Categorie
V8SC

V8 Supercars: chi va, chi viene ed il balletto delle REC

A 10 giorni dalla conclusione del campionato V8 Supercars, quasi tutti i team hanno già delineato il proprio impegno per il 2014. Oltre a spostamenti di piloti ed il ritorno a tempo pieno di altri, come ormai da consuetudine degli ultimi anni stiamo assistendo anche al balletto delle REC.

Per comprendere meglio quindi i cambiamenti nel numero di vetture schierate da ogni team, parto dallo spiegarvi brevemente cosa è una REC. Il Racing Entitlements Contract è una sorta di contratto stipulato tra l’organizzazione ed ogni singolo team per poter schierare una vettura in campionato, ogni team può possederne più d’una e può venderlo o noleggiarlo ad un altro team tra un campionato e l’altro ma non durante lo stesso. Al momento attuale le REC circolanti sono limitate dagli organizzatori del campionato a 28, con una ventinovesima licenza extra assegnata ad uno dei team già presenti in campionato per la Bathurst 1000.

Chiarito quindi cosa sia una REC, passiamo a vedere quale sarà la lineup di ogni singolo team che parteciperà al campionato 2014, partendo dai team che hanno confermato i piloti già schierati quest’anno.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Triple Eight Racing Engineering – Red Bull Racing Australia

itm400Sul fronte RBRA nessun cambiamento per i piloti titolari, con Jamie Whincup che porterà per il quinto anno sulla sua Holden Commodore il numero 1 affiancato da Craig Lowndes che invece sarà alla guida, come solito, della numero 888. RBRA è stato il primo team a comunicare già i propri copiloti per la Pirtek Enduro Cup, con il confermato Paul Dumbrell (notizia di ieri) ad affiancare Whincup, mentre Steven Richards, vincitore quest’anno con Mark Winterbottom della Bathurst 1000, è stato “scippato” al Ford Performance Racing ed affiancherà Lowndes al posto di Warren Luff.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Brad Jones Racing – Team BOC & Lockwood Racing

3692a58c28a14e8b590ba2d228fad9cdStraconfermati anche in casa BJR i propri piloti di punta, mentre il terzo sedile è ancora da assegnare. Jason Bright continuerà anche il prossimo anno a guidare la Commodore numero 8 del Team BOC, mentre Fabian Coulthard porterà di nuovo in pista la numero 14 del Lockwood Racing. Per quanto riguarda la terza vettura, schierata utilizzando la REC del defunto team di Bright (Britek Motorsport), non è ancora stato comunicato il pilota né il numero di gara, ma sicuramente perderà lo sponsor Wilson Security, come vedremo in seguito.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Nissan Motorsport – Jack Daniel’s Racing & Norton Hornets

nissanNessun cambiamento in casa Nissan con la formazione 2013 che rimarrà invariata anche il prossimo anno. Confermate le 4 Altima, le prime 2 per i fratelli Todd e Rick Kelly che continueranno con le nere Nissan Jack Daniel’s Racing ed i loro storici numeri 7 e 15, e le 2 gialle Norton Hornets per James Moffat (numero 360) e per il pilota di origine italiana Michael Caruso (numero 36).

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Walkinshaw Racing – Holden Racing Team & Supercheap Auto Racing

clipsal500Come vi avevamo già annunciato, Walkinshaw Racing aumenterà il proprio impegno in campionato il prossimo anno, passando da 3 a 4 vetture. Confermati Garth Tander e James Courtney, che porteranno in pista le vetture numero 2 e 22 di Holden Racing Team, mentre al Supercheap Auto Racing arriverà Tim Slade, in sostituzione di Russell Ingall, sulla numero 66. La quarta vettura, che sarà schierata grazie al passaggio della licenza del James Rosenberg Racing da Erebus a Walkinshaw, sarà affidata a Nick Percat, alla sua prima stagione a tempo pieno in V8 Supercars. Percat quasi sicuramente correrà con il numero 47 che fino a quest’anno era proprio del neo-compagno di squadra Slade.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Ford Performance Racing – Pepsi Max Crew FPR, Bottle-O FPR & Jeld-wen FPR

pi360adavisonConfermato per FPR l’impegno con quattro vetture anche nel 2014. Al fianco del confermato Mark Winterbottom, come già noto da tempo ci sarà il giovane Chaz Mostert. Winterbottom scenderà in pista con il numero 5, mentre Mostert utilizzerà quasi sicuramente il numero 6 che quest’anno era affidato a Will Davison. Per quanto riguarda i team “satellite”, David Reynolds sarà alla guida della Bottle-O Falcon numero 55 del Rod Nash Racing per il terzo anno di fila, mentre sulla Jeld-wen numero 18 del Charlie Schwerkolt Racing ci sarà il ritorno a tempo pieno in campionato di Jack Perkins, in sostituzione di Alex Davison. Nonostante quella che era data come una quasi certa conferma di quest’ultimo, è infatti arrivata ieri come un fulmine a ciel sereno la notizia che, al posto del più “anziano” dei fratelli Davison, FPR ha riportato a tempo pieno in campionato il figlio di una delle leggende del turismo australiano, Larry Perkins. Jack, 27 anni, aveva infatti già corso a tempo pieno in campionato dal 2007 al 2009, debuttando con il team del padre (poi acquisito dai fratelli Kelly). Successivamente ha partecipato al campionato come copilota nelle gare endurance, nel 2010 con Stone Brothers, nel 2011 con Paul Morris Motorsport e negli ultimi 2 anni con GRM, partecipando contemporaneamente alla Development Series a tempo pieno, cogliendo il secondo posto nella classifica finale del 2011 ed il quarto posto quest’anno.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Volvo Polestar Racing (ex Garry Rogers Motorsport)

volvo-mclaughlinCome avevamo scritto già più di un mese fa, il prossimo anno lo storico team GRM diventerà Volvo Polestar Racing e schiererà 2 Volvo S60, portando a 5 il numero di costruttori presenti in campionato. Certo il “divorzio” con il main sponsor Fujitsu, Garry Rogers in persona (che rimarrà comunque una figura importante all’interno del team) sta portando avanti le trattative con alcuni sponsor per il prossimo anno ed un annuncio riguardo lo sponsor principale che apparirà sulle fiancate delle S60 è atteso nelle prossime settimane. Sul fronte piloti, al momento l’unica certezza è la conferma del giovane Scott McLaughlin, mentre nulla è ancora certo sul nome del secondo pilota. Da una parte, il francese Alexandre Premat ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale v8supercars.com.au in cui dichiara che secondo il suo punto di vista la scelta più logica sarebbe la sua conferma, affiancando così il relativamente inesperto McLaughlin (per lui il prossimo sarà solamente il secondo anno in campionato) con l’esperienza leggermente maggiore del francese, per cui potenzialmente il prossimo potrebbe essere il terzo anno in V8 Supercars. Dalla Svezia intanto si inizia a vociferare di un possibile arrivo di Robert Dahlgren, pilota Polestar da molti anni, che però secondo Premat sarebbe una scelta sbagliata. Dahlgren infatti non ha la minima esperienza in V8 Supercars e potrebbe quindi penalizzare lo sviluppo della S60. Terza via, mai discussa ufficialmente da GRM o Polestar ma possibile, potrebbe essere l’ingaggio a sorpresa di uno dei fratelli Davison, che porterebbero quindi in Volvo tutta la loro esperienza derivante da anni di presenza in campionato.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Wilson Security Racing (ex Dick Johnson Racing)

davidwallwsrE’ notizia di questi giorni che sparirà il prossimo anno un altro nome illustre tra i team del V8 Supercars. Il Dick Johnson Racing infatti ha rinnovato il contratto con il proprio sponsor di quest’anno e come previsto da tale contratto il team dal prossimo anno assumerà a tutti gli effetti il nome di Wilson Security Racing. Con questo accordo, il prossimo anno saranno solo le 2 Falcon schierate dal team ad essere identificate da tale nome, togliendo quindi al Brad Jones Racing la sponsorizzazione della propria terza vettura ed andando ad eliminare una situazione ambigua come quella di quest’anno, in cui al nome Wilson Security erano associate 2 Falcon ed una Commodore. Sul fronte piloti, la vettura affidata quest’anno a Chaz Mostert, come già detto in partenza alla volta di FPR, sarà affidata al giovane Scott Pye, proveniente dal Lucas Dumbrell Motorsport. Sulla seconda vettura del team invece, Tim Blanchard sarà sostituito da David Wall, pilota quest’anno della vettura Wilson Security Racing schierata da BJR. Sul fronte REC invece, non avendo rinnovato il contratto con il pilota Dean Fiore per l’utilizzo della licenza del suo (defunto) team Triple F, Steve Brabeck (socio di Johnson) ha deciso invece di acquistare interamente l’unica licenza di proprietà di Paul Morris ancora circolante, portandola via quindi al Tekno Autosport.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Tekno Autosports – V.I.P. Petfoods

vangisbergenAvendo perso la licenza per schierare la seconda vettura, il team Tekno Autosports ha deciso per il momento di schierare solamente una Commodore, quella sponsorizzata V.I.P. Petfoods per Shane Van Gisbergen. Tale scelta non è stata solo dettata dalla perdita della REC per la seconda vettura, ma anche da questioni di carattere manageriale e familiare. Come noto infatti, Tekno è la struttura di proprietà e gestita dal pilota Jonathon Webb e la moglie Kobe e, dato il recente annuncio della maternità di quest’ultima, il primo ha quindi deciso di sostituire temporaneamente la moglie nel ruolo di CEO della società, che oltre al team V8 Supercars gestisce anche un centro di preparazione di veicoli stradali (Tekno Performance) ed una struttura per la preparazione fisica dei piloti (Tekno Human Performance). Al momento attuale quindi, per Webb si prospetta un 2014 in vesti manageriali, anche se il diretto interessato ha espressamente ammesso che se il team dovesse riuscire in qualche modo ad ottenere una seconda REC non disdegnerebbe di continuare la propria attività anche in pista senza dover aspettare un possibile ritorno nel 2015.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Erebus Motorsport

erebusImpegno ridotto il prossimo anno per il team Erebus, che schiererà solamente 2 Mercedes E63 AMG dopo aver perso la REC di James Rosenberg passata al Walkinshaw Racing. Al momento l’unico pilota confermato è Lee Holdsworth, che continuerà a correre col numero 4 anche se non avrà più la livrea Irwin Racing. Perso Tim Slade, passato al Supercheap Auto Racing, la seconda vettura sicuramente non sarà affidata al tedesco Maro Engel, già appiedato dal team dopo una stagione tuttaltro che esaltante che lo ha visto chiudere ultimo tra i piloti regolari. Voci sempre più insistenti vorrebbero Will Davison al volante della seconda Mercedes, anche se pare poco verosimile data la scarsa competitività della E63 (l’unica vettura quest’anno a non aver mai vinto) che mal si abbina alle capacità finora espresse da Davison, che negli ultimi anni si è sempre trovato nelle posizioni di vertice lottando fino quasi all’ultimo per la vittoria del campionato.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]

[space height=”20″]

Lucas Dumbrell Motorsport, Tony d’Alberto Racing e la REC di Dean Fiore – Che fine faranno?

ldm2013Il primo Dicembre scorso era il termine ultimo a disposizione dei team per presentare la propria iscrizione al campionato V8 Supercars 2014. Al momento, i team Lucas Dumbrell Motorsport e Tony d’Alberto Racing risultano essere i 2 team a non aver presentato per tempo le proprie iscrizioni. Per il secondo, come vi avevamo già raccontato su queste pagine, con la perdita di HiFlex come sponsor principale era già noto che il team avrebbe avuto la necessità di trovare un nuovo sponsor per poter proseguire la propria avventura anche nel 2014. Annunci al riguardo non sono arrivati, anzi giungono voci dall’Australia che il pilota italo-australiano abbia deciso, insieme al padre, di smantellare il team e cercare di trovare un sedile per il prossimo anno presso un altro team, magari utilizzando comunque la REC in proprio possesso. Per quanto riguarda invece il team di Lucas Dumbrell, non si hanno notizie in merito e quindi non è dato sapere se parteciperà al campionato e se eventualmente parteciperà con 2 vetture come nel 2013 o con una sola come successo fino al 2012. Rimane comunque anche un’altra REC vacante, quella di Dean Fiore rimasta in suo possesso anche dopo la chiusura del proprio team Triple F. Come scritto prima infatti, il team di Dick Johnson non ha rinnovato l’accordo con Fiore per utilizzare la sua REC e quindi si trova attualmente libera ed a disposizione per l’acquisto, il “noleggio” o per portarla in dote ad un team nel caso il pilota riesca a trovare un accordo per poter avere un’auto a disposizione per il prossimo anno. Stando quindi la situazione attuale, “solo” 24 delle 28 vetture potenzialmente schierabili in pista sono state finora confermate e saranno effettivamente al via nel 2014. Vedremo nelle prossime settimane se i team attualmente esclusi dal campionato riusciranno a sistemare la propria situazione economica o se qualche nuovo team approfitterà della situazione per acquisire le licenze libere e prendere parte al campionato del prossimo anno.


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.