzzi, Simone Iacone e Andrea Larini. Ed è proprio quest’ultimo, con la Mercedes di Romeo Ferraris, che decide le sorti del campionato. Il pilota di Camaiore tenta un sorpasso su Liuzzi in staccata, ma si scompone, urta leggermente l’ex F1, salta la chicane e con l’auto ormai senza più controllo taglia la strada proprio a Liuzzi. Inevitabile il contatto, il pescarese prova a ripartire ma i danni sono troppo ingenti e non può far altro che raggiungere i box e alzare bandiera bianca, proprio quando ormai già pregustava il sapore della vittoria.

Il titolo torna così nelle mani di un incredulo Kristoffersson, ritirato al secondo giro. Vince la gara, ancora una volta, Giammaria che regola nel finale Ferrara. Terzo è Thomas Biagi che ha scavalcato in classifica Iacone solo per una penalità di tre secondi assegnata a quest’ultimo per il contatto nel finale con la BMW del bolognese.

Con la spettacolare gara 2 di Pergusa si conclude l’edizione 2012 della Superstars. Annata che ha visto brillare la stella di Johan Kristofferson, 24enne svedese che porta a casa i titoli internazionale, italiano e rookie. A cui bisogna aggiungere il titolo STCC e quello della Carrera Cup scandinava vinti sempre quest’anno. E’ nata una nuova stella del firmamento delle gare turismo?

Ordine d’arrivo