V8 Supercars: la Bathurst 1000 dei record va a Chaz Mostert e Paul Morris

Race 30

Il weekend più importante del campionato V8 Supercars si è concluso, regalandoci una Supercheap Auto Bathurst 1000 da record. In una gara spettacolare ed avvincente, che ha tenuto col fiato sospeso gli oltre 190mila spettatori assiepati lungo i 6,2km del circuito e gli spettatori a casa, ad avere la meglio è stata quella che è stata definita “la strana coppia”: Chaz Mostert e Paul Morris. 22 anni il primo e 46 il secondo, una sola Bathurst alle spalle per il giovane alfiere FPR ed oltre 20 per “the Dude”. Ripercorriamo la Great Race edizione 2014 in modo inusuale, snocciolando i record.

Durata: 7 ore e 59 minuti circa

La Bathurst 1000 più lunga della storia. La durata complessiva comprende anche la pausa di oltre un’ora in seguito alla sospensione con bandiera rossa, divenuta necessaria per il progressivo sgretolamento dell’asfalto alla Griffin’s Bend (curva 2) ed alla Dipper (curva 14). In particolare, nella seconda curva del tracciato la situazione è andata diventando sempre più preoccupante, con piccoli pezzi di asfalto ad esterno curva che hanno reso quella parte di pista scivolosa, spedendo diversi piloti contro il muro, tra cui la Ford FPR #6 (con Paul Morris alla guida) e per ben 2 volte la Nissan Altima Norton Hornets #360 (entrambe le volte con Taz Douglas alla guida) che è comunque riuscita a chiudere in seconda posizione.

Ingressi della Safety Car: 11

Oltre alla sospensione, ha influito molto sulla durata anche il numero di ingressi della Safety Car in pista, ben 11. Il primo al giro 26, l’ultimo a meno di 30 giri dal termine. Così tante neutralizzazioni hanno portato i team a rivedere le proprie strategie, con il tentativo alla fine di FPR e Red Bull di portare i propri piloti alla fine con strategie particolari: per Mark Winterbottom un rabbocco veloce poco dopo il pitstop sotto Safety Car per portarlo a fine gara, strategia diametralmente opposta per Red Bull che ha cercato di portare Whincup a fine gara con un pitstop in meno. Il ritmo sostenuto per cercare di tenere dietro Mostert negli ultimi giri ha però vanificato gli sforzi, relegando il leader di classifica al quinto posto dopo aver tagliato il traguardo senza benzina.

Posizione dei vincitori alla partenza: 25

Mai una coppia partita così lontana dalla pole era arrivata alla vittoria. Nonostante la partenza dall’ultima fila ed il contatto con le barriere di Paul Morris, FPR ha messo in atto una strategia vincente per la numero 6. Al resto ha pensato la fortuna, con la Red Bull #1 che prima ha dovuto rallentare per cercare di risparmiare benzina e poi si è ammutolita poco prima dell’ultima curva, consegnando definitivamente alla vettura degli acerrimi rivali una vittoria che pareva impossibile.

Giri in testa dei vincitori: 0

Ebbene sì, né Chaz Mostert né Paul Morris non hanno compiuto un giro in testa alla gara. I 2 hanno capitalizzato la strategia messa in atto dal team e le disgrazie altrui, oltre alle numerose Safety Car che hanno permesso alla coppia di non perdere mai troppo contatto dai primi. Come detto, al resto ha pensato la fortuna regalando a poche curve dalla fine una vittoria su cui nessuno, nelle prime fasi di gara con la vettura incastrata nel muro di gomme, avrebbe mai scommesso.

Numero di costruttori in Top 5: 4

Ford si è presa la vittoria, mentre Nissan è tornata sul podio insieme ad un nome storico della corsa: Moffat. I successi di papà Allan sono lontani, ma James (aiutato da Taz Douglas) ha dimostrato che Nissan sta facendo continui passi avanti e può puntare in alto. Terzo gradino del podio per Holden, grazie ad un Nick Percat alla prima apparizione da titolare e ad un decano del motorsport, Oliver Gavin, alla sua prima gara sulla montagna. A completare il quadretto ci pensa la Mercedes dei fratelli Davison, partiti anche loro indietro ma che con una gara intelligente sono riusciti a risalire e guadagnare punti pesanti per il campionato. La Top 5 la completa poi la seconda Holden, quella Red Bull di Whincup/Dumbrell.

Classifica completa Supercheap Auto Bathurst 1000

Prossimo appuntamento per il weekend 24-26 Ottobre con la Castrol EDGE Gold Coast 600, ultimo appuntamento della Pirtek Enduro Cup e terzultimo del campionato V8 Supercars 2014.