TCR: l’entry list di Sepang, arrivano Romanini e il Proteam, chi è il vostro preferito?

19096_350762988456500_6624014390126076466_n

Finalmente ci siamo, venerdi alle 12.40 ora malese il TCR International Series farà il suo debutto ufficiale in pista, con le prime prove libere della tappa inaugurale di Sepang, nel bel mezzo della cornice di pubblico che accompagna il Gran Premio di F1.

L’attesa è indubbiamente tanta, così come le speranze e i dubbi, su una categoria che punta in alto, altissimo – diventare lo standard turismo mondiale – e che, senza averlo mai nominato ne apertamente detto, secondo molti potrebbe fare le scarpe al mondiale turismo FIA.

Marcello Lotti una prima scommessa l’ha già vinta però: l’hype creato intorno alla serie è enorme e i suoi buoni uffici anche con uno come Bernie Ecclestone gli sono valsi l’essere gara di contorno del mondiale di F1 in ben tre appuntamenti. Il regolamento TCR è stato abbracciato da una larghissima fetta di federazioni nazionali, che tra questo e il prossimo anno metteranno in piedi la propria serie, riuscendo a porre le basi già da ora anche per una serie panamericana e asiatica. Chapeu!

Ora però servono i fatti, la varietà di vetture, un bop bilanciato che non finisca nelle solite polemiche e un occhio di riguardo sui costi, che dovranno rimanere calmierati. Si parla di circa 500 mila euro per fare il mondiale puntando al top, con una base di ingresso intorno ai 300 mila. L’inizio della serie, a ben vedere, non è propriamente da fuochi d’artificio: c’è qualche auto in meno del previsto (17 invece di 24), molte sono SEAT (preventivabile, arriveranno le altre) e in pista ci saranno le Audi TT in attesa delle Vw Golf (si parte con un deroga al regolamento, argh!). Nulla di tragico ma un filo di disappunto si, anche se può essere considerata normale amministrazione per un campionato che è al suo esordio e con molti costruttori che non si sono fatti trovare pronti allo start della stagione. E’ l’esordio assoluto ed è anche normale che le cose vadano oliate un pò.

Intanto però possiamo constatare che al via ci saranno, con i distinguo del caso, SEAT, Honda, Opel, Audi (in attesa di VW) e Ford. Cinque marchi diversi che, secondo i bene informati, potrebbero crescere durante la stagione o aumentare fra 12 mesi. Le SEAT vanno per la maggiore, perchè sono le auto di riferimento su cui si è costruita la categoria ed erano le uniche già pronte, Honda schiererà al momento tre Civic, Opel correrà con due Opel Astra VLN quest’anno in attesa di sviluppare la TCR col nuovo modello per il 2016. Detto di Audi sostitute momentanee delle Golf, a Sepang ci sarà una sola Focus, la seconda arriverà nelle tappe europee e la terza potrebbe arrivare a fine anno. Questi sono i piani.

Il parco piloti si preannuncia interessante per una serie al debutto, con nomi di spicco come Morbidelli e Belicchi, tra i nostri, e Genè, Oriola e Nykjaer che nel WTCC hanno spesso fatto vedere i sorci verdi a molti, sopratutto gli ultimi due. Comini, almeno nelle prime gare, potrà sfruttare la sua esperienza maturata negli anni di militanza nel monomarca SEAT, mentre c’è curiosità su cosa possa fare Romanini al debutto con il Proteam e la Focus, che ha praticamente nessun km sulle spalle. Ma occhio anche un marpione come Engstler, che avrà i suoi anni ma ha tanta esperienza dalla sua.

Questa è comunque la lista abbastanza definitiva di quelli che vedremo in pista questo fine settimana, chi è il vostro preferito?

# – Pilota – Naz – Team – Auto
6 – Franz Engstler – GER – Liqui Moly Team Engstler – Audi TT Cup
7 – Lorenzo Veglia – ITA – Liqui Moly Team Engstler – SEAT León Cup Racer
8 – Mikhail Grachev – RUS – Liqui Moly Team Engstler – Audi TT Cup
10 – Gianni Morbidelli – ITA – WestCoast Racing – Honda Civic TCR
17 – Michel Nykjaer – DEN – Target Competition – SEAT León Cup Racer
20 – Igor Skuz – UKR – Campos Racing – Opel Astra OPC
21 – Jordi Oriola – SPN – Campos Racing – Opel Astra OPC
23 – René Münnich – GER – WestCoast Racing – Honda Civic TCR
24 – Kevin Gleason – USA – WestCoast Racing – Honda Civic TCR
25 – Stefano Comini – ITA – Target Competition – SEAT León Cup Racer
33 – Andrea Belicchi – ITA – Target Competition – SEAT León Cup Racer
55 – Ferenc Ficza – HUN – Zengo Motorsport – SEAT León Cup Racer
72 – Diego Romanini – ITA – Proteam Racing – Ford Focus RS
74 – Pepe Oriola – SPN – Team Craft-Bamboo Lukoil – SEAT León Cup Racer
77 – Sergey Afanasyev – RUS – Team Craft-Bamboo Lukoil – SEAT León Cup Racer
88 – Jordi Gené – SPN – Team Craft-Bamboo Lukoil – SEAT León Cup Racer
99 – Frank Yu – HKG – Craft-Bamboo Racing – SEAT León Cup Racer

Massimiliano Palumbo