Categorie
V8SC

V8 Supercars, le vetture Red Bull vincono entrambe le gare

Si sono corse nella notte le ultime 2 gare del weekend V8 Supercars a Phillip Island. Le 2 gare odierne sono state dominate dal Red Bull Racing Australia, con la vittoria di Craig Lowndes nella prima gara e di Jamie Whincup nella seconda. Vediamo cosa è successo nelle 2 gare da 100km.

Gara 33

pi360gara33Si inizia con la pessima partenza di Jason Bright (Team BOC BJR) dalla seconda casella dello schieramento, che crea lo scompiglio. Jamie Whincup (Red Bull Racing Australia) si sposta sulla sinistra mentre alla destra del poleman Fabian Coulthard (Lockwood Racing BJR) spunta la sagoma della Ford Falcon di Chaz Mostert (Wilson Security DJR). Mentre Bright viene risucchiato dal gruppo appare tra i primi anche Mark Winterbottom (Pepsi Max Crew FPR), col risultato che 4 vetture si trovano affiancate all’ingresso della prima curva. Whincup riesce a passare indenne, Mostert pure grazie alla traiettoria interna, mentre Winterbottom deve andare largo e Coulthard si vede passare da Craig Lowndes e Shane Van Gisbergen (Tekno VIP Petfoods).

Dopo poco, Mostert e Lowndes in lotta finiscono larghi alla penultima curva e ad approfittarne è Van Gisbergen che sale al secondo posto. Mentre Whincup davanti vola e guadagna terreno sul resto del gruppo dietro si registra una lotta serrata tra Van Gisbergen, Mostert e Lowndes.

Al giro 11, Lowndes riesce finalmente ad avere la meglio su Mostert alla curva Honda e sale quindi al terzo posto, mentre 2 giri dopo compie la stessa azione su Van Gisbergen alla stessa curva e sale quindi al secondo posto. Il vantaggio di Whincup arriva a quasi 6 secondi, ma si ritrova il vantaggio annullato dall’ingresso della Safety Car al quattordicesimo giro, causato dal ritiro di Michael Caruso che parcheggia la propria Nissan del Norton Hornets sull’erba all’interno di curva 8.

Quasi contemporaneamente al ritiro di Caruso, Scott McLaughlin (Fujitsu Racing GRM) finisce lungo proprio in curva 8 e rientrando sul tracciato si ritrova nella traiettoria del compagno di squadra di Caruso, James Moffat, con quest’ultimo che non ha altra possibilità che andare fuori pistanella successiva curva 9. Dopo 2 giri dietro la Safety Car la gara riprende, ma la Holden di Tony d’Alberto (Team HiFlex) procede lentamente sul traguardo e poco dopo si ritira causa problemi al motore. Nel corso del diciottesimo giro, Lowndes tenta nuovamente un sorpasso alla curva Honda, stavolta sul compagno di squadra Whincup, e si porta in testa alla corsa.

Dietro ai 2 piloti Red Bull intanto Mostert tenta in tutti i modi di avere la meglio su Van Gisbergen fino all’ultimo, senza riuscirci. Si arriva quindi alla fine dei 23 giri con Lowndes che taglia il traguardo per primo, davanti al compagno di squadra Whincup, Van Gisbergen e Mostert. Al quinto posto Coulthard seguito dal quartetto Ford Performance Racing, con Alex Davison sesto, Mark Winterbottom settimo, Will Davison ottavo e David Reynolds nono. Chiude la Top10 il vincitore della gara di ieri, Garth Tander (Holden Racing Team). Migliore delle Nissan è Rick Kelly (Jack Daniel’s Racing) che chiude al tredicesimo posto, mentre la migliore Mercedes Erebus è quella di Lee Holdsworth (Irwin Racing) che chiude al diciasettesimo posto.

[divider scroll_text=”ritorna in alto”]

[space height=”20″]

Gara 34

pi360whincupAlla partenza Winterbottom entra in curva 1 in prima posizione, ma ha Lowndes all’esterno ed alla curva Southern Loop, sfruttando la traiettoria favorevole, il pilota Red Bull passa in testa, seguito dopo poco da Whincup che si porta in seconda posizione. Al secondo giro, un Whincup oggi in ottima forma passa il compagno di squadra e si porta in testa alla corsa, mentre Bright, con un sorpasso spettacolare all’esterno della prima curva,  supera Van Gisbergen per il quarto posto.

Un giro più tardi, Lowndes viene passato anche da Winterbottom alla curva Honda, ironia della sorte la stessa dove Lowndes nella gara precedente ha portato a termine i 3 sorpassi che lo hanno portato alla vittoria. Al quarto giro, la Holden Dodo Insurance Racing di Dean Fiore va larga alla prima curva compiendo un’escursione sull’erba, ma riesce a rientrare in pista senza riportare danni.

Come successo nella precedente gara, la fuga di Whincup viene fermata all’undicesimo giro dall’ingresso della Safety Car, dovuto all’auto di Lee Holdsworth ferma a bordo pista. La Mercedes Erebus ha perso la gomma anteriore sinistra in corsa, fermandosi sul bordo esterno della curva 9. La gomma nel frattempo continua la sua corsa colpendo prima la Holden del team Darrell Lea Tekno di Jonathon Web e poi scavalcando le recinzioni, fortunatamente senza ferire gli spettatori.

Dopo 2 giri la corsa ricomincia, ma alla curva Honda la lotta tra Mostert e Reynolds finisce col primo in testa coda che viene prima colpito da Tander al posteriore e poi centrato dalla Holden del Supercheap Auto Racing guidata da Russell Ingall e quindi la Safety Car esce di nuovo in pista. Nuovo restart al giro 17 con Winterbottom che cerca di attaccare Whincup, senza riuscirci. Per tutta risposta Whincup inizia ad inanellare giri veloci uno dietro l’altro, ponendo tra sé ed il pilota FPR un piccolo margine di sicurezza.

All’ultima curva del penultimo giro Michael Caruso si ritrova fuori pista, pare per un problema allo sterzo, e deve dire addio al settimo posto occupato fino a quel momento. Al termine dei 23 giri previsti, Jamie Whincup chiude la gara al primo posto seguito da Winterbottom e Lowndes, quarto Bright, quinto Coulthard, sesto Will Davison, settimo Moffat, ottavo Rick Kelly, nono Alex Davison e chiude la Top 10 Van Gisbergen. Migliore delle Mercedes, il tedesco Maro Engel in diciannovesima posizione.

[divider scroll_text=”ritorna in alto”]

[space height=”20″]

Classifica

Dopo le 2 gare di oggi, Whincup comanda la classifica con 2815 punti, Lowndes è secondo a 20 punti, Winterbottom terzo a 124 e Will Davison quarto a 223 punti dal capoclassifica. Fabian Coulthard dopo questo weekend è invece matematicamente tagliato fuori dalla corsa per il titolo, trovandosi a 422 punti da Whincup con soli 300 punti totali a disposizione in caso di vittoria di entrambe le gare dell’ultimo round.

Prossimo appuntamento con il gran finale della Sidney 500, sul tracciato del Sidney Olympic Park, nel weekend 6-8 Dicembre.

Classifica completa Gara 33
Classifica completa Gara 34
Classifica del campionato V8 Supercars 2013 aggiornata dopo le gare di oggi


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.