V8 Supercars: la prima giornata ad Adelaide

scottyclipsal

Hanno preso il via questa notte le “ostilità” del V8 Supercars 2014. Il campionato non è iniziato sotto i migliori auspici, con intoppi tecnici che hanno mandato su tutte le furie i fans.

Infatti, l’organizzazione che gestisce il campionato non ha mostrato un biglietto da visita molto incoraggiante, con il calendario in formato iCalendar con orari delle sessioni sbagliati e che quindi riportavano gli orari di partenza delle varie sessioni anticipati di mezzora rispetto all’orario reale, le app per dispositivi mobili K.O. con l’impossibilità di acquistare i pacchetti (a costi irrisori) del live timing per tutta la stagione, lo stesso live timing sul sito ufficiale che inizialmente non funzionava e poi è partito, richiedendo però la modifica delle impostazioni Java sul proprio computer (cosa non nelle capacità di tutti) ed un live streaming assente e che (forse) verrà proposto nella giornata di domani. Un bel tonfo a livello di immagine per un campionato che ha fatto della propria interattività ed accessibilità una delle proprie bandiere e dei propri vanti. Intoppi organizzativi a parte, si sono comunque tenute stanotte le prime 3 sessioni di prove di libere e le 2 sessioni di qualifica per stabilire le griglie di partenza delle 2 gare da 125km previste per la prima mattina di domani. Vediamo cosa è successo.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Prove libere

rkellyclipsalNella prima sessione di prove libere il più veloce è risultato essere Shane Van Gisbergen, autore di entrambe le pole l’anno scorso ad Adelaide e vincitore di una delle 2 gare del weekend, su Holden Commodore del Team Tekno V.I.P. Petfoods. Dietro di lui, Jason Bright sulla Commodore Team BOC ed il pilota Holden Racing Team James Courtney. Quarto il sorprendente Scott McLaughlin sulla esordiente Volvo S60 Valvoline Racing GRM, davanti a Craig Lowndes su Holden del Red Bull Racing Australia. Subito dietro Lowndes la prima Nissan Altima, quella Jack Daniel’s di Rick Kelly, davanti al campione in carica Jamie Whincup (Red Bull) ed al fratello e compagno di squadra Todd. Per trovare la prima Ford dobbiamo scendere fino al quattordicesimo posto, dove troviamo la Falcon Pepsi Max Crew FPR di Mark Winterbottom, mentre le Erebus Mercedes non sono andate oltre il sedicesimo posto di Lee Holdsworth. Da segnalare, il ventunesimo posto di Will Davison (Erebus Mercedes)  ed il ventiquattresimo dell’unico vero debuttante di quest’anno, lo svedese Robert Dalhgren su Volvo.

sladeclipsalNella seconda sessione miglior tempo di Tim Slade, passato quest’anno da Erebus a Supercheap Auto Racing, che ha dimostrato di riuscire ad essere tra i primi se coadiuvato da una vettura performante. Dietro di lui il “solito” Van Gisbergen, che continua a dimostrare di trovarsi a suo agio sul cittadino di Adelaide, e la Nissan del più giovane dei fratelli Kelly, Rick. Sesto Jamie Whincup, col compagno di squadra Lowndes decimo davanti alla prima delle Ford, nuovamente quella guidata da Winterbottom. Problemi in questa sessione per le Volvo, con Dahlgren ventesimo davanti a McLaughlin ventiquattresimo, con quest’ultimo alle prese con la rottura di una barra antirollio. In mezzo tra i 2 chiudono le Erebus Mercedes, con Will Davison stavolta più veloce del compagno di squadra Holdsworth.

coulthardclipsalNella terza sessione al top le vetture di Brad Jones, con Fabian Coulthard (Lockwood Racing) davanti a Jason Bright (Team BOC). Terzo a sorpresa Lee Holdsworth su Erebus Mercedes, davanti a Lowndes ed a Rick Kelly e Whincup. Ottavo McLaughlin con la Volvo S60, mentre stavolta a svettare tra le Ford è il giovane Chaz Mostert, che chiude in Top 10 col decimo tempo. Winterbottom chiude la sessione dodicesimo, l’ex compagno di squadra Davison solamente diciottesimo, mentre Garth Tander (Holden Racing Team) è l’unico pilota a non segnare tempi cronometrati durante la sessione, a causa di un contatto a muro all’uscita della veloce curva 8 durante il suo primo giro lanciato.

Classifica prima sessione di prove libere
Classifica seconda sessione di prove libere
Classifica terza sessione di prove libere

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Qualifiche

La prima pole del 2014 se la è aggiudicata il campione in carica Jamie Whincup, che con il compagno di squadra Craig Lowndes andrà a formare una prima fila tutta Red Bull. Seconda fila per James Courtney e Mark Winterbottom, mentre in terza troviamo Scott McLaughlin, che è così riuscito a piazzare l’esordiente Volvo in Top 10 al primo colpo (cosa non riuscita l’anno scorso né a Nissan né ad Erebus Mercedes), affiancato da Shane Van Gisbergen. Quarta fila per Todd Kelly, che riesce quindi a portare anche Nissan in Top 10, che avrà al suo fianco sulla griglia di partenza Scott Pye, giovane pilota in cerca di riscatto con il Wilson Security Racing dopo un anno d’esordio deludente con il Lucas Dumbrell Motorsport. Chiudono la Top 10 Tim Slade e Fabian Coulthard, che partiranno dalla quinta fila dello schieramento. Mercedes attardata, con Lee Holdsworth sedicesimo mentre continua il momento no di Will Davison, che per la prima gara di domani partirà dalla ventiquattresima casella dello schieramento, in penultima fila.

lowndesclipsal

Nelle qualifiche di gara 2 a svettare è stato invece Craig Lowndes, che partirà dalla pole affiancato da un sempre più sorprendente Scott McLaughlin, autore di un giro strepitoso e che ha dimostrato una Volvo competitiva da subito, rimanendo anche per buona parte della sessione in testa alla classifica. Seconda fila per il campione 2013 Jamie Whincup, che avrà al suo fianco Jason Bright. Quinto tempo per Mark Winterbottom, che condividerà la terza fila con Lee Holdsworth, autore con la sua Erebus Mercedes di un giro eccezionale negli ultimi secondi della sessione. Quarta fila per la Nissan dell’italo-australiano Michael Caruso e per il campione V8 Supercars 2010 James Courtney, mentre chiudono la Top 10 in quinta fila i 2 giovani Scott Pye e Chaz Moster su Ford, il primo sulla Falcon Wilson Security mentre il secondo su quella Pepsi Max Crew FPR. Leggermente meglio è andato in questa sessione Will Davison, ventesimo, mentre chiuderà lo schieramento l’esordiente Robert Dahlgren su Volvo, solitario in tredicesima fila col venticinquesimo tempo.

Classifica qualifica Gara 1
Classifica qualifica Gara 2

[divider]
[space height=”20″]

Il weekend V8 Supercars ad Adelaide

La prima giornata ad Adelaide | Conferma Red Bull, sorpresa Volvo | Courtney vince in mezzo al caos

[divider]
[space height=”20″]