TCR, Larini tester ufficiale, Morbidelli in Honda mentre si riempie la griglia

49773_larini-completa-il-balance-of-performanca-in-spagna

Il neonato campionato turismo TCR scalda i muscoli in vista dell’imminente start della stagione previsto a fine mese a Sepang. nello stesso week end della F1. Lunedi e martedi di questa settimana, Nicola Larini ha messo alla frusta Honda, Opel e Seat sulla pista di Barcellona, riferendo le sue impressioni al pool di tecnici, capitanato da Andrea Bellu (ex tecnico BMW nel turismo), a cui è stato affidato l’ingrato compito di decidere le varie compensazioni per il BOP. Al test avrebbe dovuto esserci anche la Ford Focus, ma la Onyx non è riuscita a finirla in tempo – farà comunque lo shakedown questa settimana – e sarà provata più avanti. Attesa anche la Vw Golf, che arriverà più avanti nella stagione insieme, forse, a qualche altro nuovo marchio.

Larini è stato nominato tester ufficiale delle serie e quindi, da ora in avanti, metterà la sua sconfinata esperienza a disposizione dei tecnici del campionato di Lotti per i futuri test di comparazione. I tecnici potranno agire sui pesi minimi delle vetture (+/- 70kg), l’altezza da terra (-10/+20mm partendo dalla quota standard di 80mm) e sul restrittore dell’aria (95/90% del diametro nominale).

Intanto, a poco più di 15 giorni dallo storico via della serie, comincia a prendere sempre più forma la griglia di partenza. Per quanto riguarda i i colori italiani, Gianni Morbidelli, dopo la buona stagione disputata con la Cruze di Munnich nel WTCC (1 vittoria), ha firmato per il West Coast Racing e guiderà così quella Honda Civic che ha già avuto modo di svezzare nei test di Barcellona e Vallelunga. Al suo fianco troverà Kevin Gleason, giovane di belle speranze proveniente dagli USA, e un altro pilota ancora da annunciare.

Altra licenza tricolore al via del mondiale sarà quella di Lorenzo Veglia, presente con il Liqui Moly Team Engstler. Il 18enne italiano è alla sua terza stagione agonistica, dopo aver debuttato nella classe S1600 dell’ETCC classificandosi quarto e aver maturato un’importante esperienza lo scorso anno nella SEAT León Eurocup, dove ha conquistato alcuni podi in gara e ha concluso al 12esimo posto finale. Un bel salto per il giovane Lorenzo, che ha sempre corso in ambito internazionale e ora, appena 18enne, si ritroverà nella bolgia di un mondiale tra tanti bei nomi. In bocca al lupo. Suoi compagni di squadra saranno il patron del team, il veterano del WTCC Franz Engstler, e il russo Mikhail Grachev, cinque volte campione russo in varie discipline motoristiche. Il team comincerà la stagione con le SEAT Leon, per poi passare alle Golf appena queste saranno pronte.

Doppio impegno per il Craft-Bamboo Racing, che dopo esser tornato anche nel WTCC, nel mondiale TCR schiererà tre Leon per l’ex enfant prodige e pupillo SEAT Pepe Oriola, Jordi Genè, pilota ufficiale degli spagnoli nel mondiale turismo, e per il russo Sergey Afanasyev, terzo in F2 e quarto in AutoGP prima di passare alle ruote coperte nel FIA GT1, dove si è laureato campione della divisione PRO-AM.  Per la gara inaugurale di Sepang, il Craft-Bamboo schiererà anche una quarta vettura, wild card, per il Frank Yu, pilota di Hong Kong, con una discreta esperienza maturata tra GT e sportprotipi negli ultimi 8 anni.

Altro team tutto a trazione SEAT sarà il Target Racing, tra i primi ad accettare la sfida del mondiale. Squadra di riferimento nell’Eurocup Leon, la Target affiderà una delle sue Leon a Stefano Comini, 25enne svizzero campione 2011 del Renault Mégane Eurocup e nel 2012 della serie Clio italiana.

A breve saranno annunciati i nuovi innesti e la copertura TV, che si preannuncia interessante.

Massimiliano Palumbo