Touring Weekly: parte la Enduro Cup in V8 Supercars ed altro

10628491_10152418791849506_4052716378450890335_n

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale di Motorsport Rants dedicata al mondo del turismo internazionale. Questa settimana daremo ampio spazio al V8 Supercars con l’inizio della Pirtek Enduro Cup a Sandown, ma parleremo anche di WTCC, STCC e Super TC2000.

[divider scroll_text=”V8 Supercars”]
[space height=20]

V8 Supercars: l’entry list di Sandown ed i risultati delle prime libere

Come detto, parte questa settimana la Pirtek Enduro Cup con la Wilson Security Sandown 500. Iniziamo dal vedere la entry list, presentandovi le coppie che parteciperanno all’evento.

1Jamie Whincup & Paul Dumbrell – Amici di lunga data, in coppia per le gare endurance per il terzo anno consecutivo. Insieme hanno vinto la Sandown 500 dell’anno scorso e la Bathurst 1000 del 2012. Dumbrell per tenersi in forma ha deciso quest’anno di partecipare alla Dunlop Series, in cui al momento è in testa al campionato.

2Garth Tander & Warren Luff – Il primo ha perso l’appoggio di Nick Percat, diventato pilota titolare e con cui ha vinto la Bathurst 1000 del 2011, mentre il secondo è stato appiedato questo inverno da Red Bull, nonostante abbia vinto l’Enduro Cup lo scorso anno con Craig Lowndes.

4Lee Holdsworth & Craig Baird – Torna la coppia che, lo scorso anno, ottenne proprio a Sandown quello che fu il miglior risultato 2013 di una Erebus Mercedes in piena difficoltà. Quest’anno le E63 AMG sono più veloci e competitive e potrebbero far meglio del quarto poso dell’anno scorso. La numero 4 schiera una livrea speciale per festeggiare il rinnovo contrattuale di Lee.

5Mark Winterbottom & Steve Owen – Winterbottom si è visto scippare da Red Bull Steven Richards, con cui ha vinto Bathurst lo scorso anno. Quest’anno quindi farà coppia con Owen, co-pilota di Will Davison l’anno scorso sulla numero 6. Per quest’ultimo, il miglior risultato dello scorso anno fu il podio a Sandown.

6Chaz Mostert & Paul Morris – La giovane promessa dal piede pesante accoppiato con un veterano un po’ sopra le righe. Mostert ha già vinto quest’anno e sarà affiancato da Morris, considerato uno sfasciamacchine troppo propenso al corpo a corpo. Nonostante questo però, l’anno scorso portò Scott Pye, sulla tutt’altro che irresistible Holden di Lucas Dumbrell, al sesto posto a Bathurst.

7Todd Kelly & Alex Buncombe – Buncombe si era già visto alla guida della Altima nei test pre-stagionali di Febbraio ad Eastern Creek. Pilota del programma Nissan Driver Exchange, Alex farà coppia col più grande dei fratelli Kelly. Obiettivo 2014 fare meglio dello scorso anno, quando la numero 7 concluse solo Sandown e la prima gara a Surfers Paradise.

8Jason Bright & Andrew Jones – Quarta stagione insieme per la coppia Team BOC. Bright un po’ sotto le aspettative quest’anno, con una sola pole e vittoria in Nuova Zelanda. Al suo fianco di nuovo il nipote del boss Brad Jones, con cui lo scorso anno ha raccolto il quinto posto a Bathurst come miglior risultato della Enduro Cup 2013.

9Will Davison & Alex Davison – Per la prima volta insieme Will e suo fratello maggiore Alex, rimasto senza sedile in campionato dopo esser stato sostituito da Jack Perkins al team Jeld-wen. A Will manca quella vittoria che è riuscito ad ottenere il compagno di squadra, che possa arrivare nella Enduro Cup?

14Fabian Coulthard & Luke Youlden – Secondo anno insieme, dopo un 2013 in cui il miglior risultato è stato il secondo posto nella seconda gara della Gold Coast 600. La macchina c’è, ma mancano a Fabian quei risultati che si son visti l’anno scorso. Come Bright, sottotono con una sola vittoria a Winton.

15Rick Kelly & David Russell – Nuova coppia, con Russell che ha affiancato lo scorso anno Todd Kelly. Miglior risultato di Rick lo scorso anno, un sesto posto nella seconda gara a Surfers Paradise. Per David, vale quanto detto per Todd. Per Rick sono lontani risultati come la vittoria del titolo 2006, ma con la crescita delle Nissan qualche risultato può arrivare.

16Scott Pye & Ash Walsh – Il primo l’anno scorso colse il sesto posto a Bathurst sulla Holden di Lucas Dumbrell. Il secondo è uno dei pretendenti al titolo Dunlop Series. Una coppia di giovani veloci, che si trovano insieme per la prima volta e che vogliono far bene. Per Scott, al momento, il quarto posto al Queensland Raceway è il miglior risultato in campionato.

17David Wall & Steven Johnson – Il figliol prodigo torna a casa. Dopo un’anno in Erebus ad affiancare Maro Engel, Steven torna nel team di papà Dick per affiancare David Wall. Quest’ultimo l’anno scorso aveva colto un settimo posto alla Gold Coast 600 e quest’anno ha come miglior risultato un quinto a Winton.

18Jack Perkins & Cameron Waters – Il primo l’anno scorso affiancava Scott McLaughlin. Il secondo ha debuttato nel 2011 come più giovane pilota partecipante a Bathurst della storia, dopo aver vinto un reality realizzato dai fratelli Kelly in collaborazione con Shannons. Per Perkins potrebbe l’Enduro Cup potrebbe essere il punto di svolta di una stagione deludente.

21Dale Wood & Chris Pither – Wood è alla prima partecipazione alle gare endurance come pilota titolare, mentre Pither rimane in BJR ma negli ultimi 2 anni aveva affiancato David Wall. Dale ha dimostrato questa stagione di avere il piede giusto, avendo già conquistato un podio dopo aver fatto bene in passato anche come co-pilota.

22James Courtney & Greg Murphy – E’ reputata una delle coppie col piede più pesante. James ha dimostrato di preferire le gare sulle distanze più lunghe, vincendo la gara da 250km ad Adelaide e quella da 200km al Queensland Raceway. Greg ha vinto il campionato V8 SuperTourers neozelandese. Sfortunati l’anno scorso, con un quinto posto a Sandown e 3 ritiri nelle restanti gare.

23Russell Ingall & Tim Blanchard – Ingall l’anno scorso era affiancato da Ryan Briscoe, con cui è salito sul podio a Surfers Paradise, mentre Tim era pilota titolare di Dick Johnson. Ingall sta spremendo al massimo la vettura di Lucas Dumbrell, che con risorse limitate più di tanto non può offrire. Blanchard spera invece di dimostrare che merita di tornare a tempo pieno in campionato.

33Scott McLaughlin & Alexandre Premat – La vera sorpresa dell’anno ha le forme della S60 e la faccia di “Scotty”. Al suo fianco il suo ex compagno di squadra, alla ricerca di quelle prestazioni che da titolare gli mancavano. Dopo le prestazioni stellari della prima parte della stagione “regolare”, la coppia franco-neozelandese sarà sicuramente una spina nel fianco dei big anche nelle gare più lunghe.

34Robert Dahlgren & Greg Ritter – Lo svedese sta faticando molto a tenere il passo del più giovane compagno di squadra, ed è anche un po’ la dimostrazione che gli europei mal si adattano alle vetture australiane. Riuscirà a risollevarsi nelle gare più importanti con l’aiuto dell’esperienza di Greg Ritter?

36Michael Caruso & Dean Fiore – Caruso ha sfiorato un bel risultato al Queensland Raceway, prima di mandare tutto all’aria col contatto con McLaughlin. Fiore vuol dimostrare che merita anche lui di tornare a tempo pieno in campionato. Riusciranno a ripete l’impresa del Queensland o l’Enduro Cup sarà un incubo per Nissan anche quest’anno?

47Tim Slade & Tony d’Alberto – Livrea speciale per la coppia, per festeggiare il decimo anniversario della sponsorizzazione Supercheap Auto della Bathurst 1000. Dopo il 2013 con i problemi Mercedes, Slade è passato ad Holden, andando sul podio a Winton. D’Alberto invece cercherà di far bene per attirare attenzioni e sponsors per magari far tornare il suo team il prossimo anno.

55David Reynolds & Dean Canto – Coppia ormai consolidata, vincitrice della seconda gara della Gold Coast 600 dello scorso anno. Reynolds si auto-definisce “il pilota più sfortunato della pitlane” ed ha raccolto quest’anno molto meno di quanto meriterebbe. Riuscirà, con l’aiuto di un ottimo pilota come Canto, a far girare la ruota della fortuna a suo favore?

97Shane van Gisbergen & Jonathon Webb – Van Gisbergen arriva da un weekend strepitoso ad Eastern Creek, con 2 vittorie su 3 gare. Webb, lasciati i panni di pilota per quelli di manager, affianca il suo pilota. Magari per quest’ultimo può essere la prova per capire se tornare alla guida e schierare una seconda vettura per sé o rimanere a ricoprire un ruolo manageriale.

222Nick Percat & Oliver Gavin – Il giovane Nick è arrivato vicinissimo alla vittoria a Sydney e sta pian piano crescendo e dimostrando che il sedile se lo merita. Già vincitore a Bathurst nel 2011 con Garth Tander, è affiancato da un pilota il cui nome è una garanzia, che non è nuovo alle V8 Supercars avendo già partecipato alle edizioni “internazionali” della Gold Coast 600.

360James Moffat & Taz Douglas – Al secondo anno insieme. Lo scorso anno hanno portato a termine Sandown (ventiduesimi) e Bathurst (diciassettesimi), ma nessuna delle 2 gare a Surfers Paradise. Forti della pole al Queensland Raceway ed il quarto posto ad Eastern Creek di Moffat, sicuramente riusciranno a far meglio quest’anno.

888Craig Lowndes & Steven Richards – Il primo è ormai una delle colonne portanti del campionato, vincitore lo scorso anno della prima Pirtek Enduro Cup insieme a Warren Luff. Il secondo è il vincitore della Bathurst 1000 dello scorso anno, in coppia con Mark Winterbottom. Insieme formano una delle coppie migliori della griglia e sono superfavoriti sia per Bathurst che per la Enduro Cup.

Esaminata l’entry list, passiamo alle prime libere. Si sono tenute stanotte 3 sessioni, con la prima riservata ai titolari e le succcessive 2 solo ai co-piloti. Nella prima sessione miglior tempo di Whincup, che ha preceduto la coppia HRT Tander – Courtney e la Volvo di McLaughlin. Quinto Holdsworth davanti a Bright, Slade, Rick Kelly, Winterbottom e Percat, mentre Lowndes ha chiuso solamente quindicesimo. Miglior tempo in entrambe le altre sessioni per Premat, che ha preceduto Webb e Dumbrell in entrambe le sessioni (in questo ordine nella seconda, ad ordine invertito nella terza). Completano la Top 10 della seconda sessione d’Alberto, Alex Davison, Pither, Ritter, Baird, Canto e Murphy con Richards undicesimo ed Owen dodicesimo, mentre nella terza sessione la completano Ritter, Douglas, Luff, Fiore, Youlden, Pither e Johnson con Richards tredicesimo ed Owen quindicesimo.

Classifica completa prima sessione di prove libere
Classifica completa seconda sessione di prove libere
Classifica completa terza sessione di prove libere

I prossimi appuntamenti questa notte, con la quarta sessione di libere alle 2:05, la sessione di qualifiche alle 4:15 ed il via delle 2 gare di qualificazione rispettivamente alle 6:45 ed alle 8:40.

[divider scroll_text=”WTCC”]
[space height=20]

WTCC: Filipe de Souza al posto di Pasquale di Sabatino per le gare asiatiche

10436680_509471819153016_8982318063944953131_n

Filipe Clemente de Souza prenderà il posto di Pasquale di Sabatino per le gare asiatiche del WTCC. Il pilota di Macao, che compete regolarmente nella gara di casa e che l’anno scorso vi ha preso parte con una Chevrolet Lacetti Super2000 di China Dragon Racing, è quindi il secondo pilota confermato per l’Asian Trophy dopo Yukinori Taniguchi, vincitore del trofeo lo scorso anno e già confermato alla guida di una vettura di NIKA Racing. Liqui Moly Team Engstler schiererà inoltre una terza BMW TC2T per Mak Ka Lok nell’ultimo weekend 2014 a Macao. Precisamente, la vettura di Mak Ka Lok sarà la BMW guidata da Franz Engstler nel primo appuntamento ETCC al Paul Ricard e poi rimasta finora inutilizzata.

[divider scroll_text=”STCC”]
[space height=20]

STCC: Bjork allunga in campionato con la vittoria di Solvalla

STCC Solvalla. Foto: Jerry Karlgren

Thed Bjork ha conquistato la vittoria nella seconda gara di Solvalla, allungando in campionato sugli inseguitori. Nella prima gara a vincere è stato Andreas Wernersson su Kia, alla prima affermazione in carriera in STCC. Wernersson ha lottato per tutti i 26 giri con Mattias Andersson (Dacia), dopo aver bruciato alla partenza Emma Kimilainen ed il principe Carl Philip Bernadotte, partiti in prima fila. La prima poi andrà a ritirarsi per i danni riportati alla propria Saab, che dopo esser stata mandata in testacoda da Mattias Lindberg è stata centrata da Matte Karlsson. Il secondo invece è stato penalizzato con un drive-through per un contatto con Erik Jonsson, in cui ad avere la peggio è stato quest’ultimo. Sul podio con Wernersson ed Andersson anche Linus Ohlsson, anch’esso su Kia, che ha preceduto Fredrik Larsson, giunto davanti al diretto rivale Bjork.

Nella seconda gara come detto a vincere è stato Bjork, che ha ben retto la pressione nel primo giro di Richard Goransson per poi andarsene via, vincendo in solitaria con un vantaggio di 5 secondi (molti, sul cortissimo circuito di Solvalla) su Philip Forsman. Terzo Goransson, che ha preceduto di poco sul traguardo Fredrik Ekblom mentre Larsson, Wernersson, Andersson e Karlsson sono giunti più staccati ed ultimi dei classificati a pieni giri.

Ultimo appuntamento 2014 per il breve campionato STCC a Mantorp Park il 20 Settembre.

[divider scroll_text=”Super TC2000″]
[space height=20]

Super TC2000: Nestor Girolami fa doppietta a Santa Fé e si prende la testa del campionato

giro

Si è tenuto nello scorso weekend l’appuntamento di Santa Fé, ottava tappa del campionato argentino Super TC2000 ed unica ad avere una gara in notturna. A vincere entrambe le gare è stato Nestor Girolami del team Peugeot LoJack, che nella prima gara (quella in notturna del sabato sera) ha preceduto il campione in carica Matias Rossi, su Toyota, ed il pilota Renault Leonel Pernia. Solamente quinto Norberto Fontana (Chevrolet) che, nonostante fosse stato il più veloce in qualifica, è partito dal fondo dello schieramento per via dello strano BoP di questo campionato, che invece di assegnare zavorre fa sì che un pilota accumuli posizioni di penalità in griglia di partenza.

Nella gara diurna della domenica, Girolami ha preceduto il compagno di squadra Augustin Canapino ed il pilota Fiat Christian Ledesma. Ritirato a sei giri dal termine della gara Norberto Fontana, che così perde la leadership di campionato (che dopo la prima gara si era ridotta ad un punto di vantaggio su Girolami) e che quindi ha ora un distacco di 12 punti dal nuovo leader. Terzo in campionato il pilota Fiat Facundo Ardusso, a 27 punti da Girolami, seguito dal compagno di squadra Mariano Werner a 31 punti dal leader.

Prossimo appuntamento il 5 Ottobre a Thermas de Rio Hondo.

[divider]
[space height=20]