SuperTouringSeries, futuro a rischio?

Non sono buone notizie quelle che arrivano dalla Superstars, versione campionato internazionale. Solo qualche settimana fa, un comunicato stampa della Pan Asia Racing Enterprise a nome di Daniele Audetto parlava della nascita della nuova serie internazionale dedicata alle vetture ex Superstars. Ottimi team stranieri interessati, squadre italiane di prim’ordine, lega e un investitore pronto a finanziare la SuperTouringSeries.

Ora però qualcosa sembra essersi inceppato, il progetto è in stallo e alcune voci incontrollate parlano di uno slittamento al 2015. Troppo poco il tempo per le squadre straniere – si era parlato di AlStare, Triple Eight, Reiter – per approntare le vetture in modo competitivo per la prima gara di campionato e qualche problema ci sarebbe anche con le squadre italiane per coprire i budget.

Problemi risolvibili, se si pensa che mancano quasi 4 mesi al previsto start del 2014, soprattutto con la presenza di un investitore, o pool di investitori, pronti ad aprire i cordoni dei loro conti aziendali sponsorizzando la serie. Ma forse sta proprio qui il problema, qualcosa si deve essere inceppato in questo senso, mettendo a serio rischio il futuro immediato della serie. E date le cifre in ballo, circa 3,5 milioni di euro, uno stop in questo ambito è in grado di paralizzare tutti i lavori di preparazione.

Un problema di non poco conto per squadre e piloti che avevano impostato i loro programmi su una serie internazionale con avversari di grido. Se le voci di questi giorni dovessero rivelarsi fondate, il nuovo campionato voluto da Michelin Italia, l’MTCC, potrebbe ricevere un’importante e insperata dote di squadre e piloti, assumendo tutti i connotati di campionato italiano e rischiando di diventare fin da subito potenzialmente molto competitivo.

Vedremo come si evolverà la situazione nei prossimi giorni, a metà gennaio, infatti, era prevista la presentazione del campionato e quindi, in un senso o nell’altro, informazioni a breve dovrebbero saltar fuori.

Stay tuned!

Massimiliano Palumbo