Entry list TCR, saranno in 22. Ecco chi c’è

2016_photo_news_043_eb3646bc85a16dc9326c760cc40342f1

Il TCR International Series ha da poco diramato una prima entry list delle vetture che vedremo in campo quest’anno. In 22 hanno prenotato il…ticket annuale, ma in Bahrain saranno in 19, più forse qualche wild card. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire chi ci sarà e con cosa.

Sette sono i modelli rappresentati (per ora, Peugeot arriverà e non sarà la sola), con SEAT che farà ancora la parte del…Leon con 6 auto, seguite dalle sorelle Golf, quattro. Tre saranno invece le Civic, così come le Astra, quando andranno a pieno regime. Due vetture a testa per Alfa, Subaru e Ford, con questi ultimi che si vedranno solo a campionato iniziato, da Monza o addirittura più avanti.

Interessante la partecipazione di Michela Cerruti, la prima donna a correre l’intera stagione, e di Luigi Ferrara, al via rispettivamente con Giulietta e Subaru e in attesa di ufficializzare il nome dei compagni di squadra. Tutta da annunciare la line-up Ford, mentre manca all’appello l’ultimo pilota Astra-Target. Honda, SEAT e VW hanno annunciato da tempo i loro nomi.

Sei marchi in Bahrain che rischiano di essere otto già dalla quarta quinta gara per arrivare a 10 entro fine anno. Si, 10. Perchè, presentando i sette brand oggi conosciuti, Lotti ha parlato di “three more brands”. Uno è facile, Peugeot. Sul secondo e terzo c’è invece il più stretto riserbo, anche se qualche nome circola insistentemente e…

Tornando all’attualità, sono quattro gli italiani al via: Cerruti, Ferrara, Morbidelli e Belicchi, con gli ultimi due che possono puntare in alto fin da subito. Il campione in carica Comini è passato da SEAT a Vw e avrà al suo fianco un ragazzo molto veloce ma a digiuno di trazioni anteriori, Vernay. La B3 Racing sarà tutta da scoprire, con Borkovic che farà da faro. Pronti a vendicarsi dello scorso anno, il team Craft Bamboo Lukoil schiera Oriola come punta di diamante, al fianco del neo arrivato Nash e del russo Afanasyev, perdendo così Jordi Genè.

La Target, che con Comini aveva vinto nel 2015, cambia tutto. Via le Leon, dentro le Astra. Via il campione svizzero, dentro il più piccolo degli Oriola e confermato l’espertissimo Belicchi, che partirà con i galloni di capitano in questa nuova avventura marchiata Opel.

All’insegna della continuità la West Coast, che conferma Morbidelli e Gleason e prende il giovane campione dell’Abarth 500 Pellinen. Una scommessa per il team Honda ma anche per Fiat, se Aku dovesse essere protagonista, a giovarne ne sarebbe il trofeo dello Scorpione, di nuovo capace di sfornare veri talenti.

Tutta da scoprire la Subaru, che deve togliersi di dosso il difficile debutto dello scorso anno. L’Impreza ha girato a lungo durante l’inverno con Rangoni e sembra aver trovato velocità e sopratutto affidabilità. New entry assoluta la Giulietta, schierata dalla Mulsanne Racing ma con l’ovvio supporto di Romeo Ferrari. A Michela Cerruti l’onore e l’onere del debutto più atteso…

Di Ford ne riparleremo più avanti, almeno aspettiamo che la Focus finisca di essere assemblata in California…

Nel dettaglio:

Stefano Comini – Volkswagen Golf – Leopard Racing Team

Jean-Karl Vernay – Volkswagen Golf – Leopard Racing Team

Pepe Oriola – SEAT Leon – Craft Bamboo Lukoil

Sergey Afanasyev – SEAT Leon – Craft Bamboo Lukoil

James Nash – SEAT Leon – Craft Bamboo Lukoil

Dusan Borkovic – SEAT Leon – B3 Racing

Mat’o Homola – SEAT Leon – B3 Racing

Attila Tassi – SEAT Leon – B3 Racing

Mikhail Grachev – Volkswagen Golf – Engstler Motorsport

Davit Kajaia – Volkswagen Golf – Engstler Motorsport

Andrea Belicchi – Opel Astra – Target Competition

Jordi Oriola – Opel Astra – Target Competition

TBA – Opel Astra – Target Competition

Gianni Morbidelli – Honda Civic – West Coast Racing

Kevin Gleason – Honda Civic – West Coast Racing

Aku Pellinen – Honda Civic – West Coast Racing

Michela Cerruti – Alfa Romeo Giulietta – Mulsanne Racing

TBA – Alfa Romeo Giulietta – Mulsanne Racing

Luigi Ferrara – Subaru Impreza – Top Run Motorsport

TBA – Subaru Impreza – Top Run Motorsport

TBA – Ford Focus – FRD

TBA – Ford Focus – FRD

Massimiliano Palumbo