Notizie V8 Supercars: Ford vorrebbe schierare le Mustang nel 2015, Penske pensa al V8 Supercars ed altro

Ford vorrebbe schierare le Mustang dal 2015. Ford è al lavoro con l’organizzazione del campionato V8 Supercars per cercare di poter schierare in campionato le Mustang al posto delle attuali Falcon. Come è già noto dallo scorso anno infatti, al termine del 2016 cesserà la produzione nelle fabbriche australiane di Ford e di conseguenza la Falcon non verrà più prodotta. Trovandosi quindi in una situazione in cui l’unica vettura V8 in grado di poter esser schierata in campionato sarà proprio la Mustang, che però è una 2 porte, Ford sta lavorando con la commissione tecnica per cercare di modificare il regolamento, che attualmente prevede l’obbligo per i costruttori di schierare modelli a 4 porte. Ford vorrebbe cercare, in questo modo, di schierare l’ultimo modello di Mustang già dal 2015, in concomitanza con l’inizio della commercializzazione in Australia, in modo anche da pubblicizzarne l’uscita sfruttando la notorietà del V8 Supercars, il campionato motoristico più seguito della nazione.

cindricsydneyPenske pensa al V8 Supercars. Nel weekend di Sydney è stato notato Tim Cindric aggirarsi per il paddock. Cindric, presidente di Penske Racing, era presente alla Sydney NRMA Motoring & Services 500 per studiare da vicino il mondo delle V8 Supercars, in previsione di un futuro impegno del team nel campionato. Cindric ha dichiarato al Daily Telegraph: “E’ un campionato che amo ed ha un’importanza in Australia pari a quella della NFL in America. Vogliamo capirne di più al riguardo e studiare come poterne far parte. Roger è già stato un paio di volte nel paddock del V8 Supercars e mi ha detto di venire qui ed assistere ad una delle gare”. Circola voce che un possibile impegno di Penske sia in qualche modo legato alla recente acquisizione della società di trasporti australiana Western Star Trucks e che quindi la partecipazione al campionato possa essere sfruttato per pubblicizzare la compagnia. Nella sua visita al V8 Supercars Cindric era accompagnato da Jamie Allison, capo del programma sportivo Ford a livello globale, alimentando quindi le voci secondo cui la discesa in campo sarà con vetture Ford, che Penske già utilizza nei campionati Nascar Sprint Cup e Nationwide Series. Sempre collegata a questa notizia, è girata anche la voce che uno dei piloti che Penske potrebbe schierare in campionato sia Marcos Ambrose, che non ha mai nascosto la sua volontà di tornare in V8 Supercars una volta conclusasi la sua esperienza in Nascar. Cindric ha anche avuto modo di compiere un giro del tracciato di Sydney su una Ford Falcon del Dick Johnson Racing guidata da Chaz Mostert.

v8volvoVolvo mostra per la prima volta il proprio motore V8. Durante il weekend di Sydney, Volvo ha mostrato al pubblico un modello a grandezza naturale del proprio motore V8 che equipaggerà le S60 che prenderanno parte al campionato V8 Supercars 2014. Il motore, che ha la particolarità di avere un angolo tra le bancate di soli 60° a differenza dei motori degli altri costruttori che hanno un angolo di 90°, sta affrontando gli ultimi test al banco dinamico in Svezia, prima di venir spedito in Australia per essere montato sulle vetture assemblate dalla struttura del Garry Rogers Motorsport. Martin Persson, direttore tecnico della divisione Motorsport Volvo, ha dichiarato che i test sono allo stadio conclusivo e che i risultati finora sono stati positivi. Persson ha inoltre dichiarato che i test sui consumi hanno avuto esito molto positivo e che si aspetta, su questo fronte, di avere risultati migliori delle debuttanti di quest’anno. Uno dei talloni d’Achille di Nissan ed Erebus Mercedes si è infatti rivelato essere il consumo dei propri motori e Volvo ritiene di essere più avanti su questo piano rispetto ai diretti concorrenti. Secondo i piani di Volvo i propri motori verranno installati nelle S60 nella seconda metà di Gennaio, in modo da poter avere le vetture pronte per il test collettivo al Sydney Motorsport Park previsto per il 15 Febbraio.

russellingallRussell Ingall lascia il V8 Supercars, ma non i motori. Dopo la conclusione della sua ultima gara nel campionato V8 Supercars, Russell Ingall ha dichiarato che il suo abbandono del campionato non è stato per sua volontà ma per quella del suo sponsor, la catena australiana Supercheap Auto. Ingall ha infatti dichiarato che la decisione di affidare la vettura del Supercheap Auto Racing a Tim Slade per il 2014 non è stata una sua scelta dettata dalla volontà di ritirarsi, ma una decisione dello sponsor per cui è stato per molti anni testimonial. Ingall ha anche aggiunto che, non avendo la possibilità di trovare un team presso cui accasarsi per correre l’intero campionato 2014, sfrutterà l’occasione per valutare la possibilità di togliersi alcune soddisfazioni a cui sta pensando da tempo, come partecipare alla 24 ore di Le Mans o agli eventi su circuiti stradali della Nationwide Series. Russell Ingall, 49 anni, non è nuovo ad esperienze in campionati fuori dall’Australia. Infatti, è stato campione della Formula Ford inglese e del Formula Ford Festival nel 1993 e della Formula Renault, sempre in Inghilterra, nel 1995. Ha inoltre partecipato al campionato di Formula3 tedesco nel 1992 ed a quello giapponese nel 1994. Nel turismo australiano ha invece all’attivo 2 vittorie nella Bathurst 1000 nel 1995 e nel 1997, entrambe in coppia con Larry Perkins, mentre nel 2005 si è laureato campione V8 Supercars. Nonostante questo abbandono “forzato” del campionato V8 Supercars, Ingall si è comunque dichiarato disponibile a ricoprire il ruolo di copilota nella Pirtek Enduro Cup 2014.

pirtekRBRA alla ricerca di nuovi copiloti per la Pirtek Enduro Cup 2014. Warren Luff, copilota di Craig Lowndes negli eventi endurance V8 Supercars degli ultimi 2 anni, ha dichiarato tramite i social network che il prossimo anno non parteciperà alla Pirtek Enduro Cup con il Red Bull Racing Australia. Secondo quanto dichiarato da Luff, la decisione di Triple8 (struttura che gestisce RBRA) è stata dettata dalla volontà di creare un progetto più a lungo termine, presumibilmente riguardante la possibilità di schierare giovani piloti di serie “inferiori” come Dunlop Series o V8 Utes. Di pari passo con questa notizia, si fanno sempre più insistenti le voci secondo cui anche Paul Dumbrell, copilota di Jamie Whincup, non parteciperà alla Pirtek Enduro Cup 2014 con RBRA, in modo da potersi concentrare maggiormente sul proprio ruolo di CEO di Autobarn, società che tra l’altro sponsorizza proprio RBRA ed il cui logo appare ben evidente sulla coda delle Holden Commodore di Triple8. Tornando a parlare di Luff, lo stesso ha dichiarato che si concentrerà sul suo impegno a tempo pieno nella Carrera Cup australiana e che anche il prossimo anno parteciperà alla 12 ore di Bathurst. Ironia della sorte, dopo aver partecipato alla gara di quest’anno nello stesso equipaggio, il prossimo anno Luff e Lowndes non divideranno la stessa auto per la 12 ore. Luff infatti sarà al volante di una Audi R8, mentre Lowndes affiancherà Mika Salo, Peter Edwards e John Bowe alla guida di una Ferrari 458.