Touring Weekly: il DTM verso Zhuhai, V8 Supercars valuta le wildcard per Bathurst ed altro

Shangai04DTM-TertingProve Parte quest’oggi sulle pagine di Motorsport Rants un nuovo magazine settimanale dedicato agli appassionati delle vetture turismo. Ogni mercoledì vi forniremo le notizie provienienti sia dai campionati che siete abituati a seguire sulle nostre pagine, sia brevi flash su altri campionati turismo sparsi per il mondo. In questo numero: DTM, WTCC, V8 Supercars, ETCC e STCC.

[divider scroll_text=”DTM”]
[space height=20]

DTM

Si fa sempre più insistente la voce in cui viene indicato lo spostamento della tappa cinese del DTM da Guangzhou a Zhuhai. La rivista tedesca Autobild ha infatti fatto notare che nel paddock dell’Hungaroring (gara tenutasi un mese fa) sia stata avvistata una delegazione del circuito cinese e che, dall’altra parte, i lavori per la creazione del circuito che dovrebbe sorgere sulle strade di Guangzhou siano ancora in alto mare. In qualsiasi caso, a prescindere da quale sarà alla fine la sede della tappa cinese DTM, è stato confermato che la data in cui si svolgerà la gara sarà il 28 Settembre.

[divider scroll_text=”WTCC”]
[space height=20]

WTCC

L’ultimo week end del WTCC disputato a Spa è stato particolarmente impegnativo per Rob Huff, il Campione del Mondo 2012 ora al volante della rossa Lada Granta. L’inglese, infatti, ha fatto avanti e indietro dal Belgio alla Germania per partecipare anche alla massacrante 24 del Nurburgring, che, tra l’altro, entrerà – la Nordschleife, non la 24h! – nel calendario del mondiale turismo il prossimo anno. Così, dopo aver disputato le qualifiche WTCC, Rob ha preso l’auto e si è fiondato in Germania, dove si è messo al volante dell’Audi TT RS della Rotek Racing. Con ottimi risultati, per giunta! Insieme ai compagni Robb Holland (USA),  Darryl O’Young (Hong Kong) e Kevin Gleason (USA), il pilota britannico stava disputando un’ottima gara: partiti dalla pole, il quartetto era in seconda posizione di classe (la SP-4T) e 40esimi assoluti, quando nel cuore della notte – poco dopo metà gara – il motore dell’Audi ha detto basta. Inevitabile ritiro e qualche ora di sonno di più per Huff, che il mattino seguente era nuovamente in Belgio al volante della sua fida Lada per partecipare alle due manche del WTCC. 72 giri per 12 ore e 44 minuti di gara in totale che torneranno utili il prossimo anno…

[divider scroll_text=”V8 Supercars”]
[space height=20]

V8 Supercars

Super-Black-FalconSi è chiusa ieri la presentazione delle domande per l’ammissione come wildcard alla Supercheap Auto Bathurst 1000 2014, in programma il prossimo 12 Ottobre. Le uniche cose certe che sono trapelate finora è che le wildcard potrebbero essere 3 e gli unici nomi che sono trapelati sono quelli di Super Black Racing e Dragon Racing. Come avevamo già avuto modo di raccontarvi, Super Black Racing è un progetto capitanato da Paul Radisich che intende riportare un team neozelandese in campionato. Tale formazione sarebbe intenzionata a far parte della grande classica australiana schierando una Ford Falcon messa a loro disposizione addirittura da Ford Performance Racing.

Dal canto suo, Dragon Racing sarebbe intenzionata a schierare le 2 Holden Commodore preparate e portate in pista lo scorso anno dal Garry Rogers Motorsport e poi dismesse per il passaggio di quest’ultimo a Volvo. La cosa interessante è che si vocifera di una possibile autorizzazione per una di queste 2 vetture per poter prendere parte anche alla Wilson Security Sandown 500, prima prova della Pirtek Enduro Cup in programma il 14 Settembre. Se l’autorizzazione dovesse arrivare, a Sandown avremmo quindi 26 vetture.

I nomi delle 3 wildcard per Bathurst (e quindi quali saranno i team a gestirle) verranno comunicati lunedì prossimo, molto probabilmente quando in Italia sarà notte. Nel prossimo numero di Touring Weekly sapremo quindi dirvi chi andrà a completare la griglia della Bathurst 1000.

[divider scroll_text=”ETCC”]
[space height=20]

ETCC

AUTO - WTCC SPA-FRANCORCHAMPS 2014Dopo 4 dei 5 appuntamenti del campionato FIA ETCC 2014, 2 dei 5 titoli delle classi portate in pista sono già stati assegnati, con un terzo che pare ormai solo una formalità. Nella classe Super 2000 TC2T a comandare è il russo Nikolay Karamyshev con 77 punti, 20 in più dello slovacco Mat’o Homola e 30 sull’ucraino Igor Skuz. Per Karamyshev quindi perdere il titolo sembra altamente improbabile, in quanto Homola dovrebbe vincere entrambe le gare del prossimo appuntamento (a Pergusa il 28 Settembre) a fronte di un doppio zero del russo e guadagnare almeno un punto in più in qualifica.

Nella classe Super 2000 TC2 invece, titolo già assegnato al ceco Petr Fulin, che va così a bissare il successo dell’anno scorso nella classe S2000. Dall’alto dei suoi 82 punti ha rifiliato un distacco abissale agli altri, con il connazionale Michal Matejovsky secondo a 48 punti e lo svizzero Peter Rikli terzo con 38 punti. In Super 1600 lotta ancora aperta, con il lussemburghese Gilles Bruckner primo con 62 punti, seguito dalla pilotessa tedesca Ulrike KrafFt (già laureatasi campionessa della classifica riservata al gentil sesso) a soli 2 punti di distacco. Terzo a 50 punti un altro pilota tedesco, Christian Kranenberg.

Nel Single-make Trophy, riservato alle Seat Leon Turbo, il finlandese Aku Pellinen guida la classifica con 60 punti, davanti al tedesco Andreas Pfister con 55 ed al russo Dmitry Bragin con 51. Nel trofeo riservato alle donne infine, come già detto la tedesca Ulrike Krafft ha già fatto suo il titolo ed al momento comanda la classifica con 60 punti. Lotta ancora aperta per il secondo posto, con l’ucraina Ksenya Niks seconda a 29 punti e la svizzera Andrina Grugger terza a quota 22.

[divider scroll_text=”STCC”]
[space height=20]

STCC

STCC GöteborgDopo 2 (Knutstorp e Gotheborg City Arena) dei 6 appuntamenti stagionali STCC, il pilota BMW Fredrik Larsson comanda la classifica con 87  punti, 5 in più di Thed Bjork, già noto a chi ci segue per aver partecipato ad alcune gare WTCC e pilota Volvo Polestar. Terzo con 75 punti il compagno di squadra di Bjork, Fredrik Ekblom, che precede il pilota Saab Richard Goranson. Quinto il pilota Dacia Matthias Anderson, a podio a Gotheborg, con 61 punti, davanti alla coppia Kia Matthias Lindberg (che ha portato alla vittoria al debutto la Kia Optima in gara 1 a Knutstorp) e Linus Ohlsson, rispettivamente con 57 e 55 punti.

Da segnalare le buone prestazioni della pilotessa Saab Emma Kimilainen (purtroppo spedita contro le barriere da Bjork in Gara 1 Gotheborg) che ha, tra le altre, fatto segnare il quinto tempo in qualifica nel weekend inaugurale della stagione. Per lei attualmente undicesimo posto in classifica con 12 punti. Da segnalare anche i primi punti in campionato, arrivati in Gara 2 a Gotheborg, per il Principe di Svezia Carl Philip Bernadotte, terzo pilota Volvo Polestar.

Prossimo appuntamento con il campionato STCC il weekend 11-12 Luglio a Falkenberg.

[divider]
[space height=20]