Touring Weekly: Ferrara con Subaru, Belicchi con Opel, Honda conferma Morbidelli

Torna l’appuntamento settimanale sul turismo da corsa firmato Motorsport Rants. Vediamo cosa è successo negli ultimi sette giorni nel rugby dell’automobilismo sportivo…

2016_photo_news_039_2c980da06f54bde716c64aa54230ea68

Ferrara con l’Impreza in Bahrain

Luigi Ferrara farà il proprio debutto nel mondo TCR in Bahrain a bordo della Subaru Top Run. Il barese, proveniente da un convincente anno nel GT Italiano, torna alla corte dei fratelli Agnello, con cui aveva già collaborato ai tempi della Superstars. A quanto risulta a Motorsport Rants, Ferrara sostituirà Rangoni in Bahrain e potrebbe correre anche la seconda di campionato in Portogallo. Essendo purtroppo un accordo dell’ultimo minuto, il forte pugliese proverà l’Impreza solo nelle prove libere della gara inaugurale del mondiale TCR.

 

2016_photo_news_040_a63224ff68d6dab01cdb27b0cc4de874

Belicchi raggiunge Oriola sulle Astra Target

Andrea Belicchi, ottimo protagonista della prima stagione del TCR, torna nella serie di Lotti tra le fila della Target Competition. All’italiano e al compagno di squadra Jordi Oriola toccherà l’onere e l’onore di portare al debutto assoluto in gara la nuovissima Opel Astra TCR. In Bahrain sono previsti 40 gradi, un ottimo banco test per capire se prestazioni e sopratutto affidabilità sono stati raggiunti.

 

wcr-630x354

West Coast conferma Morbidelli e Gleason e aggiunge Pellinen

La scorsa settimana la West Coast, la squadra di riferimento della Honda nel mondiale TCR, ha ufficializzato la sua line up 2016. Saranno ancora una volta tre le Civic Step 2 che la squadra svedese schiererà in pista. Una sarà nuovamente affidata al nostro Morbidelli, il migliore degli Hondisti 2015, una andrà al riconfermato Gleason, l’americano che ha vinto e convinto nel finale di stagione, mentre sulla terza salirà Aku Pellinen, campione in carica del trofeo 500 Abarth. Un gran bel trio, con due piloti capaci di lottare da subito per la vittoria e un ragazzo dalle ottime speranze.

Massimiliano Palumbo