Touring Weekly: BMR sostituisce le Vauxhall con le VW nel BTCC, Zandvoort al posto della Cina in DTM ed altro

Aron Smith (IRL) CHROME Edition Restart Racing Volkswagen CC

Quinto appuntamento con il magazine settimanale di Motorsport Rants dedicato al turismo internazionale. Questa settimana parleremo di BTCC, DTM, V8 Supercars e Super TC2000.

[divider scroll_text=”BTCC”]
[space height=20]

BTCC: BMR sostituisce le Vauxhall Insigna con le Volkswagen CC

E’ di ieri l’annuncio del Team BMR che a partire dal prossimo round di Snetterton schiererà una formazione composta esclusivamente di Volkswagen CC. Il team, che finora ha schierato 2 VW per Aron Smith ed Alain Menu e 2 Vauxhall Insigna per il team principal Warren Scott e per Jack Goff, ha approfittato della pausa estiva per completare la realizzazione delle 2 ulteriori CC, in modo da porre tutti e 4 i piloti sullo stesso piano (mentre le CC sono nuove, le Insigna hanno già un anno di corse sulle spalle) e per poter semplificare la gestione delle vetture, che sono così ora basate tutte sullo stesso modello. Mentre per Smith e Menu non cambierà di fatto niente, per Scott e Goff sarà invece un deciso passo in avanti. Jack Goff in particolare, autore di buone prestazioni sulla vecchia Insigna, si è detto particolarmente soddisfatto di questo passaggio ad una vettura che già ha avuto modo di vincere, con Smith ad Oulton Park, e che l’avere finalmente all’interno del team un solo tipo di vettura faciliterà il lavoro di messa a punto, permettendo ai 4 piloti del team di potersi scambiare reciprocamente i dati e poter quindi ottenere ancora di più dalla vettura.

[divider scroll_text=”DTM”]
[space height=20]

DTM: Zandvoort sostituirà la tappa cinese

DTM Zandvoort

Come già si vociferava da tempo, a causa della mole di lavori necessari per poter realizzare il circuito cittadino di Guangzhou e l’impossibilità di poterlo sostituire per tempo con uno degli impianti permanenti cinesi, ITR (la società organizzatrice del DTM) ha deciso di rimpiazzare la tappa cinese di fine settembre con il circuito di Zandvoort. Il circuito olandese, che già faceva parte negli scorsi anni del calendario DTM, è stato scelto sia per la volontà di mantenere una tappa internazionale sia per il fatto che è un circuito già conosciuto dai piloti e molto popolare a livello di pubblico. Zandvoort era stato estromesso dal calendario 2014 su richiesta dei piloti, che lo ritenevano poco sicuro, ma nel corso degli ultimi mesi sono stati effettuati lavori in tal senso ed in seguito all’ispezione di ITR è stato dato parere positivo al ritorno delle vetture sul tracciato olandese. ITR ha comunque dichiarato, per bocca del presidente Werner Aufrecht, che rimane nei piani del DTM di correre nel paese più popoloso del mondo, che sta diventando anche uno dei mercati automobilistici più importanti, e che quindi già il prossimo anno potrebbe essere reinserita in calendario una tappa in terra cinese.

[divider scroll_text=”V8 Supercars”]
[space height=20]

V8 Supercars: Nissan continua a sostenere il programma australiano

20140706_171706__E5R7919

A seguito delle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi da Todd Kelly, che si è detto preoccupato che la mancanza di risultati delle Nissan Altima in V8 Supercars possa portare ad un allontanamento degli sponsor principali Jack Daniels, Norton e Nissan Motorsport, Richar Emery (managing director di Nissan Australia) ha dichiarato che Nissan continuerà a supportare il programma dell’ex Kelly Racing (ora conosciuto come Nissan Motorsport Australia) nel campionato V8 Supercars. Dopo un 2013, anno del debutto, in cui i maggiori problemi delle Altima erano a livello aerodinamico e con gli sforzi maggiori dedicati, nella pausa tra campionato 2013 e quello 2014, ad uno sviluppo in tal senso, i maggiori problemi riscontrati quest’anno dalle Nissan sono invece a livello di motore. Il Nissan VK56DE Dohc V8 infatti rispetto alla concorrenza è carente di cavalli, velocità di punta ed è molto più esigente sul piano dei consumi, come ha dimostrato Michael Caruso a Townsville quando, in posizione da podio, è rimasto a secco. Il supporto della sede principale in Giappone di Nissan è puntato proprio sui miglioramenti del propulsore, ma i primi miglioramenti tangibili non si vedranno prima del 2015. Emery, di conseguenza, ha dichiarato che il supporto a Nissan Motorsport Australia rimane e che, nonostante la voglia di arrivare al vertice ci sia, al momento l’interesse principale del marchio giapponese non è vincere, ma sviluppare la vettura per poterne aumentare la competitività. Emery ha infine aggiunto che, se dovesse avvenire il cambio regolamentare spinto da Ford per l’ammissione in campionato di vetture 2 porte, Nissan sta già pensando ad un possibile passaggio dalle Altima alle GT-R.

[divider scroll_text=”Super TC2000″]
[space height=20]

Super TC2000: a Buenos Aires succede di tutto, tra circuito chiuso e tentativi di furto

gir

Nello scorso weekend del 21 Luglio si è tenuta a Buenos Aires la ormai classica 200km, sesto appuntamento stagionale del campionato Super TC2000. La gara è stata in forse fino all’ultimo, dato che nel corso della serata del sabato le autorità di Buenos Aires hanno posto sotto sequestro l’impianto a causa di presunte irregolarità nelle strutture del circuito, già notificate ai gestori dell’impianto il giorno 11. La domenica mattina quindi i piloti e gli spettatori si sono trovati davanti ai cancelli chiusi, davanti a cui si sono registrati episodi spiacevoli come il tentato furto del cellulare di Alain Menu, presente in quanto copiloti di Franco Vivian per la gara. Nonostante tutto comunque, alla fine la gara si è svolta regolamente ed è stata vinta dalla coppia Peugeot Nestor Girolami/Mauro Giallombardo, davanti alla Chevrolet del capoclassifica Norberto Fontana (affiancato per l’evento da Mariano Altuna) ed alla Fiat di Facundo Ardusso/Carlos “Caca” Bueno. In campionato comanda ancora Fontana con 116 punti, davanti a Girolami con 106 e Ardusso con 86. Prossimo appuntamento il 17 Agosto a Resistencia.

[divider]
[space height=20]